Segmentazione del mercato: cos'è, vantaggi, esempi e come farla

La segmentazione di mercato permette ad un libero professionista o ad una PMI di trovare il proprio target di riferimento. In questa guida scopriremo come fare una segmentazione di qualità e come sfruttarla a vantaggio del proprio business.

Pubblicato il 29 marzo 2024
Alt text

La segmentazione del mercato è una strategia di marketing che permette a liberi professionisti e proprietari di PMI di individuare diversi tipi di clienti interessati al proprio prodotto/servizio. Questo aiuterà a raggiungere potenziali acquirenti, in quanto le tattiche pubblicitarie online e offline, verranno costruite su misura delle buyer personas.

La segmentazione nel marketing ha quindi il compito di stabilire le sorti dei budget a disposizione, in quanto è in virtù di essa che si sceglie una strategie piuttosto che un’altra. Il processo di segmentazione del mercato richiede di essere effettuato da professionisti esperti in materia, come ad esempio consulenti di marketing specializzati. Questi professionisti analizzano dati demografici, comportamentali e psicografici per suddividere il mercato in una segmentazione della clientela omogenea.

Passiamo ora a scoprire meglio, nei prossimi paragrafi, che cos’è la segmentazione del mercato, quali sono i vantaggi che apporta e come farla.

Cos’è la segmentazione del mercato: facciamo degli esempi

Come premesso, la segmentazione della clientela è quella tattica capace di adattare le strategie di marketing alle esigenze specifiche dei diversi segmenti di clientela. Attraverso l’analisi dei comportamenti, delle preferenze e delle caratteristiche demografiche dei clienti, le aziende possono personalizzare le loro offerte e messaggi, migliorando così l’efficacia delle campagne di marketing.

La segmentazione dei clienti, quindi, permette di dividere il pubblico in segmenti di settore. La differenza tra segmentazione dei clienti e segmento di settore è la seguente:

  • Segmentazione dei clienti: consiste nel suddividere il pubblico in gruppi omogenei in base alle caratteristiche, comportamenti e preferenze.
  • Segmento di settore: divide il mercato in gruppi basati sul tipo di prodotto o servizio offerto, senza considerare direttamente le caratteristiche dei clienti.

Mentre la segmentazione dei clienti si concentra sui bisogni e sulle caratteristiche degli acquirenti, i segmenti di settore si basano sulle caratteristiche del mercato e dell’offerta.

Facendo un esempio di segmentazione del mercato e di segmento di settore sarà facile comprendere meglio l’argomento trattato. Immaginiamo un’azienda automobilistica. La segmentazione dei clienti potrebbe coinvolgere la suddivisione della clientela in gruppi in base a fattori come età, reddito, stile di vita e preferenze di acquisto. Questo potrebbe portare alla creazione di segmenti come “clienti giovani e sportivi” o “clienti più anziani e orientati al lusso“.

D’altra parte, la segmentazione per settore potrebbe coinvolgere la divisione del mercato automobilistico in segmenti basati sul tipo di veicoli offerti, come “segmento delle city car” o “segmento delle berline di lusso“. In questo caso, la suddivisione si basa più sulle caratteristiche dei prodotti offerti dall’azienda anziché sulle caratteristiche dei clienti.

Segmentazione mercato: quali sono i vantaggi

Ora che sono stati dettati degli esempi di segmentazione di mercato, passiamo a parlare dei vantaggi. La segmentazione clienti, infatti, vanta tantissimi vantaggi dal punto di vista strategico, come ad esempio:

  • Messaggi marketing efficaci: se vendi sostituti di pasto o barrette proteiche, il tuo pubblico di riferimento è sicuramente formato da sportivi o da persone che, in pausa pranzo, optano per pasti veloci e che non richiedono una preparazione particolare prima del consumo. Bene, tali informazioni possono aiutarti a scrivere messaggi pubblicitari persuasivi che fanno leva su questi punti di forza del prodotto;
  • Costi contenuti: se i venditori sono in grado di comprendere le diverse esigenze del pubblico, tutti gli investimenti saranno mirati e pertanto verrà ridotto lo spreco di risorse;
  • Maggiori profitti: segmentando il mercato potrai evitare attività di marketing inutili e non in linea con il proprio pubblico. In questo modo, le tattiche attuate saranno sicuramente più performanti e capaci di avvicinare persone effettivamente interessati al prodotto/servizio commercializzato;
  • Misurabilità: per essere utili, i segmenti di clientela devono essere misurabili. Devono permettere di quantificare dimensioni, preferenze, esigenze e potere d’acquisto di ciascun segmento;
  • Accessibilità: le peculiarità e le azioni di ogni segmento devono guidare verso un approccio economicamente vantaggioso per raggiungerli. Ad esempio, se rilevi che un’importante parte del tuo pubblico è costituita da casalinghe, potresti promuovere annunci su siti web frequentati da tale categoria;
  • Raggiungibilità: ogni segmento deve essere distintivo e reagire alle tue iniziative di marketing per generare valore. È necessario garantire che i tuoi segmenti siano accessibili, scoprendo quali strategie di marketing sono più efficaci tramite test di mercato.

