Home Page Business

Cosa sono i contenuti evergreen e perché dovrebbero interessarti

Creare un contenuto con l'obiettivo di farlo posizionare nel lungo periodo può rivelarsi una strategia vincente per l'azienda

Alt text

Ti hanno sempre detto che Google predilige le notizie fresche e aggiornate, quelle legate al trend del momento? Sono loro che ti permettono di attrarre traffico in breve tempo, soprattutto se il tuo sito è presente nella sezione “Notizie” di Google.

Questo è in parte vero, ma esiste un’altra tipologia di contenuto che funziona nel lungo periodo e che ti consente di continuare a guadagnare un traffico consistente per mesi oppure anni. Sono i cosiddetti contenuti evergreen, che proprio come gli alberi sempreverdi non sfioriscono in base alla stagione, ma sono in grado di fruttare per sempre. Una buona strategia di content marketing dovrebbe riservare uno spazio di tutto rispetto a questo tipo di testi, video o immagini, ricchi di potenzialità per qualsiasi tipo di sito web, dal blog di un e-commerce ai siti istituzionali. Ma cosa sono i contenuti evergreen e perché sono importanti per un’azienda? E soprattutto quali caratteristiche devono avere?

Cosa sono i contenuti evergreen?

Questo tipo di contenuti sono quelli che non passano mai di moda perché affrontano argomenti generali e non notizie specifiche e quindi si oppongono ai contenuti di tendenza, cioè quelli connessi a particolari trend del momento.

Facciamo un esempio. Un articolo che parla delle statistiche legate all’e-commerce del 2020 è sicuramente legato ad un periodo limitato di tempo e quindi è molto difficile che possa portare traffico anche negli anni successivi al 2020. Infatti, chi nel 2021 potrà essere interessato a tale articolo? In gergo si parla di contenuto a tempo, chiamato anche trending content.

Un contenuto evergreen invece tratta di un argomento che potrebbe suscitare interesse negli anni. Se si ha un blog che tratta di argomenti legati a salute e benessere, il titolo potrebbe essere “Perché è importante fare attività fisica?” oppure “20 alimenti da eliminare dalla dieta”. Un’azienda di consulenza potrebbe invece scrivere un articolo con questo titolo “Come iniziare un nuovo business?” oppure “Come avviare un business senza fondi”. Tutti questi sono titoli che possono interessare il bacino di utenti per anni, vengono quindi chiamati evergreen e possono essere affiancati con successo ad altri legati al momento, in modo da costruire un piano di content marketing completo e articolato.

Realizza il sito dei tuoi sogni
con i nostri esperti

Scopri come

Perché è importante scriverli?

I contenuti evergreen sono fondamentali. A meno che il tuo sito web non sia quello di una testata giornalistica che pubblica decine di notizie al giorno e quindi riesci a mantenere alti livelli di traffico mensile grazie ai trending content.

Tuttavia, la maggior parte dei siti web, tra cui i blog, hanno bisogno dei contenuti evergreen per assicurarsi una lineare affluenza di utenti che garantiscono un buon traffico per un periodo limitato. Senza contare che gli evergreen ti permetteranno di risparmiare un bel po’ di tempo ed energie, perché lavoreranno anche quando non riuscirai ad aggiornare le tue pagine web con notizie di giornata.

Come creare un contenuto sempreverde?

Se hai un sito web aziendale e ritieni che un’attività di content marketing ti permetterà di raggiungere i tuoi obiettivi di business, allora puoi dedicarti alla creazione del tuo piano affidandoti ad un esperto che riesca anche a offrirti una consulenza SEO, ideale per incrementare il traffico organico alle tue pagine web.

Il primo passo da fare per creare un contenuto evergreen è quello di trovare le parole chiave per i tuoi titoli. Gli esperti utilizzano appositi strumenti per intercettare tali keyword, come Semrush o Kwfinder. Il segreto è scovare quegli argomenti che il pubblico cerca ma che non riesce a trovare, perché nessuno o pochi siti sono interessati a trattare. Se riesci a trovare anche solo una manciata di questi argomenti, allora quelli riusciranno a sostenere il traffico del tuo sito per tanto tempo, permettendoti anche di scalare la SERP.

Naturalmente nei titoli devi evitare riferimenti a limiti temporali, come 2020 o ultimo mese oppure altri argomenti di tendenza legati ad eventi, per esempio.

Manutenzione dei contenuti evergreen

I contenuti evergreen una volta pubblicati hanno bisogno di essere revisionati periodicamente per poter davvero essere efficaci. Esistono tanti modi per prendersi cura di questi testi, per esempio è fondamentale controllare se i link funzionano ancora o risultano rotti, ovvero reindirizzano l’utente a pagine web inesistenti. Questo particolare è notato anche da Google, che non apprezza i link rotti all’interno degli articoli.

Un’altra azione da fare è rivedere l’intento di ricerca dell’utente, che magari rimane lo stesso ma viene espresso con parole chiave diverse. In questo caso è opportuno ritoccare il testo in modo che risulti attinente alle esigenze delle persone. Infine, un ultimo consiglio per migliorare i contenuti evergreen è quello di analizzare le pagine web che ti precedono nella SERP cercando di capire cosa permette loro di ottenere un miglior posizionamento, che probabilmente corrisponde ad un traffico maggiore. In poche parole, leggi cosa scrivono i tuoi competitor e trova il modo di superarli.

Seguendo questi consigli riuscirai a creare un piano editoriale composto da contenuti evergreen davvero efficaci e utili nel tempo.

Realizza il sito dei tuoi sogni
con i nostri esperti

Scopri come

Caricamento contenuti...