Home Page Business

Dall'Europa 60 milioni per le PMI per investimenti innovativi

L’Eit si impegna a sostenere le imprese innovative e i progetti pensati per superare la crisi Covid-19. Ecco misure, fondi e strumenti a disposizione

Alt text

Eit, l’Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia ha stanziato 60 milioni di euro da destinare alle PMI europee e di alcuni Paesi extra-europei che propongono progetti innovativi o soluzioni per uscire dalla crisi sanitaria Covid-19. L’intervento si inserisce nella cosiddetta Crisis Response Initiative, cioè un vero e proprio piano di emergenza che coinvolgerà gli Stati Membri. Finalmente i fondi sono stati sbloccati e aiuteranno le imprese di piccole dimensioni nel breve periodo.

Il Coronavirus ha infatti posto delle nuove sfide alle aziende che ora devono impegnarsi a ripartire ma anche applicare tutte le misure di prevenzione disposte dai singoli Paesi. Questo non è un contesto affatto facile in cui operare, ma sicuramente le realtà che sapranno reagire e trovare soluzioni riusciranno ad affrontare con successo la situazione. Non a caso, il provvedimento dell’Eit si promette di individuare e sostenere i cosiddetti Pandemic Response Projects, ovvero i progetti di risposta alla pandemia proposti da imprese e startup innovative. Ma c’è anche uno strumento pensato chi le aziende innovative.

Fondi Eit: risorse e settori coinvolti

Eit, per realizzare il piano Crisis response initiative, ha lanciato delle call destinate ad aziende e startup. Finora sono state trasmesse all’organizzazione circa 1500 domande da parte di 44 Paesi dell’Europa e non, come il Regno Unito, Norvegia, Svizzera, Macedonia, Serbia, Israele e Turchia.

In base agli obiettivi del provvedimento, Eit ha deciso di stanziare:

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

  • 10,25 milioni di euro per il settore alimentare;
  • 9,85 milioni per la sanità;
  • 9,85 milioni per le materie prime;
  • 8,40 milioni di euro che serviranno soprattutto per finanziare idee legate all’ambiente e al cambio climatico;
  • 7,65 milioni di euro per il digitale;
  • 7,40 milioni per le fonti energetiche rinnovabili e innovative;
  • 3,35 milioni per la mobilità;
  • 3,30 milioni per la manifattura.

Per completare la selezione l’Eit ha formato diversi comitati interni che si occuperanno di valutare e aiutare i progetti in base al settore.

Due strumenti per startup e PMI

I fondi a disposizione verranno usati sia per investimenti privati su progetti innovativi, sia per finanziare le soluzioni pensate per affrontare la crisi sanitaria ed economica. Nello specifico, il 60% dei fondi verrà usato per progetti di Venture Support Instrument, uno strumento per permette di intercettare e investire su nuove aziende e startup innovative. Mentre il 40% sarà destinato specificatamente ai progetti legati alle soluzioni per la pandemia, i cosiddetti Pandemic Response Projects.

Anche le iniziative legate ai singoli strumenti sono diverse. Il Venture Support Instrument prevede finanziamenti, assistenza tecnica e la formazione di un network di startup e investitori. Il Pandemic Response Projects è invece pensato per finanziare tutti i progetti legati al Covid-19. A luglio verrà completata la selezione di tutte le aziende e relativi progetti.

Siamo quindi davanti ad un’iniziativa caratterizzata da un duplice obiettivo, come ha sottolineato Mariya Gabriel, responsabile Eit e commissaria europea per l’Innovazione e la ricerca: “Il provvedimento si unisce alle iniziative dell’Unione Europea in risposta all’emergenza sanitaria da Covid-19 ed è anche pensata per sostenere l’innovazione. Grazie al finanziamento dell’Eit, centinaia di imprese innovative avranno l’opportunità di offrire il loro contributo per superare la crisi e costruire l’economia del futuro, innovativa e sostenibile”.

L’Eit assume così un ruolo cruciale per la ripresa e la crescita dell’economia europea, come aggiunto da Dirk Jan van den Berg, presidente del Governing board dell’ente. Questa è solo una delle tante iniziative europee a sostegno delle aziende colpite dalla crisi e che si uniscono a tutti i provvedimenti nazionali pensati per rilanciare l’economia dell’Italia dopo l’emergenza.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...