Home Page Business

Instagram, arrivano gli adesivi per le PMI: come funzionano

Le aziende possono sfruttare al meglio la presenza su Instagram con tanti adesivi e funzionalità ad hoc. Ecco quali sono e come usarli per raggiungere clienti

Alt text

Il Coronavirus ha messo in ginocchio tanti comparti produttivi, dai ristoranti, alle aziende manifatturiere, fino alle strutture alberghiere. Le imprese di piccole dimensioni sono quelle maggiormente danneggiate, anche perché molte hanno dovuto chiudere improvvisamente. Alcune fortunatamente hanno saputo trovare alternative, reinventarsi.

È in questo contesto, che molti negozi hanno iniziato a vendere online i propri prodotti, effettuare le consegne a domicilio o distribuire buoni da spendere su siti partner o nel punto vendita, quando la situazione sarà tornata alla normalità. Fortunatamente, negli ultimi tre mesi sono state tante le iniziative a sostegno delle imprese bloccate dalla crisi sanitaria. Tra queste spiccano anche quelle ideate da uno dei social network più importanti al mondo. Parliamo di Instagram, che per l’occasione ha rilasciato una serie di sticker pensati proprio per sostenere l’attività delle piccole imprese seminate in tutto il globo.

Perchè la tua PMI dovrebbe usare Instagram?

A primo acchito, gli sticker di Instagram sembrerebbero un fattore capace di influire ben poco sulle vendite di un’azienda. La prospettiva cambia se si osservano i dati. L’utilizzo dei social network è incrementato di oltre l’8% rispetto ad aprile 2019 raggiungendo 3,81 miliardi di persone. Il pubblico delle inserzioni di Instagram ha avuto una crescita mondiale del 4,5% nei primi mesi del 2020 e l’app si classifica in quinta posizione tra quelle con il più alto numero di utenti attivi al mese.

Attualmente conta più di un miliardo di utenti attivi e il 63% accede almeno una volta al giorno. Gli annunci sponsorizzati raggiungeranno più di 800 milioni di profili nei prossimi mesi.

Molte imprese hanno compreso le potenzialità del canale e lo hanno sfruttato durante l’emergenza per raggiungere il proprio target. Il profilo Instagram è diventato così una vera e propria vetrina digitale. Per aumentare la propria visibilità, le aziende si sono poi affidate agli sticker pensati appositamente per loro. Vediamo quali sono e come usarli.

Realizza le migliori campagne
su Facebook e Instagram

Scopri come

Sticker per ordinare cibo su Instagram

Tra le attività più colpite dalla crisi spiccano ristoranti, bar e affini. Loro hanno chiuso prima di tutti e non si sa ancora come e quando potranno ritornare alla normalità.

Allo stesso tempo però, queste attività sono anche quelle che, prima di tutte, hanno potuto sfruttare le potenzialità della consegna a domicilio. Le persone sono infatti già abituate a ordinare cibo online, anche grazie ad app come Deliveroo o Just Eat. Instagram ha dato loro una spinta in più: ha offerto agli utenti la possibilità di ordinare cibo sull’app grazie ad un adesivo.

Lo sticker “Ordina cibo” può essere inserito direttamente nella Storia del locale. Gli utenti italiani, dopo aver toccato l’adesivo, vengono reindirizzate ai servizi esterni Deliveroo e UberEats, dove scegliere le pietanze e proseguire con l’ordine. Per incentivare l’acquisto si può postare una foto di un piatto particolarmente invitante o scenografico, un’offerta limitata, il menù del giorno o un altro contenuto che stimoli la prenotazione.

Buoni regalo e gift card

Un’altra funzione molto interessante permette agli utenti di acquistare dei buoni regalo e voucher in modo da sostenere i commercianti del proprio territorio. I buoni potranno essere spesi in diversi modi: su siti partner, sull’e-commerce dell’azienda oppure nel punto vendita alla sua riapertura. Questa volta la funzione non è raggiungibile dalle Storie ma direttamente dal profilo dell’azienda su Instagram.

Sticker Raccolta Fondi per le imprese

Tra i tanti impegni della compagnia di Mark Zuckerberg spicca quello di incentivare le raccolte fondi. Da qualche anno, su Facebook è possibile organizzarne una per il proprio compleanno chiedendo ai contatti di fare una donazione al posto di un regalo.

Negli ultimi mesi, anche le imprese possono affidarsi alle raccolte fondi sia su Facebook che su Instagram: l’obiettivo è ricevere aiuti da parte dei propri clienti per sostenere le spese più urgenti in un periodo difficile.

Sticker Instagram Compra a Km 0

A maggio, l’app ha rilasciato un nuovo adesivo pensato per le piccole aziende. Anche questo può essere utilizzato direttamente sulle Storie. L’obiettivo è quello di permettere agli utenti di sostenere le attività dei dintorni.

I modi per usarlo sono tanti. Per esempio, può essere inserito anche da un utente nella propria Storia, taggando l’attività e applicando l’adesivo. Il profilo taggato può quindi ripostare la Storia. Questo è un ottimo modo sia per incrementare la propria visibilità, sia per mostrare i feedback positivi degli utenti. L’iniziativa è apparsa anche su Facebook, dove al posto dell’adesivo occorre utilizzare l’hashtag #CompraKm0.

Negli ultimi giorni su Facebook è apparso un nuovo tab che raccoglie tutti i post delle attività del territorio, in questo modo le persone hanno un unico spazio dove poter consultare offerte e altri contenuti dalle aziende che seguono. Gli utenti potranno anche iscriversi a questo canale per ricevere tutte le notifiche settimanali da parte delle aziende vicine. Questo è uno dei tanti modi efficaci che permette ad aziende e utenti di rimanere in contatto grazie alla rete.

Realizza le migliori campagne
su Facebook e Instagram

Scopri come

Caricamento contenuti...