Home Page Business

Made: il Competence Center avvia bando per progetti innovativi

Il MADE Competence Center ha stanziato 1.2 milioni di euro per la concessione di contributi alle aziende innovative. Ecco i dettagli

DATA APERTURA dal 1 mar 2021 al 20 apr 2021

Made s.r.l. è il Competenze Center nato nel 2018 in seguito al Decreto Direttoriale del Ministero dello Sviluppo Economico. Rappresenta uno dei poli di eccellenza per lo sviluppo di progetti innovativi, di sperimentazione e ricerca industriale del nostro Paese. Made è formato da 45 partner: società di consulenza, esperti, accademici, università e scuole e altri enti. Le attività del Made si rivolgono principalmente alle piccole e medie imprese del settore manifatturiero. L’obiettivo è facilitare il loro percorso di digitalizzazione. Con questo bando, il MADE intende intercettare progetti innovativi e contribuire finanziariamente alla loro realizzazione. Ecco i dettagli: requisiti, contributo e come partecipare.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Bando per la selezione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale
  • A chi è rivolto il bando: imprese con sede in Italia
  • Fondi disponibili: 1.200.000
  • Ente che eroga il finanziamento: Made s.r.l.
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 1 marzo 2021 al 20 aprile 2021

Obiettivo e fondo stanziato

Il bando è legato allo sviluppo degli obiettivi della Strategia Industria 4.0 ovvero l’esigenza di promuovere l’uso di nuove tecnologie nel settore industriale e in particolare tra le piccole e medie imprese. Il Centro di Competenza con questa iniziativa vuole intercettare e finanziare i progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale legati a Industria 4.0 proposti dalle pmi. Le idee verranno realizzate con contributi e strumenti messi a disposizione dal Made.

La dotazione finanziaria è pari a 1.200.000 €.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le imprese, in forma singola o aggregata, attive, iscritte al Registro delle Imprese, che non siano sottoposte a fallimento, liquidazione o altra procedura concorsuale, che abbiano assolto tutti gli obblighi contributivi.

Contributo

Alle aziende vincitrici viene riconosciuto un contributo a fondo perduto del 50% delle spese ammissibili sostenute per attività di ricerca industriale, studi di fattibilità, innovazione delle Pmi e attività di innovazione dei processi e organizzazione delle Pmi; mentre è riconosciuto un contributo del 25% delle spese ammissibili per le attività di sviluppo sperimentale. Quest’ultimo contributo può aumentare fino al 50% in base alla dimensione dell’impresa o in base ai risultati del progetto.

Realizza un Sito web professionale
con i nostri esperti!
Scopri come

Spese ammesse dal bando

Ogni impresa può candidarsi con uno o più progetti legati ad almeno una delle seguenti attività: strategia Industria 4.0; Progetti di Innovazione; Demo e Test; Scouting Tecnologico; Consulenza Tecnologica; Validazione di Progetti Industria 4.0. Nel bando sono anche elencati gli ambiti tecnici, ovvero: robotica collaborativa, cyber-security industriale, logistica interna e tracciabilità, tracciatura prodotto e gestione qualità, strumenti digitali a supporto di economia circolare e sostenibilità e altri.

I progetti di innovazione devono essere presentati attraverso un piano descrittivo che indichi anche costi e tempi di realizzazione (non superiori ai 12 mesi). Inoltre, il progetto deve prevedere il coinvolgimento di Made per la sua realizzazione. Sono ammesse le seguenti voci di spesa: per la ricerca contrattuale sostenuta alle normali condizioni di mercato; spese relative a servizi di consulenza e servizi equivalenti usati esclusivamente ai fini del progetto presentato dall’impresa.

Termine di scadenza

I progetti possono essere presentati dal 1° marzo 2021 al 20 aprile 2021.

Procedure e invio domanda

Il progetto e tutta la documentazione richiesta devono essere inviati esclusivamente in via telematica sulla piattaforma PICA (Piattaforma Concorsi Atenei) di Cineca. La proposta deve essere firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’azienda o da un delegato accreditato.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le proposte pervenute entro i termini di scadenza saranno valutate da una apposita Commissione di esperti indipendenti dal Made. Dopo la fase di ammissibilità formale, ogni progetto verrà sottoposto ad analisi di merito. Made provvederà a pubblicare la graduatoria dei progetti beneficiari sul proprio sito web. A parità di punteggio, avranno priorità i progetti presentati da aziende con rating di legalità. L’ammissione al contributo verrà anche comunicata direttamente all’azienda proponente tramite PEC. L’azienda dovrà quindi dichiarare l’inizio dei lavori legati al progetto entro 60 giorni dalla comunicazione.

Il beneficio viene revocato in caso di mancato rispetto delle condizioni di ammissibilità del bando, mancato avvio del progetto secondo quanto concordato, mancato rispetto dei requisiti e altre violazioni.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando è disponibile sul sito web del MADE Competence Center.

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere un’e-mail a: bando@made-cc.eu.

Realizza un Sito web professionale
con i nostri esperti!
Scopri come
Caricamento contenuti...