Home Page Business

Digitalizzazione delle imprese: quali sono i trend del 2021

Grazie al report effettuato da Ntt, scopriamo quali saranno le tendenze che coinvolgeranno le aziende nel futuro. Dal Digital Twin Computing all'Edge Computing ecco quali sono

Alt text

Dall’automazione dei processi all’edge computing, queste sono solo alcune delle tendenze tecnologiche che cambieranno per sempre il tessuto imprenditoriale a livello globale e permetteranno alle aziende di diventare competitive, sostenibili e sempre più all’avanguardia dal punto di vista digitale. Questo è quanto emerge dal nuovo studio effettuato da Ntt, Future Disrupted: 2021. Secondo il report, la digitalizzazione è ormai un imperativo e non più una scelta.

La pandemia ha imposto un’accelerazione in tutti campi sociali ed economici, e ormai le imprese sono coinvolte su più livelli e non possono fermarsi o rallentare. Tutto ciò è rafforzato da un’altra ricerca di Ntt, il Global Customer Experience Benchmarking Report 2020. L’indagine sottolinea che il 70,5% delle imprese intervistate ha indicato la Customer Experience come il fattore che guida la trasformazione tecnologica. Per migliorare questo fattore sarà sempre più importante la raccolta e l’uso intelligente dei dati. La mole di informazioni disponibili è destinata ad aumentare già dal prossimo anno. Dalla consapevolezza legata all’importanza del data analysis e della customer experience nascono i trend che guideranno il futuro delle imprese.

Trasformazione digitale delle imprese: quali sono i trend del 2021

Il primo trend ad accelerare ulteriormente la trasformazione tecnologica delle imprese di tutto il mondo sarà la capacità di avere a disposizione reti fotoniche, che permetteranno di gestire le comunicazioni in modo efficace e veloce.

Ci saranno poi le tecnologie di Cognitive Foundation (CF) che permetteranno di controllare tutte le iniziative di una realtà imprenditoriale, in particolare quelle legate alle nuove tecnologie come l’Internet of Things (IoT). In particolare, sarà possibile integrare le informazioni dei sensori, come video, voce e così via.

La terza tecnologia che caratterizzerà il futuro delle aziende è il Digital Twin Computing, cioè i “gemelli digitali”, le repliche virtuali dei modelli fisici. Questa soluzione innovativa permette di capire come si comporteranno e come funzioneranno i prodotti che un’azienda vuole produrre.

Tutte le informazioni su un articolo vengono inserite all’interno del gemello digitale in modo da avere una visione complessiva del prodotto finale. Ciò permette di conoscere eventuali errori prima di avviare la produzione, ridurre l’intervento dell’uomo durante la gestione delle operazioni di sicurezza e controllo qualità, avere a disposizione una visione complessiva di tutto ciò che serve, incluse le entità coinvolte.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Il Quantum Computing – ovvero i computer quantistici – e l’Edge Computing – ovvero un’architettura IT distribuita e aperto che permette un’elaborazione decentralizzata – si diffonderanno sempre di più in futuro. Queste tecnologie avanzate permetteranno di elaborare i dati all’interno del dispositivo stesso oppure in un server locale, invece di trasmetterli ad un data center. Ciò consentirà di effettuare con più facilità operazioni, anche aziendali, che oggi risultano molto difficili da implementare.

La sicurezza informatica: perchè sarà sempre più importante

Con l’aumentare dei dati a disposizione e la nascita di tecnologie sempre più innovative, le aziende dovranno concentrarsi maggiormente sulla sicurezza informatica.

Andy Cocks, Chief Go-to-Market Practices Officer di Ntt ha sottolineato che le aziende dovranno stare attente alla sicurezza dei processi interni, dei dati dei clienti e anche dei dipendenti. Questo sarà importante quando aumenterà l’uso del machine learning e dell’intelligenza artificiale che richiede l’impiego di una enorme mole di dati.

“I datori di lavoro devono pensare seriamente al benessere e alla sicurezza dei proprio dipendenti. L’identità, i dati e gli analytics, gli strumenti di collaborazione, la sicurezza e l’automazione diventeranno le basi per migliorare l’esperienza dei dipendenti e, soprattutto, il loro benessere”.

L’Intelligent Workplace Report 2020 di Ntt ha rivelato che quest’anno l’83.2% di aziende intervistate ha riorganizzato tutte le operazioni di sicurezza in modo da implementare nuovi modi di lavorare e rispondere alle esigenze della pandemia.

Ogni volta che si introduce in azienda una nuova applicazione, un nuovo software e una tecnologia mai usata prima bisogna tenere conto degli aggiornamenti da apportare alla security. Bisogna informare, non solo i clienti sull’uso di una particolare tecnologia, ma anche i dipendenti. In particolare, occorre informarli su come verranno impiegate le novità, come influiranno sulle loro mansioni e attività quotidiane.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...