Food marketing: cos'è e come farlo bene

Il food marketing è una strategia di marketing che mira a promuovere alimentari e bevande. In questo articolo proveremo a scoprirne di più, tra esempi vincenti e buone pratiche, su come attirare clienti e influenzare le decisioni d’acquisto nell’industria alimentare.

Pubblicato il 13 novembre 2023
Alt text

Il marketing food (o food marketing) è una disciplina che si concentra sulla promozione e commercializzazione di prodotti alimentari e bevande. Sei interessato a metterla in pratica per la tua attività? Devi sapere che per farlo in modo professionale bisogna comprendere appieno il pubblico di riferimento, definire chiaramente il posizionamento del proprio prodotto nel mercato e creare un branding attraente. Si tratta, insomma, di un settore difficile da affrontare in autonomia, soprattutto se non si hanno le giuste competenze in campo di digital marketing e marketing tradizionale.

Considera che per ottenere buoni risultati in questo settore commerciale, è necessario mettere in atto molte campagne di content marketing food, alternate con dei canali social ben curati e gestiti da professionisti specializzati in social media marketing. Tale sinergia si rivela sempre vincente, in quanto riesce a mettere al centro dell’attenzione l’utente, proponendo contenuti sempre originali e mai scontati.

Risulta essenziale anche l’utilizzo di un sito web professionale e il supporto da parte di creativi capaci di ideare e realizzare foto e video professionali, uniti a testi potenziati da una scrittura persuasiva. Ora che la definizione di food marketing è chiara, proviamo a scoprire come pianificare una strategia vincente.

Food marketing: da dove iniziare la sua pianificazione?

Il food digital marketing, per garantire campagne vincenti, deve essere pianificato con largo anticipo, avvalendosi sempre del supporto di professionisti.

Gli step da seguire, supportati da esperti in materia, sono i seguenti:

  • Definizione degli obiettivi: vuoi aumentare le vendite di un prodotto specifico, promuovere un nuovo menù o generare consapevolezza del marchio? Rispondi a questa domanda e parti da obiettivi chiari;
  • Analisi del pubblico: comprendi il tuo pubblico di riferimento, prova a capire a fondo chi sono i tuoi consumatori ideali, quali sono i loro gusti, i loro comportamenti e le loro abitudini alimentari;
  • Ricerca di mercato: conduci una ricerca approfondita sul mercato per identificare le tendenze attuali e le esigenze dei consumatori;
  • Sviluppo di contenuti creativi: crea contenuti accattivanti e di alta qualità che si collegano alle preferenze del pubblico. Questi possono includere ricette, video di cucina, storie sugli ingredienti e altro ancora;
  • Scelta delle piattaforme digitali: scegli le piattaforme di social media e digitali più appropriate per raggiungere il tuo pubblico. Per questo passaggio potrebbe essere fondamentale consultarsi con il proprio esperto in social media food marketing;
  • Budget e pianificazione temporale: determina il budget disponibile per la campagna e pianifica il suo calendario. Le stagioni e gli eventi specifici possono influenzare il momento migliore per lanciare la campagna;
  • Collaborazioni e influencer: in questo caso si parla di influencer food marketing, ovvero dell’insieme di quelle strategie fondate sulle partnership con chef, food blogger o influencer per aumentare la visibilità di un marchio;
  • Creazione di annunci: progetta annunci efficaci che rispecchino la tua strategia, assicurandoti che siano visivamente accattivanti e persuasivi;
  • Monitoraggio e analisi: utilizza strumenti di analisi per monitorare le prestazioni della campagna. Misura metriche come il coinvolgimento, i clic, le conversioni e il ROI e non trascurare l’ottimizzazione dei contenuti;
  • Rispetto delle normative: assicurati che la tua campagna rispetti le regolamentazioni etiche e sanitarie relative al marketing alimentare;
  • Gestione professionale delle recensioni: generare coinvolgimento grazie al food marketing porta anche a doversi imbattere in numerosi feedback, che devono essere gestiti in maniera professionale.

Ora che abbiamo capito il food marketing cos’è e come si pianifica, possiamo passare a vedere qualche esempio pratico così da farci un’idea ancora più chiara della strategia da mettere in campo.

Esempi vincenti di food marketing

Il digital food marketing ha visto l’emergere di numerosi esempi di successo che hanno catturato l’attenzione dei consumatori e hanno portato a risultati eccezionali.

Un esempio noto di campagna di marketing food vincente è “I’m Lovin’ It” di McDonald’s, con il celebre slogan. Questa campagna ha creato un marchio riconoscibile a livello globale e ha sottolineato il messaggio di cibo veloce e conveniente. In particolare, il jingle orecchiabile è diventato un elemento distintivo delle pubblicità McDonald’s.

Molto famosa anche la campagna “Share a Coke” di Coca-Cola, in cui le bottiglie sono state personalizzate con nomi comuni. Questa campagna ha incoraggiato le persone a condividere una Coca-Cola con amici e familiari, sottolineando il legame emotivo associato al marchio.

Questi esempi dimostrano come il food marketing possa avere successo attraverso la creatività, la connessione emotiva con i consumatori, l’innovazione e la capacità di capitalizzare su eventi in tempo reale. Le campagne di successo nel settore alimentare spesso sono caratterizzate da messaggi chiari, branding distintivo e una comprensione profonda del pubblico di riferimento. Se pensi di non essere in grado di mettere in atto una strategia così dettagliata, ricorda che i professionisti di Italiaonline possono venire in tuo soccorso.

Gestisci la tua
Presenza sui Social

Scopri come

Tags:
Caricamento contenuti...

Servizio gratuito

Nessun obbligo

Promo esclusive

Parla con noi

È gratuito e senza impegno

Nome e Cognome*
Partita iva*
Numero di telefono*
* Campo obbligatorio
Cliccando sul tasto “RICHIEDI CONTATTO” accetti di essere ricontattato e accetti l’informativa privacy.
Richiesta inviata correttamente

Verrai ricontattato al più presto