Home Page Business

Impresa SIcura, come controllare l'elenco delle prenotazioni

Dal 21 maggio è disponibile l'elenco con le aziende che possono inviare la domanda per i rimborso previsto dal bandi Impresa SIcura

Alt text

Ultimi step per inviare la domanda definitiva a Impresa SIcura, il bando varato da Invitalia e che prevede il rimborso di tutti i DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) acquistati dalle aziende per poter riaprire in sicurezza. Dal 4 maggio, infatti, è partita ufficialmente la fase 2 e molte imprese hanno potuto ricominciare a produrre a pieno ritmo, rispettando però il distanziamento sociale e le norme previste dall’Inail.

L’utilizzo dei DPI è fondamentale per poter contenere il contagio e permettere ai dipendenti di lavorare in tutta sicurezza. Per Dispositivi di Protezione Individuale non si intende solamente le mascherine chirurgiche, FFP2 o FFP3, ma anche guanti in lattice, le maschere per la protezione del occhi, i sovrascarpe, le cuffie, i detergenti e i termoscanner. Per poter chiedere il rimborso è necessario che la spesa sia stata effettuata dopo il 17 marzo e entro il giorno in cui si è inviata la domanda a Invitalia. In totale le domande pervenute all’ente statale sono state quasi 250.000 e quelle ritenute valide sono 208.826, per un totale di oltre un miliardo di euro, a fronte di uno stanziamento iniziale di 50 milioni di euro.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Quando sarà disponibile l’ordine delle prenotazioni

I tecnici di Invitalia hanno analizzato tutte le domande pervenute e oltre 200.000 sono state ritenute valide. Dal 21 maggio è disponibile l’elenco delle imprese che hanno inviato in tempo utile la prenotazione per presentare la domanda. L’elencoè pubblicato sul sito ad hoc sviluppato da Invitalia ed è ordinato in base all’orario di arrivo della richiesta sui server dell’azienda statale.

Di fianco al nome di ogni azienda è presente il codice di prenotazione, l’importo richiesto e l’esito finale (ammesso e non ammesso). Dal 26 maggio tutte le imprese idonee potranno procedere con la compilazione della domanda di rimborso, inserendo l’IBAN dove far accreditare i soldi. Ricordiamo che l’incentivo Impresa Sicura prevede il rimborso del 100% delle spese effettuate ed erano stai stanziati 50 milioni di euro. Le domande prevedono complessivamente un rimborso pari a 1.207.561.075 euro.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...