Home Page Business

Voucher digitalizzazione: proroga per la presentazione della domanda

Il voucher copre le spese per tutte le consulenze in innovazione richieste dalle aziende beneficiarie. Ecco le nuove scadenze in seguito all’emergenza Covid-19

Alt text

Il Voucher Digitalizzazione è uno dei tanti strumenti pensati per incrementare la competitività delle imprese. L’obiettivo è facilitare l’introduzione di nuove tecnologie, strumenti e processi innovativi all’interno dell’azienda. Naturalmente, ogni realtà ha le proprie peculiarità ed esigenze specifiche.

Il voucher copre i costi legati alla consulenza di un innovation manager, il professionista qualificato che permette alle imprese di avvalersi di tecnologie e cambiamenti in linea con i propri obiettivi strategici. In seguito all’emergenza Coronavirus, il Governo ha deciso di far slittare alcune scadenze, in particolare le imprese beneficiarie del bonus hanno più tempo per sottoscrivere i contratti di consulenza. Ecco i dettagli.

In cosa consiste il voucher digitalizzazione o consulenza innovazione

Il voucher nasce per rispondere alle esigenze del Piano Nazionale “Impresa 4.0” e permette alle PMI e alle reti di impresa di operare la trasformazione tecnologica e digitale avvalendosi di una consulenza specialistica da parte dell’innovation manager: i cambiamenti infatti possono essere facilitati dalla presenza di figure manageriali in grado di implementare all’interno dell’attività sia nuove tecnologie, sia processi all’avanguardia. L’obiettivo è aiutare le aziende interessate a operare un cambiamento profondo, in linea con l’evoluzione digitale del mercato.

Tale rivoluzione, non solo permette alle aziende di crescere, ma anche di operare nel mercato globale mettendo a disposizione strumenti e metodi di ultima generazione. La domanda per ottenere il bonus può essere presentata da qualsiasi micro, piccole e media impresa italiana ma anche reti di impresa costituite da un minimo di tre aziende. L’importo del voucher dipende dalle dimensioni dell’azienda: si parte da un massimo di 40 mila euro per le micro e piccole imprese a 80mila euro per le reti.

Voucher consulenza innovazione: richiesta di erogazione dal 18 maggio

Tramite i Decreti Direttoriali del 9 marzo e del 16 aprile 2020 pubblicati sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico è stata disposta la concessione dei voucher.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

La procedura online per presentare la richiesta di erogazione del voucher è partita il 18 maggio ed è accessibile tramite il sito Invitalia seguendo il percorso Accoglienza Istanze > Voucher per la consulenza in innovazione.

Se l’azienda a cui è stato concesso il voucher ha nel frattempo cambiato il consulente, questa variazione deve essere comunicata all’interno della richiesta di erogazione. Inoltre, è fondamentale allegare anche il contratto di consulenza sottoscritto da tutti gli interessati.

Nuove scadenze

Con il DL 18/2020 pubblicato in piena emergenza Coronavirus, il Governo ha stabilito la sospensione dei termini legati ai procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza. In particolare, sono state congelate le scadenze del periodo compreso dal 23 febbraio al 15 maggio 2020. Questo provvedimento riguarda quindi anche il voucher digitalizzazione.

Le imprese che hanno ottenuto la concessione del bonus tramite i Decreti del 9 marzo e 16 aprile possono quindi sottoscrivere i contratti con gli innovation manager entro 60 giorni dal 15 maggio 2020, cioè entro il 14 luglio 2020.

Informazioni sul Voucher Digitalizzazione

Per risolvere eventuali dubbi è possibile contattare l’apposito ufficio del Mise al seguente indirizzo e-mail: info.managerinnovazione@mise.gov.it

In alternativa è possibile consultare la sezione FAQ dove vengono date le risposte ai quesiti più frequenti posti dagli utenti.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...