Home Page Business

DL Agosto: misure per le PMI approvate dal Senato

Il testo verrà approvato entro il 13 ottobre. Tra le novità: smart working e congedo, fisco e agevolazioni per le imprese italiane. Ecco i dettagli

Alt text

La Legge di Conversione del Decreto Agosto è stata approvata dal Senato e ora è pronta a passare al vaglio della Camera dei Deputati. Per velocizzare l’iter, il Governo ha chiesto il voto di fiducia a Palazzo Madama, dove il testo è passato con 148 voti favorevoli, 117 contrari e nessun astenuto.

La Camera dovrà ora approvarlo entro il 13 ottobre, quindi visti i tempi stretti, sicuramente non ci saranno modifiche. La misura sembra essere definitiva e, rispetto a quella originale, contiene diverse novità, molte di queste coinvolgono le piccole e medie imprese. In particolare, le materie da considerare sono lo smart working, i congedi, le scadenze e sospensioni fiscali e le agevolazioni per le aziende maggiormente danneggiate dall’emergenza sanitaria ed economica, tra cui quelle del settore turistico e della ristorazione.

Congedo e smart working

In vista dell’inizio dell’anno scolastico, il Governo ha pensato ad alcune soluzioni per i genitori che lavorano e che dovranno quindi conciliare le esigenze familiari con quelle legate alla vita professionale.

Il testo dispone che i genitori di figli fino ai 14 anni che rimangono a casa per la quarantena a causa di un possibile contagio da Covid abbiamo diritto allo smart working o quando non possibile possano avere un congedo parentale straordinario retribuito al 50%. L’agevolazione può essere usata in modo alternativo da uno dei due genitori: non possono usufruirne entrambi contemporaneamente.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Scadenze fiscali: novità

Un altro tema importante per le PMI è il fisco. La Legge stabilisce una proroga dei versamenti fiscali al 30 ottobre per le Partite IVA danneggiate dal Covid (devono dimostrare una riduzione di fatturato) e che applicano gli ISA. Inoltre, non ci sarà alcuna sanzione per loro, ma solo una maggiorazione dello 0,8%.

La Tosap per gli ambulanti è sospesa fino al 15 ottobre. Gli ammortamenti per le immobilizzazioni materiali e immateriali sono sospesi fino al prossimo anno. Allo stesso tempo, le strutture ricettive avranno un credito di imposta del 50% e sospensione dell’Imu fino al prossimo anno. Infine, il bonus affitti per le aziende turistico-ricettive è prorogato al 31 dicembre 2020 ma prevede un aumento dell’aliquota dal 30% al 50%.

Agevolazioni per le categorie danneggiate dal Covid

All’interno del testo spicca un provvedimento per tutte le imprese della ristorazione per le quali è stato stanziato un fondo di 600 milioni di euro.

Le agevolazioni saranno concesse agli esercizi che da marzo a giugno 2020 hanno subito una riduzione di almeno il 25% rispetto agli stessi mesi del 2019. Queste imprese potranno avere un contributo a fondo perduto per l’acquisto di prodotti alimentari, agricoli e vitivinicoli Made in Italy.

Inoltre, in sede di conversione è stato introdotto un fondo a 20 milioni di euro per incentivare la commercializzazione di verdura, ortaggi, frutta, freschi confezionati e pronti per il consumo.

Infine, i negozi dei centri storici che a giugno hanno registrato la metà del fatturato rispetto all’anno scorso hanno diritto ad un contributo di 1.000 € per le persone fisiche e di 2.000 € per soggetti di altro tipo.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Rifinanziati strumenti a supporto delle aziende

Il provvedimento rifinanzia alcuni importanti strumenti a supporto delle imprese:

  • Nuova Sabatini: 64 milioni per acquisto di nuovi strumenti e macchinari aziendali
  • Contratti a sviluppo: 500 milioni
  • Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e prosecuzione dell’attività di impresa: 300 milioni
  • Voucher per l’innovazione: 50 milioni
  • Fondo IPCEI (per le imprese che partecipano a importanti progetti europei): 950 milioni
  • Fondo di Garanzia per le PMI: 7,3 miliardi di euro per il triennio 2023-2025

Sono state introdotte anche delle agevolazioni per incentivare la nascita di imprese da parte di giovani che hanno meno di 30 anni.

Infine, è previsto anche un ampliamento della dotazione dei Fondi Simest per l’internazionalizzazione e il venture capital, focalizzato particolarmente su partecipazione a fiere internazionali e crescita delle startup.

A valere di tali novità, la misura si dimostra davvero importante: non rimane che attendere l’approvazione della Camera ma soprattutto la messa in pratica dei diversi provvedimenti.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Tags:
Caricamento contenuti...