Bando Voucher Digitali I4.0 2023: procedura, scadenza e dettagli

La Camera di Commercio di Frosinone-Latina ha lanciato un bando per promuovere l'innovazione delle MPMI del territorio. Scopri tutti i dettagli.

DATA APERTURA dal 9 gen 2024 al 22 mar 2024
regione Lazio

Nel contesto di un’economia sempre più orientata verso la digitalizzazione e l’innovazione tecnologica, la Camera di Commercio di Frosinone-Latina ha lanciato il Bando Voucher Digitali I4.0 per l’anno 2023. Questa iniziativa si inserisce nell’ambito del Piano Transizione 4.0, volto a promuovere l’aggiornamento tecnologico delle Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) del territorio. Con una dotazione finanziaria di € 500.000,00, il bando mira a sostenere progetti di digitalizzazione con un forte accento sull’ecosostenibilità.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Voucher Digitali I4.0
  • A chi è rivolto il bando: MPMI, inclusi liberi professionisti e consorzi
  • Fondi disponibili: 500.000,00 €
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Frosinone-Latina
  • Le date da segnarsi sul calendario: Dal 9 gennaio al 22 marzo 2024

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo primario del bando è quello di stimolare le MPMI alla transizione verso la digitalizzazione e l’adozione di pratiche ecologicamente sostenibili. Il bando, con un fondo stanziato pari a 500.000,00 €, si propone di incentivare l’integrazione delle nuove tecnologie nelle attività produttive, migliorando così l’efficienza operativa, la competitività sul mercato e contribuendo al contempo alla salvaguardia ambientale.

Ambiti di intervento e tecnologie coinvolte

Il bando copre un’ampia gamma di ambiti tecnologici. In particolare, questi dovranno riguardare almeno una tecnologia dell’Elenco 1, con eventuale aggiunta di una o più tecnologie dell’Elenco 2.

Nell’Elenco 1 sono inclusi:

  • Robotica avanzata e collaborativa: impiego di robot collaborativi per migliorare l’efficienza delle linee di produzione;
  • Interfaccia uomo-macchina: dispositivi o software per la comunicazione e l’interazione tra umani e macchine;
  • Manifattura additiva e stampa 3D: produzione di oggetti attraverso la sovrapposizione di strati di materiale;
  • Prototipazione rapida: creazione veloce di modelli fisici o virtuali per testare e validare progetti;
  • Internet delle cose: rete di dispositivi connessi che raccolgono e trasmettono dati;
  • Cloud computing e High Performance Computing: servizi di calcolo e processamento dati ad alta velocità attraverso internet;
  • Cybersecurity e business continuity: protezione delle strutture informatiche e mantenimento della continuità operativa aziendale;
  • Big data e analytics: analisi di grandi volumi di dati per estrarre informazioni;
  • Intelligenza artificiale: sistemi che imitano capacità cognitive umane per risolvere problemi e svolgere compiti;
  • Blockchain: registro pubblico per transazioni sicure e trasparenti;
  • Realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D: soluzioni per un’esperienza di navigazione immersiva;
  • Simulazione e sistemi cyberfisici: utilizzo di modelli digitali per simulare processi e identificare miglioramenti;
  • Integrazione verticale e orizzontale: collegamento dei dispositivi con i sistemi informatici per la condivisione di dati;
  • Soluzioni digitali per la supply chain: ottimizzazione dei processi di distribuzione attraverso software;
  • Gestione dei processi aziendali: sistemi informativi per la coordinazione e l’integrazione delle attività aziendali;
  • E-commerce: sviluppo di piattaforme online per la vendita di beni e servizi;
  • Tecnologie per il negozio 4.0: soluzioni innovative per il commercio, come vetrine intelligenti e analisi dei dati dei passanti.

L’Elenco 2 invece comprende:

  • Sistemi di pagamento mobile e via internet: tecnologie per le transazioni finanziarie online;
  • Sistemi fintech: tecnologia applicata ai servizi bancari, finanziari e assicurativi;
  • Sistemi EDI (Electronic Data Interchange): scambio di documenti commerciali tra aziende tramite un linguaggio comune;
  • Geolocalizzazione: tecnologie per la localizzazione in ambito di trasporto, logistica e geomarketing;
  • Tecnologie per l’in-store customer experience: soluzioni digitali per migliorare l’esperienza del cliente nei negozi fisici;
  • System integration nell’automazione dei processi: integrazione dei sistemi informativi in produzione e nelle relazioni con fornitori e clienti;
  • Tecnologie della Next Production Revolution (NPR): integrazione di strumenti digitali come stampa 3D e big data;
  • Programmi di digital marketing: strumenti per email marketing, gestione dei social media, SEO e marketing automation;
  • Tecnologie per la transizione ecologica: soluzioni per l’adozione di principi dell’economia circolare, come la riduzione dei consumi energetici;
  • Connettività a banda ultralarga: infrastrutture per una connessione internet ad alta velocità;
  • Sistemi per lo smart working e il telelavoro: piattaforme e strumenti per il lavoro a distanza, come videoconferenze e gestione orari.

