Home Page Business

Come effettuare la Keyword Research per la Local SEO

La ricerca di parole chiave per la SEO local segue regole specifiche poiché esse devono rispondere a query geolocalizzate. Posizionarsi sulle local keyword è essenziale per generare contatti e per aumentare le vendite delle attività locali.

Alt text

Per la SEO, la keyword research è un passaggio obbligato. Ciò è vero anche quando ci addentriamo nell’ottimizzazione delle pagine/sito a livello di ricerca locale. Si tratta di un’analisi che, se ben fatta, può condurre alla conversione degli obiettivi sia in ottica di lead generation che di sales. Vediamo quindi come si fa una ricerca di parole chiave finalizzata alla local SEO.

Cos’è la keyword research per la local SEO?

Una possibile risposta alla domanda su cosa è la ricerca di parole chiave per la SEO locale, potrebbe essere: “Il processo messo in atto per migliorare il posizionamento di un sito in relazione alle query che hanno un intento locale”. Definizione sintetica, ma non esaustiva. Dobbiamo chiederci a quale tipo di posizionamento miriamo. Molte persone riducono la local SEO a Google My Business.

Per quanto GMB sia fondamentale nel complesso di una strategia local SEO, esso rappresenta solo una tappa (per quanto importante) del lungo viaggio verso la conquista di un buon posizionamento nei risultati organici geolocalizzati e in quelli compresi nel pacchetto mappe.

Dove appare il tuo sito?
Ottimizzalo in chiave SEO con i nostri esperti!
Scopri come

Perché fare una ricerca di keywords per la SEO locale?

Se non capisci cosa cercano le persone quando vanno a caccia di prodotti/servizi nel tuo settore e nella tua zona, la tua attività è tagliata fuori da ogni opportunità di crescita e di guadagno.

Individuare queste parole chiave è un processo tutt’altro che casuale che parte ponendosi le giuste domande, senza dare nulla per scontato e senza trascurare alcuna possibilità. Il primo consiglio è quello di cominciare dai dati e non dai preconcetti:

  • Hai analizzato i tuoi concorrenti per capire quali parole chiave stanno ottimizzando e perché la tua attività non è competitiva su quelle keyword?
  • Hai controllato i report di Google Search Console?

Setacciando il set di parole individuate è più facile e più veloce trovare le chiavi giuste per scalare posizioni e arrivare all’utente nel momento esatto nel quale ti sta cercando. Il succo dell’importanza delle local keywords è tutto qui.

Quali attività hanno bisogno di local SEO?

È logico pensare che soltanto le attività locali, come negozi e artigiani, ovvero quelle la cui base clienti è circoscritta a una precisa area geografica, possano trarre beneficio dalla SEO locale. Ad esempio se sei un imbianchino a Milano, provare a posizionarsi sulle parole imbianchino e Milano può essere molto complicato a livello di concorrenza. Prova allora a uscire dagli schemi e analizza i servizi che offri. Hai una pagina che parla della pittura a stucco, o piuttosto della spugnatura murale? Sai quante persone cercano quel tipo di servizio particolare? Sei già sulla strada per avviare una buona keyword research geolocalizzata.

Ecco altri casi nei quali la local SEO è necessaria:

  • Se hai più di una sede fisica.
  • Se quando esegui una ricerca su Google – attraverso le parole chiave più usate dagli utenti per trovare i tuoi prodotti/servizi – vedi che i risultati sono in maggioranza localizzati in base a dove stai cercando.
  • Se esce Google Maps fra i risultati della tua ricerca.
Un dato statistico rivela che le categorie più interessate sono hotel e B&B, ristoranti e bar, medici e dentisti, professionisti e artigiani.

Come fare una ricerca di parole chiave per la local SEO

Immaginazione e strumenti informatici sono quanto ti serve per affinare una lista di parole performanti a livello di ricerca locale. La scrematura è continua e l’analisi inizia con uno strumento molto elementare: l’elenco iniziale delle parole chiave per l’argomento oggetto dell’attività. Si tratta di espandere ogni possibile servizio nel dettaglio, in modo tale da individuare parole chiave con un buon volume di ricerca ma non eccessivamente competitive.

Non è affatto un compito facile e il primo scoglio è proprio riuscire a non fermarsi all’ovvio. Tornando al nostro imbianchino a Milano, protagonista dell’esempio iniziale, per quanto la gran parte degli utenti ricerchino esattamente “imbianchino a Milano”, altre persone entreranno nello specifico digitando un determinato servizio, oppure delimitando l’area di ricerca a una determinata zona della città e via dicendo. Ad esempio fra i servizi offerti e posizionabili nella SEO locale, potremmo pensare a:

  • Cartongesso
  • Decorazioni pareti
  • Tinteggiatura industriale
  • Imbiancatura antimuffa

Strumenti per la keyword research by Google

Fra i tanti strumenti di ricerca di parole chiave, sia per SEO in generale che per SEO locale, ne segnaliamo tre a marchio Google. In fondo, lo scopo è quello di riuscire a fare breccia nel cuore di Big G!

