Home Page Business

Come sfruttare gli User Generated Content per il tuo ristorante

I contenuti generati dagli utenti rappresentano un’importante risorsa per far conoscere la propria impresa facendo leva sull’opinione dei diretti interessati. Ecco come sfruttare al meglio gli user generated content

Alt text

Avvicinarsi al mondo digitale è ormai un passo imprescindibile anche per quelle attività tradizionalmente lontane dall’universo online: anche ristoranti e locali ad esempio, business inevitabilmente su strada, si sono dovuti reinventare in versione digitale cercando di trovare il loro spazio in un’era moderna e sempre più social. La diffusione esponenziale dei social network e di nuove forme di promozione se da un lato ha rappresentato per i ristoratori una nuova sfida da affrontare, dall’altra ha generato numerose interessanti opportunità da sfruttare per emergere ed affermarsi tra i competitor.

Esistono infatti strumenti di marketing innovativi da considerare ormai imprescindibilmente tra i propri canali di comunicazione: uno su tutti i cosiddetti User Generated Content, ossia i contenuti generati spontaneamente dagli utenti, che trasformano i clienti in autorevoli ambassador del proprio brand. Sfruttarli al meglio è un’ottima idea per raggiungere i propri obiettivi di business.

Cosa sono gli User Generated Contents?

I cosiddetti UGC sono contenuti online creati dagli utilizzatori delle odierne piattaforme digitali: social network come Facebook, Pinterest o Instagram o mezzi di comunicazione quali blog e forum sono ormai lo strumento di espressione preferito da un numero sempre crescente di persone che scelgono di condividere le loro esperienze e le loro opinioni sul web. Sono proprio i fruitori di attività, luoghi e servizi a dare vita a contenuti originali, per esprimere i loro pensieri, le loro valutazioni e la loro esperienza utente, più o meno positiva.

Mentre i media tradizionali prevedevano un flusso di messaggi unidirezionale che andavano dalle aziende al loro pubblico, oggigiorno si creano interessanti canali comunicativi e creativi, che vedono i clienti o i potenziali tali, protagonisti della content creation e della reputazione online di un brand. Essere consapevoli di tale fenomeno è fondamentale, anche per chi gestisce ristoranti ed attività affini, per volgerlo a proprio vantaggio e non subirlo passivamente. Sono numerosi i motivi per tentare di integrare gli UGC nella propria strategia di content marketing: migliorare la brand awareness, attrarre nuovi clienti, fidelizzare quelli esistenti o posizionare in maniera efficace la propria attività nel settore di riferimento, sia essa una piccola locanda di periferia o un affermato ristorante di spicco.

Gestisci la tua presenza digitale
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

I vantaggi degli User Generated Contents

Sono davvero molti vantaggi offerti dall’uso degli UGC ed uno dei loro pregi più importanti è quello di agire positivamente sulla percezione di autenticità che un brand riesce a suscitare. Quando un cliente soddisfatto posta online le foto della sua esperienza soddisfacente nel ristorante che ha scoperto o lascia recensioni positive su siti quali Tripadvisor, queste genuine prove di valore riescono ad avere sugli altri potenziali consumatori un effetto emotivo strabiliante, dimostrandone l’autenticità più di quanto potrebbero fare delle foto scattate in maniera professionale e del SEO copywriting studiato ad hoc. Rendono l’azienda umana e vicina alla sua clientela, specialmente quando diventano occasione per entrare in un contatto reale con i propri clienti, ringraziandoli ed incoraggiando ancor più la loro volontaria contribuzione. Clienti che ad oggi sono sempre meno solamente consumer e sempre più prosumer, svolgendo con entusiasmo un ruolo proattivo nella gestione del brand, specialmente in termini di comunicazione e marketing.

All’interno di una strategia di marketing ben strutturata inoltre l’elemento social proof non deve mai mancare, e gli UGC sono un ottimo modo per avere materiale da utilizzare in questo senso. La riprova sociale si può riassumere come il fenomeno per il quale le persone, per prendere delle decisioni sui loro comportamenti, ad esempio quelli relativi agli acquisti, cercano di sapere ciò che è giusto per gli altri: una conferma esterna ad influenzare le proprie opinioni, che sarà tanto più credibile quanto più è genuina. Gli User Generated Contents sono in questo senso un vero e proprio tesoro: un parere positivo, un commento soddisfatto, una foto che ispiri momenti felici racchiudono una potenza incredibile a livello di marketing.

Incoraggiando i propri clienti a produrre autonomamente contenuti, si avrà così a disposizione un bagaglio di materiale pubblicitario ottenuto senza dispersione di tempo e costi: un social copywriting sempre fresco e nuovo, spesso anche particolarmente curato e di ottima qualità grazie alle moderne tecnologie che permettono ad esempio di scattare foto di alto livello semplicemente con il proprio smartphone. Il successo degli UGC deriva fondamentalmente dal fatto che la comunicazione migliore, al di là di complicati studi di mercato e di strategie artificiose, è quella che viene ispirata dalla propria audience e che le parla in modo diretto e sincero.

L’interazione del team aziendale con i clienti che producono contenuti sarà fondamentale per mantenere in vita il circolo virtuoso innescato dagli UGC: chi si è prodigato infatti nella creazione di un contenuto relativo al ristorante dove ha cenato, avrà particolare piacere nel ricevere risposte da parte del management, feedback incoraggianti o anche un semplice grazie per il suo apporto. Dedicare parte dei propri sforzi ad esplorare ciò che si dice in rete del proprio locale può inoltre spesso portare a interessanti idee e spunti su come migliorarsi e andare sempre più incontro alle esigenze della clientela.

Come incentivare gli UGC?

Qualsiasi cliente sarà ben felice di dare il proprio contributo alla produzione di UGC, se si verificano due condizioni: innanzitutto se la sua esperienza utente sarà stata piacevole, ed inoltre se sarà altresì opportunamente stimolato a contribuire in cambio di particolari vantaggi. Dei premi esclusivi come un buono sconto sulla prossima visita o un piccolo omaggio riservato solo alla ristretta nicchia di utenti che ha scelto di creare contenuti possono fare miracoli in termini di produzione di UGC: clienti felici saranno contenti di dare vita a post sui social, recensioni, blog post o quant’altro possa diffondere un positivo passaparola. Un cliente fidelizzato diventa senza sforzi un ambassador assolutamente credibile e funge da cassa di risonanza per l’attività parlandone in positivo ad amici e follower.

Un’altra ottima idea per invogliare i clienti soddisfatti dai propri servizi a farsi portavoce del brand, e che può al contempo attrarre un grande numero di nuovi potenziali utenti, è la realizzare di concorsi sui social network.

Creare quiz online ad esempio, che comportino determinate azioni obbligatorie per poter accedere all’eventuale premio come la condivisione di un determinato post sul proprio feed o nelle proprie storie, può fornire un’ondata di visibilità immensamente proficua.

Offrire la migliore esperienza possibile ai propri clienti una volta che entrano nel proprio locale e prolungare la loro interazione con il marchio anche una volta usciti dalle porte, stimolandoli nella realizzazione di UGC: ecco le regole d’oro per una moderna marketing strategy di successo.

Gestisci la tua presenza digitale
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Caricamento contenuti...