Home Page Business

CTR su Facebook: come aumentarlo

Questa guida spiega come aumentare il CTR degli annunci pubblicati su Facebook in modo da accrescere il ROI delle campagne pubblicitarie e raggiungere così gli obiettivi che si sono prefissati

Alt text

Il CTR è una delle metriche maggiormente tenute in considerazione da chi fa pubblicità online perché restituisce un’immagine fedele dell’efficacia della campagna pubblicitaria.

In questa guida approfondiremo, più nel dettaglio, il CTR su Facebook per scoprire qual è un buon Click Through Rate sul social network di Mark Zuckerberg e come è possibile aumentare questo tasso per accrescere il ROI delle campagne e raggiungere così i propri obiettivi.

Cos’è il CTR su Facebook, come si misura e a cosa serve

Come già anticipato, CTR è l’acronimo di Click Through Rate, che su Facebook viene tradotto come “Tasso di clic sul link”. Sempre sul social network di Mark Zuckerberg, questa metrica viene definita come la percentuale di volte in cui le persone hanno visto un’inserzione e hanno eseguito un clic sul link.

Esistono diverse variabili da considerare nel pianificare una campagna pubblicitaria su Facebook. A livello pratico, il CTR su Facebook Ads indica quanti “clic sul link” ha ricevuto l’inserzione rispetto alle “impression” ottenute, dove per “clic sul link” si intende il numero di clic sui link all’interno dell’inserzione che hanno reindirizzato a destinazioni oppure esperienze dentro o fuori il social network e per “impression” si intende il numero di volte in cui l’inserzione è stata visualizzata sullo schermo.

Il CTR si esprime in termini percentuali e viene calcolato dividendo il numero di clic ricevuti sul link per le impression e moltiplicando poi il tutto per 100.

Su Facebook, così come sulle altre piattaforme pubblicitarie, il CTR è considerato un valido indicatore dell’utilità e della pertinenza di un annuncio, nonché dell’interesse suscitato da quest’ultimo nell’utenza. Si tratta di una metrica comune usata dagli inserzionisti di Facebook per capire come le inserzioni indirizzano il traffico ai siti web e ad altre destinazioni.

Realizza le migliori campagne
su Facebook e Instagram

Scopri come

Qual è un buon CTR su Facebook?

Non esiste una risposta precisa, diretta e univoca all’interrogativo “Qual è un buon CTR su Facebook?”. Per rispondere a questa domanda, infatti, vanno considerati diversi fattori in grado di influenzare questo dato, come ad esempio la tipologia di campagna pubblicitaria, il target di riferimento, l’analisi della concorrenza e il settore in cui opera l’inserzionista.

È opportuno, quindi, fare riferimento ai benchmark di mercato. A titolo puramente indicativo, dal momento che si tratta di uno studio limitato agli Stati Uniti d’America e ad alcuni ambiti specifici, può essere utile a tal proposito analizzare i risultati di una ricerca pubblicata da Wordstream nel febbraio 2020.

In base a quanto emerso da questa ricerca, il CTR medio su Facebook Ads, riferito agli USA e ai 18 settori presi in considerazione dallo studio, è pari allo 0,90%. Tra quelli analizzati, i settori che hanno fatto registrare le performance migliori in termini di CTR sono stati l’ambito “legale” (1,61%), “vendita al dettaglio” (1,59%) e abbigliamento (1,24%), mentre i risultati peggiori sono stati registrati nei settori “tirocinio” (0,47%), “finanza e assicurazioni” (0,56%) e “bricolage” (0,70%).

Come aumentare il CTR su Facebook

Alcuni precisi accorgimenti possono essere molto utili a chi desidera aumentare il CTR delle proprie inserzioni su Facebook. Ecco una lista di consigli utili:

  • seleziona accuratamente il tuo target;
  • individua la tua value proposition (proposta di valore) e rendila esplicita;
  • punta sul “principio di scarsità”;
  • scegli immagini accattivanti e ottimizzate;
  • utilizzate un testo breve e interessante;
  • fai diversi A/B test per raggiungere il miglior CTR su Facebook.

Caricamento contenuti...