Home Page Business

Voucher Startup 2020: contributi per incentivare le Startup della Sardegna

La Regione Sardegna ha stanziato 4.7 milioni di euro per sostenere lo sviluppo di progetti innovativi proposti da startup. Ecco i dettagli

DATA APERTURA dal 9 mar 2020 al 31 dic 2020
regione Sardegna

La Regione Autonoma della Sardegna incentiva lo sviluppo di progetti innovativi proposti da startup del territorio. Con il bando Voucher Startup 2020 si desidera infatti sostenere le spese necessarie per portare ad un livello avanzato le fasi di progettazione di un nuovo servizio o prodotto caratterizzato da numerosi e forti elementi innovativi. La competitività di un territorio, infatti, passa proprio dalla capacità delle aziende di stare al passo coi tempi e impiegare le nuove tecnologie in modo funzionale per essere di aiuto all’intera comunità. Il fondo stanziato dalla Regione ammonta a 4.7 milioni di euro e verrà utilizzato per concedere contributi a fondo perduto alle imprese considerate meritevoli.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Voucher Startup 2020 – Incentivi per la competitività delle Startup innovative
  • A chi è rivolto il bando: startup e imprese innovative
  • Fondi disponibili: 4.700.000 euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Sardegna
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 9 marzo 2020 al 31 dicembre 2020

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è incentivare la creazione di nuove imprese capaci, attraverso la proposta di nuovi prodotti, servizi e sistemi di produzione innovativi, di intercettare nuove nicchie di mercato e contribuire al raggiungimento degli obiettivi individuati dalla Smart Specialization Strategy della Regione Sardegna. Attraverso l’avviso si vuole anche sostenere la collaborazione tra imprese e organizzazioni con forte valenza innovativa seminate sul territorio isolano.

Le risorse economiche stanziate ammontano a 4.700.000 euro.

Soggetti interessati

Possono presentare la domanda le micro e piccole imprese, anche sotto forma di cooperativa, costituite da non più di 36 mesi dal momento di presentazione della domanda e caratterizzate da importanti elementi di innovatività.

Tra i requisiti principali è presente anche quello che richiede che le startup candidate siano iscritte presso la sezione speciale del Registro delle Imprese, che abbiano la sede operativa in Sardegna, svolgano la propria attività in uno dei settori elencati nell’articolo 5 del bando e non siano state beneficiarie di provvedimenti di concessione di aiuti “de minimis”.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Contributo

L’agevolazione viene concessa sotto forma di voucher che prevede la copertura massima del 90% delle spese ammissibili sostenute per realizzare il progetto innovativo. L’importo del bonus va da 15.000 euro a 100.000 euro.

Spese ammesse dal bando

I progetti finanziabili sono collegati alla realizzazione di un nuovo prodotto, servizio, processo innovativo, il cui stadio di sviluppo sia in fase avanzata che permette di poter effettuare una valutazione di merito (prototipo dimostrabile).

Sono ammessi i costi di funzionamento, per investimenti materiali e immateriali (per un massimo del 20% del progetto), per prestazioni di terzi, per il personale tecnico e altri costi connessi alla realizzazione del piano.

Termine di scadenza

Le domande possono essere inoltrate fino alle ore 12:00 del 31 dicembre 2020.

Procedure e invio domanda

Le domande e tutta la documentazione richiesta devono essere inviate esclusivamente in via telematica, attraverso il sistema SIPES della Regione Autonoma della Sardegna, previa registrazione. La domanda deve essere sottoscritta con firma digitale.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande vengono valutate tramite procedura a sportello, cioè secondo l’ordine cronologico di trasmissione. Oltre all’istruttoria amministrativo-formale, ogni istanza viene sottoposta ad una istruttoria tecnica, dove si valutano le caratteristiche del progetto innovativo. All’interno dell’avviso sono descritti i sette criteri di valutazione e relativo punteggio.

Le aziende che superano la fase di valutazione e raggiungono un punteggio uguale o superiore a 45 vengono convocate per un incontro conoscitivo, dove si accerta anche lo stadio di sviluppo del progetto. Se questa valutazione si completa con esito positivo si provvede ad inserire l’azienda nell’elenco dei beneficiari. Il contributo viene erogato previa presentazione della rendicontazione.

Per le aziende beneficiarie che non rispettano gli obblighi richiesti nel bando è prevista la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutti gli allegati si possono consultare e scaricare dal sito web della Regione Sardegna.

Lo Sportello Startup di Sardegna Ricerche offre un servizio di assistenza rivolto a tutti gli interessati. Le aziende possono chiedere informazioni attraverso il numero di telefono 070 92431 o tramite l’indirizzo e-mail pst@sardegnaricerche.it.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...