Home Page Business

Cosa sono gli Eventi Google Analytics e perché è importante tracciarli

Gli Eventi Google Analytics sono uno strumento fondamentale per valutare come si comportano gli utenti sul nostro sito. Ecco cosa sono e come fare a tracciarli

Alt text

Quando creiamo un account di Google Analytics riguardante il nostro sito vediamo immediatamente un dato inconfondibile: il numero di persone che sono transitate sul nostro sito. Ma se vorremmo approfondire e capire quante persone hanno effettuato una determinata operazione sul nostro sito? Ecco che esistono gli Eventi di Google Analytics, un sistema utile ed efficace per valutare le performance della nostra creazione. Vediamo cosa sono gli Eventi e come funzionano!

Eventi di Google Analytics: cosa sono?

Quante persone hanno cliccato su un link interno? Quante hanno scaricato il mio PDF dimostrativo? Quante invece hanno premuto il pulsante della mia CTA? Per sapere tutte queste curiosità (che sono basilari per il successo del vostro sito) è necessario affidarsi agli Eventi di Google Analytics.

Gli Eventi infatti sono un dato che ci viene restituito da Google Analytics e che ha la capacità di tracciare tutte le tipologie di interazioni tra gli utenti e il tuo sito. Una funzionalità importantissima che ora vedremo nel dettaglio.

Vuoi vendere online?
Crea il tuo e-commerce con i nostri esperti!

Scopri come

Tracciamento degli Eventi: come funziona?

Come nell’omonima piattaforma di Facebook, nella fase di tracciamento degli Eventi Google Analytics svolge sempre una doppia attività. Quello che è importante sapere è che questa “doppia attività” può essere impostata manualmente da noi in fase di setup di Google Analytics, attraverso questo percorso: Comportamento → Eventi → Principali Eventi.

Cosa significa? Che per ogni azione possiamo impostare Google Analytics in modo da valutare due “valori” strettamente legati all’azione effettuata dall’utente, nel dettaglio:

  • La “Categoria” dell’evento: cioè la macro categoria a cui appartiene l’azione svolta dall’utente
  • L’ “Azione” dell’evento: ovvero l’azione specifica effettuata dall’utente

Un esempio classico è quello relativo al processo di acquisto. Se desideriamo tracciare l’”Aggiunta al carrello” di un nostro utente potremmo impostare il seguente tracciamento degli Eventi:

  • Categoria: Fase di acquisto
  • Azione: Aggiunta al carrello

Così facendo, con il tracciamento degli Eventi su Google Analytics, possiamo valutare in tempo reale quanta gente è entrata sul nostro sito, in quanti hanno deciso di aggiungere il prodotto al carrello e in quanti hanno poi perfezionato effettivamente l’acquisto.

Etichette e Valori: cosa sono?

Non solo Categoria e Azione, ma negli Eventi di Google Analytics è possibile anche impostare due elementi opzionali molto utili per l’e-commerce: Etichette e Valori.

  • Etichette: possono essere informazioni aggiuntive come il nome di un determinato prodotto inserito nel carrello;
  • Valore: può essere un valore numerico associato all’azione, come per esempio il prezzo del prodotto inserito nel carrello o il numero quantitativo dei prodotti aggiunti.

Eventi e Obiettivi: qual è la differenza?

Il tracciamento delle azioni degli utenti è possibile sia tramite gli Eventi di Google Analytics che attraverso gli Obiettivi. Ma tra le due attività vi è comunque una differenza sostanziale.

Gli Obiettivi, chiamati anche “Goals”, sono delle metriche predeterminate che si raggiungono solamente quando gli utenti compiono un’azione. Questa può essere la registrazione alla newsletter, il click a un pulsante di CTA, l’acquisto di un prodotto e altro ancora.

Gli Obiettivi sono strettamente legati al funnel di vendita che noi impostiamo. Vogliamo che le persone atterrino su una determinata pagina? Facciamo in modo di costruire il funnel in modo tale che questo Obiettivo si verifichi.

Gli Eventi invece, come già visto, non sono predeterminabili ma si manifestano quando l’utente svolge una determinata azione.

La sottile differenza tra Obiettivi e Eventi comporta comunque delle difformità in fase analitica. Se con gli Obiettivi riusciamo a mettere in relazione un’azione con altre dimensioni (per esempio: quanti utenti sono atterrati su una pagina da smartphone e quanti da mobile?) questo non succede con gli Eventi, perché quest’ultimi ci restituiscono un solo risultato numerico, non relazionabile. Allo stesso tempo gli Obiettivi ci permettono un’analisi multicanale ma non consentono un’analisi precisa del volume di azioni, cosa invece possibile con gli Eventi.

Cosa fare? Per ottenere con Google Analytics un riscontro perfetto delle attività effettuate online dai nostri utenti la soluzione è impostare sempre un processo analitico basato sia sugli Eventi che sugli Obiettivi, in modo da sfruttare i vantaggi di uno e dell’altro!

Caricamento contenuti...