Home Page Business

43 milioni per agevolare la presentazione di brevetti innovativi

I tre bandi Marchi +3, Disegni +4 e Brevetti + saranno rifinanziati per volere del MISE. Ecco tutti i nuovi termini di scadenza e perché partecipare

Alt text

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha stanziato 43 milioni di euro per l’apertura di nuovi sportelli dedicati alla presentazione di brevetti innovativi e non solo. Nello specifico, il fondo servirà per finanziare i Bandi Marchi +3, Disegni +4 e Brevetti + che erano stati chiusi anticipatamente per esaurimento delle risorse disponibili.

Le richieste sono state talmente tante che alla fine il Ministero ha deciso di rifinanziare le misure: le nuove candidature potranno essere inviate dalle aziende a partire dai mesi di settembre e ottobre 2020. Le domande presentate fino al 10 giugno 2020 che non hanno potuto accedere alla fase istruttoria per esaurimento dei fondi, saranno subito verificate dal soggetto gestore UnionCamere e se ritenute idonee potranno avere il contributo, senza passare dall’invio della domanda. Si tratta di tre bandi particolarmente importanti per le imprese che desiderano acquisire Marchi dell’Unione Europea e Internazionali, brevetti e disegni dando così maggiore valore ai loro asset.

Bandi Marchi, Disegni e Brevetti innovativi: caratteristiche

La misura si inserisce tra quelle previste nella fase di ripresa dall’emergenza Coronavirus, proprio come afferma Alessia Morani, Sottosegretaria allo Sviluppo economico con delega alle politiche per la proprietà industriale: “In questa fase di ripresa dell’economia il MISE continua a supportare le PMI su tutti i fronti, in questo caso rifinanziando misure agevolative che puntano a innalzare il loro livello competitivo attraverso la valorizzazione di asset immateriali, come brevetti, marchi e disegni”.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Con questo obiettivo, il Governo ha quindi rifinanziato i tre bandi: le PMI potranno richiedere contributi per tre tipi di operazione:

  • Per il bando Marchi +3, le imprese possono avere un contributo a fondo perduto corrispondente all’80% delle spese ammesse, tra cui l’acquisto a servizi che agevolano la registrazione di Marchio dell’Unione Europea e del 90% per Marchi Internazionali. L’importo massimo del voucher è pari a 6.000 euro per marchi europei e di 8.000 euro per marchi extra-europei.
  • Per il bando Disegni +4 nasce per valorizzare, anche a livello economico, i disegni e modelli industriali singoli o multipli all’interno di mercati nazionali e internazionali. I disegni e modelli possono esistere dal 1° gennaio 2018. I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese.
  • Il bando Brevetti + invece è pensato per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione economica di un brevetto, in termini di ingegnerizzazione, industrializzazione e trasferimento tecnologico. Tra i beneficiari spiccano le micro, piccole e medie imprese, comprese le startup.

Le tre misure sono state prese letteralmente d’assalto dalle aziende e professionisti interessati. Lo Sportello Disegni +4 è stato aperto per soli quattro minuti, mentre per quello dei Marchi sono bastati 20 minuti. Insomma, tanti sono rimasti fuori ed è stato necessario rimpolpare velocemente le risorse.

Bandi Marchi, Disegni e Brevetti innovativi: riapertura dei termini

Visto l’eccezionale successo, questi tre bandi sono stati rifinanziati con 43 milioni di euro.

Di seguito le date di apertura e i fondi disponibili per i relativi sportelli

  • Bando Marchi +3: si potranno presentare le domande dal 30 settembre, il fondo è di 4 milioni di euro
  • Bando Disegni +4: si potranno presentare le domande dal 14 ottobre, il fondo è di 14 milioni di euro
  • Bando Brevetti +: si potranno presentare le domande dal 21 ottobre, il fondo è di 25 milioni di euro.

Registrare un brevetto o altra attività simile è un’opportunità per le aziende, perché le attività vengono in questo modo valorizzate anche a livello internazionale, sollevando l’asticella. Senza contare il vantaggio competitivo: ecco perché per tutte le aziende che hanno nel cassetto un progetto innovativo, partecipare al bando è una buona scelta.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Tags:
Caricamento contenuti...