Home Page Business

Ristorazione: la digitalizzazione è l'asso nella manica per la ripartenza

Il settore è tra i più colpiti dall'emergenza sanitaria, ma è quello che ha innovato maggiormente negli ultimi mesi. Ecco come e quali sono le tendenze del futuro.

Alt text

Il settore della ristorazione è tra quelli che hanno maggiormente risentito degli effetti del Covid-19. La tavola è il luogo di assembramento per antonomasia e purtroppo locali, pub, ristoranti di ogni tipo sono stati tra i primi a fermarsi durante la pandemia.

Fortunatamente, molti operatori non si sono bloccati del tutto, ma hanno colto la palla al balzo per trovare soluzioni che consentissero di lavorare mantenendo le distanze. Il digitale si è rivelato un ottimo complice in questa impresa. In pochi mesi il settore ha fatto incredibili passi in avanti nella trasformazione tecnologica. Molti ristoranti hanno attivato piattaforme di prenotazione a domicilio, altri si sono affidati alla lettura del QR Code o altre soluzioni innovative. Naturalmente la strada è ancora lunga e oggi più che mai è fondamentale sapere quali saranno le tendenze che caratterizzeranno il futuro del settore.

Big Data e non solo: il digitale nella ristorazione

La digitalizzazione offre soluzioni di diverso tipo per la ripartenza dei ristoranti: dalla prenotazione di tavoli e quindi ottimizzazione dei pasti, fino agli ordini a domicilio, fino alla fidelizzazione del cliente. I Big Data possono aiutare le aziende a compiere ogni passaggio al meglio. Permettono di raccogliere informazioni sul cliente e ottimizzare tutti i processi di un ristorante, dalla gestione della cucina, fino a quello dei tavoli, passando per la creazione di una strategia di marketing pensata appositamente per un target specifico.

Oltre ai Big Data, anche Intelligenza Artificiale e robotica hanno un ruolo importante. L’AI è ormai presente in diversi ambiti. L’anno scorso McDonald’s ha acquisito la startup israeliana Dynamic Yeld che ha sviluppato un algoritmo, basato sull’Intelligenza Artificiale, capace di creare menù personalizzati sulla base delle preferenze del cliente.

In Italia, il Gruppo Cimbali ha invece sta lavorando per creare macchine per caffè ottimizzate in base ad un target specifico, rendendo così più efficiente la produzione e il consumo del prodotto.

Questa tecnologia aiuterà sempre più operatori a gestire in modo più efficace ed efficiente la propria attività e creare un’offerta personalizzata, dettaglio oggi ricercato dalla maggior parte della clientela. L’incontro tra Big Data, AI e automatizzazione darà grandi soddisfazioni in futuro.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Alla luce di ciò, vediamo quali sono i trend della ristorazione che caratterizzeranno i prossimi anni

Ristorazione: 5 tendenze dell’era post Covid

La community di Coqtail Milano in collaborazione Augusto Contract, azienda che realizza locali chiavi in Mano per il settore Foodservice, ha realizzato uno studio sul futuro della ristorazione.

Per la ricerca sono stati presi in considerazione 400 consumatori e 40 imprenditori. Sono emersi 5 nuovi trend del settore. Il primo trend è definito Dal Fast Food al Fast Gourmet: la ristorazione di alto livello prende in prestito le modalità di offerta, servizio, consegna e consumo veloci tipiche dei fast food.

Si passa poi ad una soluzione chiamata On The Go, dove gli spazi esterni sono sfruttati dai ristoratori per ottenere più clienti. Ci si affiderà in questo caso anche al marketing di prossimità, ai social network, al bluetooh e altre soluzioni legate alla pubblicità online: i clienti nei paraggi verranno intercettati con offerte inviate direttamente sui loro dispositivi. Inoltre, appariranno punti pick-up, dove ritirare velocemente le pietanze ordinate online.

Il terzo trend riguarda invece la Sicurezza Trasparente e sottolinea l’importanza di gestire in modo corretto e trasparente tutti i dati rilasciati dal cliente. Nel futuro occorrerà lavorare su questo particolare, visto l’aumento considerevole dei dati in circolazione

Il quarto trend mette l’accento sull’importanza della Touchless Experience: lavorerà sempre più per ridurre i tempi di contatto tra il personale di sala e i clienti. Per esempio, con la pandemia si sono diffusi esponenzialmente i menù digitali, a cui è possibile accedere con un QR Code e altre soluzioni simili.

Il quinto e ultimo trend è la Personalizzazione dell’esperienza: nel momento in cui accede in un ristorante o viene a contatto con un’azienda, il cliente deve sentirsi a casa sua. La personalizzazione e l’accoglienza sono e saranno in futuro elementi determinanti per fidelizzare il consumatore, e il digitale è la leva fondamentale per migliorare il servizio.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...