Come migliorare la reach organica su Facebook

Aumentare la visibilità su Facebook senza ricorrere alla pubblicità è possibile? La risposta è sì. Ecco quali soluzioni adottare

Alt text

Avere una reach organica costante o addirittura crescente è il sogno di tanti marketer, imprenditori e chiunque abbia o gestisca una Pagina Facebook. Purtroppo, sappiamo bene che questo valore è in calo da anni. I motivi sono diversi, per esempio la concorrenza oggi è altissima: è impossibile vedere tutti i post di una pagina che si segue o di un contatto. Su Facebook vengono pubblicati circa 40 mila post al secondo, l’algoritmo deve quindi decidere cosa mostrare all’utente e cosa lasciare fuori. Sicuramente, per raggiungere un numero più alto di persone è necessario sponsorizzare i post. Ma esistono delle soluzioni anche per ottenere una maggiore reach organica. Ecco quali sono.

Creare contenuti coinvolgenti

Il social network decide di “premiare” i post che ricevono un maggior numero di interazioni entro pochi secondi dalla pubblicazione, perchè sono ritenuti potenzialmente più interessanti rispetto ad altri. Perciò, se si ottengono subito Like e commenti si hanno sicuramente più possibilità di apparire nel feed degli utenti. Ecco perchè una delle prime soluzioni per aumentare la reach organica è creare contenuti davvero interessanti e capaci di generare interazioni. Ma come si possono realizzare post che raggiungono questo obiettivo con successo? Sicuramente bisogna conoscere molto bene la fan-base.

Prima di realizzare il piano editoriale per Facebook occorre dedicarsi a una lunga fase di analisi dove, da una parte di studia il target, dagli argomenti che predilige a ciò che ama guardare su Facebook, e dall’altra si analizzano i competitor, cercando di capire cosa offrono, in cosa hanno successo e dove, invece, fanno fatica a raggiungere visibilità e conquistare i fan. Dopo aver esaminato questi elementi, si può costruire una strategia mirata all’aumento della reach organica.

Creare contenuti nativi

Facebook predilige i contenuti realizzati appositamente nella sua e per la sua piattaforma. Ciò significa che un post condiviso dall’esterno, così come un link di un sito web o un video importato sul canale non avranno mai la stessa visibilità di un post nativo. Ogni contenuto deve essere pensato per far rimanere le persone dentro la piattaforma, perciò è meglio non esagerare con i link esterni che invece indirizzano altrove. Per esempio, molte pagine condividono quasi esclusivamente i post del blog aziendale, che col tempo raggiungono sempre meno utenti.

Gestisci la tua
Presenza sui Social

Scopri come

Ciò vale anche per i video: al posto di condividere una clip che proviene da un altro canale – per esempio Youtube – è meglio crearla e caricarla direttamente su Facebook. Per rendere i video più efficaci occorre avere ulteriori accorgimenti. In particolare, è consigliabile aggiungere i sottotitoli in modo che possano essere accessibili da tutti oppure guardati senza audio, comportamento che oggi è molto diffuso.

Costruire un piano editoriale bilanciato

Qual è la frequenza con cui postare su Facebook? Nessuno potrebbe rispondere in modo esatto a questa domanda. Ma c’è una certezza: non bisogna latitare, nè esagerare con i post. L’obiettivo è offrire contenuti di qualità, parlare solo quando si ha qualcosa di interessante da dire, cercando comunque di postare in modo frequente, quindi trovare qualcosa che possa generare interesse. Inizialmente, si possono creare più post a settimana in modo da popolare la pagina e farla conoscere a quanta più gente possibile, in seguito ci si può assestare sue due o tre post settimanali e aumentarli nel caso si avverta questa esigenza da parte del pubblico. In ogni caso, non esiste il numero perfetto: il consiglio è quello di non fossilizzarsi troppo sulla quantità, ma badare sempre alla qualità.

Farsi aiutare dalle Ads

Aiutati che Dio ti aiuta. Questo detto vale anche e soprattutto quando si parla di Facebook, per il quale occorre comunque prevedere un budget mensile da destinare alle inserzioni. I post a pagamento danno una spinta anche a quelli organici. L’obiettivo può essere plurimo, si possono usare per riportare i fan sulla pagina, soprattutto durante un periodo si assenza oppure si possono usare per attirare nuovi fan.

Sicuramente, una soluzione ottimale per notare risultati sulla propria Pagina aziendale su Facebook e non solo è affidarsi ad esperti in social media marketing. Il team di Italiaonline è pronto a supportare aziende, di ogni settore e qualsiasi dimensione, ma anche professionisti che vogliono sfruttare in modo efficace i social.

Gestisci la tua
Presenza sui Social

Scopri come

Caricamento contenuti...