Queste tecnologie sono pensate per supportare l’evoluzione digitale e sostenibile delle aziende, integrandosi con le soluzioni dell’Industria 4.0 per ottimizzare processi, migliorare l’efficienza e promuovere nuove modalità di lavoro.

Soggetti interessati

Il bando è rivolto alle MPMI con sede legale o unità locali nel territorio di competenza della Camera di Commercio di Frosinone-Latina. Tra i requisiti fondamentali:

  • Regolarità fiscale e contributiva;
  • In regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro;
  • Assenza di procedure concorsuali in corso.

Contributo

Il bando prevede voucher con un importo massimo di € 10.000,00 ciascuno. L’agevolazione copre fino al 70% delle spese ammissibili, e le spese totali devono essere pari o superiori a € 3.000,00. Importante notare che gli aiuti sono cumulabili con altri aiuti di Stato o in regime de minimis, nel rispetto dei massimali previsti dalle normative europee. Tutte le spese dovranno essere sostenute a partire dal 1° gennaio 2023 fino al 31 luglio 2024; pertanto, la realizzazione dei servizi di consulenza e/o formazione, nonché l’acquisto di beni e servizi strumentali, dovrà avvenire in questo arco temporale.

La rendicontazione delle spese è un passaggio fondamentale per la liquidazione del voucher. Le imprese devono presentare la documentazione di spesa e una relazione finale che dimostri l’effettiva realizzazione del progetto.

Procedura, invio domanda e termini di scadenza

La presentazione delle domande avviene esclusivamente online, attraverso la piattaforma Webtelemaco di InfoCamere. Ogni impresa può presentare una sola domanda e, in caso di approvazione, ricevere un solo voucher. La domanda si può presentare dalle ore 12:00 del 9 gennaio 2024 alle ore 21:00 del 22 marzo 2024. La valutazione delle domande segue un ordine cronologico e prevede sia un’istruttoria amministrativa che una valutazione di merito.

Benefici per le Imprese e per il Territorio

L’impatto di questo bando è molteplice: oltre a favorire l’adozione di tecnologie avanzate, punta a stimolare una crescita sostenibile delle imprese. La digitalizzazione, infatti, non è solo un mezzo per incrementare l’efficienza produttiva, ma anche un veicolo per ridurre l’impatto ambientale e migliorare la qualità del lavoro. Le aziende che adottano queste tecnologie possono aspettarsi non solo un miglioramento nelle loro operazioni quotidiane, ma anche un rafforzamento della loro immagine sul mercato, mostrando un impegno concreto verso l’innovazione responsabile.

Questo bando non rappresenta solo un’opportunità per le singole imprese, ma è anche un volano per l’economia locale. La digitalizzazione delle MPMI può portare a una maggiore competitività dell’intero tessuto economico della regione di Frosinone-Latina. Inoltre, l’accento sulla sostenibilità e l’innovazione tecnologica è in linea con le direttive europee e nazionali, posizionando il territorio come un modello di sviluppo futuro-oriented.

Conclusioni

Il Bando Voucher Digitali I4.0 2023 (qui il bando completo) si configura come un’iniziativa chiave per guidare le MPMI verso un futuro più innovativo e sostenibile. Con questo bando, la Camera di Commercio di Frosinone-Latina non solo sostiene concretamente la crescita tecnologica delle imprese ma promuove anche un modello di sviluppo economico che guarda al benessere ambientale e sociale. È un’opportunità che le imprese del territorio non dovrebbero lasciarsi sfuggire, un passo importante verso un futuro più digitale e responsabile.

Vuoi vendere online?
Crea il tuo e-commerce con i nostri esperti!

Scopri come

Caricamento contenuti...

Servizio gratuito

Nessun obbligo

Promo esclusive

Parla con noi

È gratuito e senza impegno

Nome e Cognome*
Partita iva*
Numero di telefono*
* Campo obbligatorio
Cliccando sul tasto “RICHIEDI CONTATTO” accetti di essere ricontattato e accetti l’informativa privacy.
Richiesta inviata correttamente

Verrai ricontattato al più presto