Esempi di segmentazione di mercato: tipologie comuni

Vediamo ora alcuni tipi di segmenti di mercato utilizzabili a favore della propria attività di business.

Segmentazione demografica

Età, fascia di reddito e istruzione permettono di creare un segmento con caratteristiche ben chiare. La segmentazione demografica è il primo passo di moltissime iniziative di marketing. In questa tipologia di segmentazione di osserva con attenzione il genere della buyer personas, l’età, il titolo di studio, il reddito medio, lo stato civile, la religione e molto altro.

Segmentazione per luogo geografico

La residenza della buyer personas può cambiare da un momento all’altro. Se vendi abitazioni, ti renderai conto che le esigenze e le preferenze delle persone che vivono nelle grandi metropoli sono diverse da quelle che vivono nei borghi o in piccoli centri abitati. La segmentazione per luogo geografico prende in considerazione: zona di residenza, codice postale, città, regione, provincia, etc…

Segmentazione psicografica

La segmentazione psicografica divide il mercato di riferimento in virtù della classe socioeconomica. Riguarda, quindi, gli aspetti più emotivi del pubblico. Questo perché esiste un collegamento tra stile di vita (e stato socioeconomico) e aspetti come: valori, abitudini e opinioni.

Segmentazione comportamentale

Questo tipo di ricerca rivela il modo in cui i clienti interagiscono con il tuo particolare prodotto o servizio. Per esempio, con che frequenza e dove lo acquistano? Dopodiché potrai definire le tue strategie di marketing in modo diverso per chi utilizza il prodotto come necessità quotidiana rispetto a chi lo considera un lusso e lo utilizza solo occasionalmente.

Come effettuare una segmentazione di mercato?

Per effettuare una segmentazione di mercato di qualità è necessario seguire degli step specifici, così da ottenere una suddivisione del pubblico utile e realistica.

Per prima cosa, se sei interessato all’argomento, definisci il tuo mercato. Cerca di identificare il gruppo specifico di persone interessato al tuo prodotto e/o servizio. Successivamente, segmentalo in base a qualsiasi elemento rilevante per il tuo settore, come dati demografici, fattori geografici, etc.

A questo punto, effettua ricerche di mercato per comprendere il segmento. Successivamente, provvedi alla creazione di ulteriori segmenti di clientela: per ciascuno di essi individua caratteristiche, dimensioni e potere d’acquisto.

Infine, effettua un test della strategia di marketing: una fase cruciale dell’approccio alla segmentazione del mercato. Fai in modo che i messaggi lanciati dalla tua pubblicità siano in linea con ciascun segmento, scegliendo i canali giusti in base alle buyer personas: canali social, TV e cinema, siti web, pubblicità fuori casa, etc.

Segmentazione di mercato: errori da evitare

Dal punto di vista degli errori da evitare nella segmentazione del mercato, è importante prestare attenzione a diverse problematiche comuni.

Prima di tutto, se vuoi godere di una segmentazione di qualità, evita di ottenere risultati troppo generici o restrittivi. Una segmentazione troppo ampia potrebbe portare a un’eccessiva diluizione dell’attenzione e delle risorse, mentre una troppo stretta potrebbe limitare il potenziale di mercato.

In secondo luogo, evita di trascurare l’aggiornamento delle informazioni di segmentazione. I mercati possono cambiare nel tempo, quindi è importante rivedere regolarmente i segmenti di mercato e adattare le strategie di conseguenza.

Un altro errore comune è la mancanza di coerenza nel posizionamento del marchio. È essenziale che il posizionamento del marchio sia coerente con i segmenti di mercato identificati. Se il marchio non risuona con il pubblico target, potrebbe risultare difficile ottenere il successo desiderato.

Evita di ignorare il feedback dei clienti. Esso può fornire preziose informazioni sulla percezione del marchio e sui bisogni dei diversi segmenti di mercato.

Infine, escludi la possibilità di agire in autonomia senza le dovute competenze. Il mondo del digital marketing è estremamente articolato e comprendere la psicologia delle persone in rete non è affatto facile.

Portare a termine una segmentazione di mercato non è facile ed è consigliabile chiedere supporto ad agenzie esperte come Italiaonline. Il nostro team può fornirti il supporto necessario per aiutarti a comprendere chi sono i tuoi clienti e ad adattare le tue strategie di marketing di conseguenza.

Crea la tua campagna pubblicitaria online o affidati ai nostri esperti

Scopri come

Tags:
Caricamento contenuti...

Servizio gratuito

Nessun obbligo

Promo esclusive

Parla con noi

È gratuito e senza impegno

Nome e Cognome*
Partita iva*
Numero di telefono*
* Campo obbligatorio
Cliccando sul tasto “RICHIEDI CONTATTO” accetti di essere ricontattato e accetti l’informativa privacy.
Richiesta inviata correttamente

Verrai ricontattato al più presto