Home Page Business

Prorogato il Bonus Pubblicità 2021: ecco come funziona

Con la Legge di Bilancio 2021 viene prorogato il credito di imposta per gli investimenti in pubblicità su quotidiani e periodici anche online: ecco tutte le novità

Alt text

Tra le varie proposte approvate all’interno della Legge di Bilancio 2021 molte riguardano le aziende. Tra queste c’è anche la proroga del Bonus Pubblicità 2021. Il nuovo credito di imposta al 50% ha ricevuto finalmente l’approvazione da parte del Senato ed è diventato Legge a partire dal 1° gennaio 2021 insieme a tutti gli altri provvedimenti della Finanziaria.

L’agevolazione fa parte del ventaglio di misure legate al Piano Transizione 4.0 – espressione molto in voga negli ultimi mesi ma scomparsa nella Legge di Bilancio 2021 – il programma che mira a promuovere la trasformazione tecnologica del nostro Paese e l’innovazione delle aziende. Rispetto al vecchio Bonus Pubblicità, quello presentato all’interno della Finanziaria 2021 presenta importanti novità.

Bonus Pubblicità 2021: caratteristiche

L’agevolazione permette alle aziende di avere un credito di imposta del 50% sulla spesa complessiva, invece del 75% sulla spesa incrementale come avveniva precedentemente. Non è più necessario l’incremento dell’1% rispetto all’anno precedente.

Si può ottenere il bonus per gli investimenti pubblicitari sui mezzi di informazione come i quotidiani e periodici cartacei e online. Rimangono escluse le emittenti radio-televisive escluse dalla Legge di Bilancio 2021. Si può investire invece sulle emittenti radio e tv a livello locale. Il bonus esisteva già, lo troviamo infatti nel Decreto Rilancio, ma ora è stato prorogato addirittura fino al 2022. Il limite massimo dell’investimento è di 50 milioni di euro nel biennio 2021 e 2022.

La misura permetterà di sostenere il settore editoriale e delle testate giornalistiche che attualmente basano gli introiti, non solo sull’acquisto e sull’abbonamento ma anche e soprattutto sugli spazi pubblicitari. Inoltre, grazie a questa misura le testate potranno incrementare il numero di investimenti, che purtroppo molte aziende hanno ridotto durante la pandemia.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Le risorse per questa agevolazione invece fanno riferimento al Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione e ammontano a 50 milioni di euro per il 2021 e 2022.

Come usare il Bonus Pubblicità 2021

Il bonus pubblicità si utilizzerà in compensazione, quindi tramite il modello F24 presentando la domanda all’Agenzia delle Entrate con una procedura telematica dedicata.

Ulteriori dettagli si possono leggere nel comma 1056 della Legge:

“Alle imprese che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi indicati nell’allegato A annesso alla legge 11 dicembre 2016, n. 232, a decorrere dal 16 novembre 2020 e fino al 31 dicembre 2021, ovvero entro il 30 giugno 2022, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2021 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20 per cento del costo di acquisizione, il credito d’imposta è riconosciuto nella misura del 50 per cento del costo”.

L’agevolazione è quindi retroattiva, cioè può essere richiesta anche per spese effettuate dal 16 novembre 2020.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...