Home Page Business

DL Ristori Bis: nuovi contributi e indennizzi per le Pmi

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Ristori Bis: in arrivo nuovi contributi per le imprese colpite dalle nuove restrizioni, in particolare quelle che operano nelle zone rosse e arancioni.

Alt text

Nella notte tra il 6 e il 7 novembre 2020, il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Ristori Bis, nato con l’obiettivo di sostenere le aziende interessate dalle ultime restrizioni anti-Covid. Con queste misure si intende incrementare il sostegno economico a tutte le aziende che ormai da nove mesi sono state costrette a chiudere o rallentare drasticamente l’operato.

In particolare i provvedimenti riguardano tutte le imprese della ristorazione, ma anche le palestre e le organizzazioni costrette a rimanere ferme o effettuare un’apertura parziale fino al 3 dicembre. I bonus dipendono naturalmente dalla localizzazione geografica dell’azienda, e in particolare dall’appartenenza alla fascia rossa, arancione o gialla. La misura principale riguarda il contributo a fondo perduto, un aiuto proposto alle aziende fin dai primi Decreti varati col Covid-19. Parliamo, per esempio, del Decreto Rilancio. Con questo tipo di aiuto si erogano direttamente sul conto delle aziende beneficiarie gli aiuti economici. Oltre a questo sostegno, sono previsti crediti di imposta e sospensioni dei versamenti legati ai contributi, oltre alla cancellazione di alcune tasse. Vediamo nel dettaglio quali sono gli aiuti accessibili ai diversi tipi di impresa.

Decreto Ristori Bis: caratteristiche del contributo a fondo perduto

La prima caratteristica del Decreto Ristori Bis è che amplia il ventaglio di aziende che hanno diritto al contributo a fondo perduto già presente nel Decreto Ristori. Per alcune categorie di lavoratori, colpiti dalle misure restrittive delle zone arancioni e rosse, si applicherà un aumento del contributo pari al 50%.

A questo se ne aggiunge un altro pensato per tutte le imprese che hanno sede nelle Regioni ad alto rischio. Anche in questo caso, il bonus verrà erogato tramite l’Agenzia delle Entrate. Il suo importo varierà in base al settore in cui si opera.

Creazione di nuovi fondi per l’economia

Per fronteggiare la situazione è stato istituito un nuovo fondo pensato per aiutare le Regioni che potrebbero essere interessate da ulteriori misure contenitive. L’obiettivo è prepararsi al meglio nel caso in cui la situazione si complichi ed erogare subito i contributi qualora fosse necessario.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Inoltre, è prevista anche la nascita di un fondo pensato per i negozi che si trovano all’interno dei centri commerciali e per le industrie alimentari. Questa tipologia di azienda infatti, in base alle ultime norme, è costretta a rallentare la propria operatività.

Credito di imposta

Il bonus affitti commerciali è cedibile al proprietario di un immobile, in modo da non dover sostenere la spesa. L’importo in questo caso è pari al 60% dell’affitto per i mesi di ottobre, novemrbe e dicembre ed è riservato alle aziende appartenenti alla fascia rossa individuate nel Dpcm del 3 novembre.

Cancellazione e sospensione contributi

Tra le misure del Decreto Ristori Bis spicca poi la cancellazione della seconda rata dell’IMU per le aziende che operano nelle aree di maggiore gravità individuate dal Decreto del 3 novembre, a patto che i gestori siano anche proprietari dell’attività.

Parliamo ora delle scadenze fiscali di novembre 2020. Le aziende la cui attività economica è sospesa non dovranno pagare le ritenute alla fonte e l’IVA per il mese corrente. Inoltre, chi opera nella fascia gialla non è tenuto al pagamenti dei contributi previdenziali e assistenziali, mentre chi opera in quelle arancione e rossa, questa sospensione vale anche per il mese di dicembre.

I soggetti ISA nella fascia rossa hanno diritto ad una proroga a 30 aprile 2021 dei pagamenti dell’acconto IRES e IRAP.

Infine, sono previsti dei sostegni al terzo settore e una decontribuzione anche per dicembre per le imprese agricole, della pesca e dell’acquacoltura.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...