Google Keyword Planner

Si tratta di uno strumento di pianificazione delle parole chiave molto efficace nelle campagne Google Ads. Permette di ottenere suggerimenti su parole chiave correlate ai prodotti/servizi e di organizzarle in varie categorie che potrebbero essere affini al tuo brand. Puoi visualizzare le stime sulle ricerche mensili della parola chiave e determinare il costo medio per la pubblicazione dell’annuncio a pagamento.

Google Search Console

Uno strumento gratuito perfetto per monitorare le performance di un sito Web nei risultati di ricerca Google. In pratica GSC ti dà modo di comprendere come Google vede il tuo sito. Fra le tante funzionalità offerte, in questa sede quella che ci interessa evidenziare è l’opportunità di visualizzare i dati sul traffico come: per quali query di ricerca degli utenti viene mostrato il tuo sito e la frequenza di click-through per le suddette query e non solo.

Google Trends

Con Google Trends puoi vedere quanto una chiave di ricerca è popolare, dove è maggiormente cercata e in quale misura cambia in base alla stagionalità. Il volume di ricerca della parola chiave nel tempo è un elemento utile in quanto fornisce dati relativi a ciò conta per gli utenti di Google in quel preciso momento ed evita di sprecare energie su tendenze ormai passate. Un aspetto da tenere d’occhio per le attività che offrono servizi/prodotti diversi in base alle stagioni.

Come analizzare i local intent?

Un’ulteriore scrematura che deve essere fatta nella keyword research per la local SEO è quella di capire se davvero gli utenti che usano una determinata query si aspettano di trovare delle risposte a livello locale, ovvero qualche attività che offra quei servizi/prodotti in zona. Ecco come si fa.

Se vivi in prossimità dell’area dove si trova l’azienda per la quale svolgi il servizio di ricerca di parole chiave, Google ti mostrerà risultati personalizzati in base alla tua posizione e la SERP ti svelerà se l’intento è locale o meno. In particolare la presenza di un Local Pack – il blocco di informazioni relative alla zona, comprese le attività localizzate nei paraggi dell’utente – ti rivela un intento locale. Per esempio se cerco “installazione caldaia”, vedrò un Local Pack che mi conferma che questa query ha un intento local. Viceversa, cercando “caldaia Worcester” il motore di ricerca capisce che non sto cercando una caldaia in Inghilterra (sarebbe un po’ fuori mano!), ma informazioni sull’omonima marca e mi restituisce una SERP senza mappa.

Se devo però fare un’analisi fuori dalla mia zona geografica, dovrò trovare il modo di ‘ingannare’ il motore di ricerca. Basta usare Google Ad Preview Tool: inserisci la chiave di ricerca, in questo caso abbiamo detto “installazione caldaia” e l’area geografica e premi cerca. Avrai un’anteprima della SERP nella quale verificherai la presenza o meno di un Local Pack.

La ricerca di parole chiave locali in pillole

Per concludere, ecco una sintesi dei concetti principali relativi alla keyword research per la local SEO. Abbiamo iniziato sgombrando il campo da due preconcetti errati:

  1. La local SEO non riguarda soltanto le piccole attività locali, ma anche tutte quelle attività che vogliono provare a posizionarsi sulle query con intento locale.
  2. L’ottimizzazione di Google My Business è un passaggio fondamentale ma non l’unico per vincere la sfida del posizionamento con la local SEO.

Il secondo passaggio è stato quello di dimostrare come la ricerca delle parole chiave sia una potente freccia al nostro arco per centrare il bersaglio grosso: guadagnare posizioni nel motore di ricerca in modo organico.

Infine abbiamo tracciato un piano di azione per la ricerca delle parole chiave per local SEO che comprende i seguenti passaggi:

  • Inizia con la ricerca di parole chiave implicite, ovvero senza località: si tratta di espandere un’idea e una parola trovando sinonimi, servizi correlati e argomenti affini.
  • Rendi esplicita, ovvero locale, la ricerca utilizzando Google Search Console e Google Keyword Planner.
  • Studia i dati della Google Search Console e trova nuove opportunità analizzando quali parole stanno ottimizzando i tuoi competitors.
  • Fatti domande che possano portare lead qualificati al business, senza escludere nessuna possibilità: la ricerca procede per scrematura e ogni passaggio di livello comporta un affinamento nella selezione delle parole chiave.
  • Domandati cosa cerca l’utente, come lo cerca e quando lo cerca.
  • Analizza l’intento locale della query, se c’è.
  • Abbina all’analisi concettuale l’uso di strumenti come ad esempio Google Search Console, Google Trends, Google Keyword Planner.

Tags:
Caricamento contenuti...