Home Page Business

Come ottimizzare la URL del tuo sito e migliorare la SEO

La URL è un fattore importante nel posizionamento di un sito web: ecco alcuni consigli per ottimizzarla e migliorare la SEO

Alt text

I fattori che contribuiscono a migliorare il posizionamento di un sito web tra i primi risultati di ricerca della SERP sono diversi e tra questi c’è anche la URL. Le regole generali per una URL ottimizzata in chiave SEO sono note: corta, poche parole e “parlante”, che descriva l’articolo. L’obiettivo finale deve essere quello di trovare un buon compromesso tra ciò che piace ai motori di ricerca, ma che offra anche una buona user experience. Esistono diverse tecniche per creare una URL SEO friendly che permetta al sito web di indicizzare in modo migliore i suoi contenuti e i consigli per aiutare il posizionamento in SERP sono diversi, ricordando che una URL ottimizzata consente di raggiungere ottimi risultati sia in termini di posizionamento organico, che di incremento del click through rate o CTR.

Ottimizza la URL: brevità e semplicità

Una buona URL deve essere breve e semplice. Il consiglio è quello di utilizzare una URL che sia inferiore come lunghezza ai 60 caratteri. Se ci si ritrova davanti una URL con oltre 100 caratteri, sarà necessario riscriverla per ottimizzarla non solo per i motori di ricerca, ma anche per migliorare l’esperienza degli utenti e l’usabilità. Una URL breve sarà letta facilmente dall’algoritmo di Google, ma un utente potrebbe trovarla scomoda da condividere o da copiare e incollare. Inoltre, è sempre bene evitare di inserire punteggiatura e caratteri strani, che siano difficili da leggere e da digitare. Le URL devono essere semanticamente corrette e leggibili dagli utenti.

Ottimizza la URL: uso delle keyword

Quando si vuole ottenere un buon posizionamento SEO, le scuole di pensiero sull’uso delle keyword nella URL sono diverse. C’è chi ritiene che non ce ne sia bisogno e preferisce optare per una URL “parlante”, cioè descrittiva. Nonostante non ci sia una regola d’oro da seguire, il consiglio è quello di creare URL che contengano la keyword, perché permette di ottenere un migliore posizionamento sui motori di ricerca.

Inoltre, un utente che sta cercando un certo argomento, riconoscendo la keyword nella URL vista magari sui social network o nella mail, potrà decidere se aprire il link o meno. Una URL con keyword quindi non solo è più identificabile, sia lato utente che motore di ricerca, ma può aiutare ad aumentare il CTR. Insomma, ok alla parola chiave nella URL, evitando sempre il keyword stuffing, altrimenti si rischia di peggiorare il posizionamento.

Dove appare il tuo sito?
Ottimizzalo in chiave SEO con i nostri esperti!
Scopri come

Ottimizza la URL: fai ordine nel dominio

Uno dei consigli più importanti per ottimizzare la URL e renderla SEO friendly è quello di evitare l’utilizzo di sotto-domini, o di domini di terzo livello. Sono diversi gli specialisti SEO che hanno osservato come spostare una URL da un sotto-dominio al dominio principale abbia apportato un miglioramento al ranking in SERP.

Importante anche fare odine nel sito web, eliminando i contenuti duplicati oppure le pagine raggiungibili da URL differenti. Il rischio è quello di incorrere in penalizzazioni dall’algoritmo del motore di ricerca, oltre che ottenere un calo di traffico. Questo problema può essere risolto effettuando un redirect 301, nel caso in cui non ci siano ragioni men mantenere entrambi i contenuti duplicati, oppure utilizzare il rel=canonical se si ha bisogno di tenere entrambi e diversificarli.

Ottimizza la URL: attenzione ai redirect

Quando si vuole ottimizzare la URL non si deve cedere alla tentazione di fare troppi redirect, perché il rischio è quello di andare incontro a penalizzazioni. Secondo la buona pratica SEO, non bisogna mai superare i 5 reindirizzamenti: oltre questa cifra, il googlebot potrebbe non essere in grado di comprendere cosa accade e il sito verrebbe penalizzato. La cosa migliore quando si ottimizza la URL in modo SEO Friendly è non cedere a troppi redirect, fermandosi a massimo 2, così da evitare problemi di posizionamento nei motori di ricerca e di navigazione per gli utenti.

Dove appare il tuo sito?
Ottimizzalo in chiave SEO con i nostri esperti!
Scopri come

Tags:
Caricamento contenuti...