Home Page Business

Cos'è una Pillar Page e come scriverla correttamente

Una Pillar Page è un contenuto completo che risponde a tutti i quesiti dell'utente riguardo un argomento: ecco come scriverla e perché usarla in una strategia SEO

Alt text

Uno degli elementi chiave di una corretta strategia SEO è la pillar page, in italiano conosciuta anche come pagina pilastro. Si tratta di una singola pagina web che ha il compito di affrontare in modo completo un argomento garantendo agli utenti di trovare tutte le informazioni relative un topic nello stesso contenuto. Per realizzare questo tipo di contenuto è necessario seguire alcune regole: ecco la strategia da adottare per creare la perfetta pillar page.

Pillar page cos’è e come crearla

La pillar page ha un obiettivo preciso: fornire all’utente una panoramica dell’argomento, garantendo i la completezza del contenuto. All’interno della pillar page sono previsti dei collegamenti ipertestuali (link) ad altre pagine con contenuto correlato allo stesso argomento: questa azione segnala ai motori di ricerca che la pagina pilastro è un’autorità sul tema principale trattato e che affronta l’argomento in ogni sua sfaccettatura, consentendo agli utenti diversi approfondimenti.

Pillar page: l’importanza di scrivere un contenuto completo

Se si studiano alcuni esempi di pillar page emerge chiaramente una caratteristica comune a tutte: la lunghezza del contenuto. Numerosi studi infatti hanno dimostrato che i contenuti lunghi hanno più possibilità di apparire sulle prima pagina dei motori di ricerca in funzione della keyword di riferimento. Questa scelta dipende dal fatto che più una pillar page è completa e approfondisce le diverse tematiche legate ad un unico argomento, maggiore è la probabilità che l’utente ritenga il contenuto utile e prezioso, rispondendo a pieno a tutte le sue domande e curiosità. La lunghezza standard di una pillar page è di 2000 parole, ma spesso si possono raggiungere anche le 5000.

L’obiettivo principale di una pillar page è quello di creare autorevolezza riconosciuta ad un brand e classificare nel modo migliore possibile un determinato argomento sul web. Per farlo, più il testo è lungo e curato in ogni sua possibile variante, maggiori sono le possibilità di successo. Inoltre i contenuti più lunghi tendono a ricevere più condivisione social e backlink.

Gestisci la tua presenza digitale
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Pillar page seo: come scegliere l’argomento da affrontare

Un altro aspetto importante all’interno di una strategia SEO per la realizzazione di una pagina pillar riguarda l’importanza delle domande degli utenti. Per costruire una pillar page efficace, non è più necessario focalizzarsi sulla selezione delle parole chiave che gli utenti potrebbero cercare, ma sulle reali domande che pongono ogni giorno sul web. Dopo aver individuato il topic da trattare e le domande a cui rispondere, è importante verificare che l’argomento sia abbastanza ampio per creare altri articoli., più brevi, che vanno ad approfondire, una ad una, le domande / i paragrafi / i micro argomenti presenti nella pillar page.

Le caratteristiche di una pillar page efficace

Una pillar page può rivelarsi effettivamente strategica ed efficace se vanta una serie di caratteristiche precise:

  • il contenuto affrontato deve riguardare una tematica cara all’azienda;
  • la pillar page deve essere una guida autorevole e rispondere concretamente alle richieste degli utenti. Qui i sottintesi e i vuoti ad effetto vanno evitati;
  • il contenuto deve stare tutto su un’unica pagina;
  • deve essere applicata una strategia di link bidirezionali SEO oriented;
  • la pillar page deve essere facilmente trovata sul sito;
  • la pillar page deve essere durevole nel tempo, quindi è fondamentale aggiornare il contenuto anche dopo che è stato pubblicato;
  • in una corretta strategia SEO, è consigliabile creare tante pillar page quanti sono i prodotti e argomenti trattati dall’azienda.

Pillar page: consigli pratici per realizzarla

Per realizzare una pillar page efficace non basta la teoria, ma è fondamentale impostare il corretto metodo di lavoro. Dopo aver individuato l’argomento da trattare, è consigliabile costruire un sommario con i titoli che contengono già una risposta alle domande gli utenti. Quando si inizia a scrivere il contenuto è necessario suddividerlo nei paragrafi identificati nel sommario, per rendere il testo leggibile e fruibile. Al termine della scrittura, si procede con l’inserimento dei file multimediali, come foto, video e link e infine si aggiunge la CTA che deve portare l’utente a svolgere una determinata azione, con l’obiettivo di ottenere una conversione, che sia la lettura di un altro articolo, il lead o altro.

Gestisci la tua presenza digitale
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Caricamento contenuti...