Home Page Business

Recovery Dashboard: il nuovo progetto europeo per la ripresa delle aziende

La piattaforma online permette di capire quali sono gli effetti della pandemia sull'economia dell'Unione Europea. Presenti anche i dati sull'Italia. Ecco i dettagli

Alt text

A quasi un anno dallo scoppio della pandemia, l’Eurostat ha deciso di tracciare un bilancio e fornire i primi dati legati alle conseguenze e reazioni delle imprese. La piattaforma che li accoglie si chiama European statistical recovery dashboard ed è creata dall’organizzazione europea in collaborazione con gli enti statistici dei diversi Stati Membri dell’EU.

La piattaforma digitale presenta una serie di indicatori forniti su base mensile e trimestrale. Come ha affermato il commissario europeo all’economia Paolo Gentiloni la loro priorità è fornire una fotografia e stabilire le priorità per portare fuori dalla crisi l’economia dell’Unione Europea. L’iniziativa permette quindi di stabilire la strategia da adottare basandosi su precise informazioni oggettive e statistiche.

European statistical recovery dashboard: caratteristiche

All’interno del dashboard, che è già accessibile online, si possono consultare circa venti indicatori tra cui Pil, percezione dell’economia, produzione industriale, deficit, inflazione, stato dell’import ed export, tasso di occupazione e così via.

Paolo Gentiloni ha chiarito in una nota l’obiettivo di tale lavoro:

“Per prendere le decisioni corrette abbiamo bisogno di disporre di dati oggettivi in tempi utili. È per questo che l’iniziativa dell’Eurostat e degli altri membri dello European statistical system è così importante. La Recovery dashboard permetterà di basare su precise informazioni le nostre azioni mentre lavoriamo per la ripresa e per un futuro migliore tramite Next Generation Eu”.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

La bacheca digitale verrà aggiornata costantemente con le nuove informazioni e sarà un punto di riferimento importante per le aziende e il tessuto imprenditoriale del Paese. In base alla situazione e all’evoluzione della crisi verranno anche inseriti nuovi indicatori che permetteranno di capire meglio l’andamento dell’economia.

Questa piattaforma potrà essere usata in tanti modi dalle aziende. Per esempio, può essere un punto di riferimento per costruire le strategie future di internazionalizzazione, scegliendo i mercati meno afflitti dalla crisi oppure può essere di supporto per capire quali prodotti lanciare in vista di una ripresa economica.

Recovery Dashboard: i dati sull’Italia

All’interno della piattaforma non mancano una serie di dati legati al nostro Paese. La dashboard è interattiva e si può quindi esplorare una singola Nazione oppure si possono confrontare diversi Paesi. I dati possono poi essere scaricati facilmente. Questo permette di usarli in modo costruttivo nei propri documenti aziendali.

Dai dati online, emerge che l’Italia ha avuto un crollo del PIL (-13%) nel secondo trimestre dell’anno, che è però risalito nel terzo (+15,9%).

La produzione industriale ad ottobre ha un +1,3% un dato minore della media europea, che è del + 1,9%. Queste informazioni sono consolatorie, soprattutto dopo i crolli della prima parte dell’anno (produzione italiana ad aprile – 27,9%).

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...