Facebook Ads: S.O.S. Account pubblicitario disabilitato

Cosa fare quando l'account pubblicitario viene disabilitato da Facebook? Ecco come recuperarlo e cosa fare per prevenire il danno

Alt text

Gestire le campagne online su Facebook non è così facile come sembra. Molti imprenditori o manager si illudono che sia sufficiente cliccare il tasto “Promuovi” su un post già pubblicato sulla pagina, in realtà la situazione è molto più complessa. D’altronde la piattaforma ormai da qualche anno applica un rigido controllo sui contenuti e punisce chi non rispetta le regole, anche le più piccole. Così, può capitare a tutti che l’Account Pubblicitario Facebook venga disabilitato. Dopo i primi istanti di panico, occorre respirare e capire come risolvere la situazione. Vediamo subito come fare, ma soprattutto quali sono le azioni per prevenire il blocco.

Account Inserzionista Disabilitato: cosa significa

Quando, accedendo alla piattaforma, si legge “Account pubblicitario disabilitato” significa che qualcosa ha fatto storcere il naso a Facebook. Probabilmente l’amministratore del profilo pubblicitario ha violato qualche regola, anche a sua insaputa, e quindi non può più promuovere la propria azienda o l’attività sul social network.

Infatti, dal momento in cui si ha l’account pubblicitario disabilitato non è più possibile recuperare i gruppi di pubblico salvati per gestire le inserzioni, installare il pixel per tracciare il traffico e i risultati nel sito web, usare pubblici personalizzati e in poche parole gestire tutto ciò che riguarda un’inserzione su Facebook. Si potrebbe sempre creare un nuovo account pubblicitario, ma si perderebbe tutto ciò che è stato fatto fino a quel momento, perchè sarebbe necessario ripartire da zero.

Perchè un Account Pubblicitario viene disabilitato

L’account pubblicitario può venire bloccato dalla piattaforma nel caso in cui non si seguano in modo preciso tutte le regole. Per esempio, ci sono delle tipologie di pubblicità che è meglio evitare, e se le inserzioni vengono bloccate più volte alla fine Facebook potrebbe decidere di disabilitare direttamente il profilo che le crea e attiva. Prima di gestire Facebook Ads è davvero importante conoscere bene la policy in modo da evitare di fare continuamente errori. Ecco alcuni accorgimenti da avere:

Serve un
Social Media manager? Te lo troviamo noi!

Scopri come

  • conoscere contenuti e argomenti vietati per Facebook Ads e costruire pubblicità seguendo la policy
  • usare account riconducibili a persone reali, evitando di creare account falsi per gestire la pubblicità aziendale
  • collegare ogni account pubblicitario ad un unico profilo Facebook riconducibile al referente aziendale (evitare di gestire tutti gli account dei clienti dal proprio account personale)

Se l’account viene disabilitato ci sono diverse strade da intraprendere.

Cosa fare se l’account pubblicitario viene disabilitato

Le alternative sono poche, purtroppo se affiora questo problema si dovrà affrontare un percorso lungo e tortuoso. Il primo passo è quello di cercare di contattare Facebook per far riattivare l’account. Esiste un apposito Customer Service dedicato a chi ha un account pubblicitario. Bisogna cercare più volte di entrare in contatto con un operatore, ma per raggiungere questo risultato potrebbero passare settimane.

Ma l’importante è non demordere e provare giorno dopo giorno ad entrare in contatto con un assistente specializzato. Inizialmente il sistema potrebbe inviare risposte automatiche come “l’account pubblicitario non rispetta le normative” e così via. Bisogna dimostrare di essere proprietari dell’account tramite carta di identità o altro documento di riconoscimento. L’assistenza valuta il problema e decide, quindi, di riabilitare l’account. Purtroppo, non sempre è così, quindi occorre crearne uno da zero e impegnarsi per non compiere gli stessi errori del passato.

Purtroppo, mentre si attende che la situazione ritorni alla normalità non ci si può fermare con le campagna anche perchè una pausa di settimane potrebbe danneggiare il business. Per ovviare il problema si può creare un nuovo account pubblicitario provvisorio in modo da continuare a usare le inserzioni di Facebook, anche se si sono persi alcuni importanti dati che abbiamo citato prima. Per farlo è opportuno usare un altro profilo personale a cui collegare il nuovo account provvisorio.

Insomma, il blocco dell’account può danneggiare in modo importante un’azienda, per tale motivo è importante affidarsi sempre a professionisti anche per la gestione delle inserzioni pubblicitarie sui social network. Il team di Italiaonline è composto da esperti nel settore, pronti a supportare il tuo business con inserzioni su Facebook Ads studiate nei particolari.

Serve un
Social Media manager? Te lo troviamo noi!

Scopri come

Caricamento contenuti...