Home Page Business

Digital Manufacturing: caratteristiche e vantaggi per le Pmi

L'industria manifatturiera è tra i comparti che negli ultimi anni ha abbracciato più di tutti la digitalizzazione. Ecco le sue caratteristiche

Alt text

La digitalizzazione coinvolge tutti i settori sociali ed economici, incluso quello manifatturiero. Questo comparto si è rivelato uno dei più ricettivi alle novità e alla trasformazione tecnologica. Basti pensare a come è cambiata l’industria negli ultimi dieci anni: dalla produzione che diventa sempre più veloce, alla personalizzazione del prodotto grazie all’Internet of Things, al miglioramento dei servizi pensati per un consumatore esigente e aggiornato.

Il connubio tra l’intelligenza delle macchine e quella umana ha raggiunto livelli altissimi, dando vita a quella che molti definiscono la “quarta rivoluzione industriale” o Industria 4.0. Per tale motivo oggi la digital manufacturing rappresenta uno dei settori più promettenti e ricchi di potenzialità, anche in Italia. Sono tanti i fattori che hanno portato le imprese manifatturiere ad abbracciare le nuove tecnologie: la riduzione dei costi, l’alta competitività incentrata su qualità, efficienza e velocità di produzione e le aspettative dei clienti, tra i più esigenti ed aggiornati del mercato. Oggi, i consumatori (che siano B2B o B2C) esigono soluzioni su misura, prodotte in modo veloce senza sacrificare la qualità. Alla luce di ciò, la digitalizzazione è la migliore alleata dell’industria e porta alle imprese numerosi benefici.

Digital Manufacturing: caratteristiche ed elementi fondamentali

Nel 2015 tre scienziati esperti del settore Mario Hermann, Tobias Pentek e Otto Boris hanno definito le caratteristiche principali dell’Industria 4.0 sulla base delle quali le aziende possono raggiungere specifici vantaggi.

In particolare, le industrie devono concentrarsi sulla interoperabilità: la capacità di prodotti o servizi di comunicare tra loro scambiandosi informazioni utili per migliorare il processo produttivo. Per raggiungere tale obiettivo devono conoscere lo stesso linguaggio e seguire i medesimi protocolli.

Il secondo punto è la virtualizzazione di oggetti che esistano nel mondo reale. Si parla in questo caso di CPS (Cyber-Physical Systems) che oggi, grazie alle tecnologie di apprendimento, possono assumere decisioni e quindi non necessitano più continui controlli.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Questo permette di automatizzare e velocizzare i processi industriali. Un’altra caratteristica del digital manufacturing è la modularità, ovvero la capacità di un sistema di essere riprodotto in più contesti. Per esempio, le tecnologie Plug&Play si affidano a software e hardware in grado di connettere automaticamente moduli di diverso tipo a seconda delle necessità.

Infine, uno dei vantaggi da sfruttare è sicuramente la personalizzazione, che avviene grazie all’adozione dei sistemi IoS (Internet of Services) che prevede un coordinamento tra la produzione e ulteriori servizi correlati. Per esempio, nell’industria automobilistica è possibile associare il servizio per la scelta degli optional, che consente di diversificare la produzione e creare soluzioni personalizzate.

Quando e dove si applica la digital manufacturing

Attualmente, l’industria manifatturiera è quella che ricorre in modo costante e continuativo a soluzioni digitali e tecnologiche. Queste sono usate in tanti modi e per tanti motivi. Nella supply chain, le tecnologie sono usate per gestire al meglio il viaggio del prodotto dalla produzione alla consegna finale al consumatore o al fornitore. I sistemi di blockchain permettono di tracciare tale percorso in modo più affidabile, automatizzando la filiera di approvvigionamento e riducendo il rischio di eventuali errori e incidenti.

Le nuove tecnologie sono usate anche nel Customer Service, in particolare l’Intelligenza Artificiale è sempre più diffusa per dare risposte veloci e automatiche alle domande più frequenti dei clienti (pensiamo ad esempio ai chatbot). Anche la Realtà Virtuale offre un aiuto enorme al settore industriale: consente di creare velocemente prototipi, testarne la funzionalità e procedere in modo spedito alla fase di testing in modo da avviare la produzione quanto prima.

La digital manufacturing è in continua evoluzione, queste sono solo alcune delle tecnologie e opportunità che offre alle Pmi, ma per abbracciare completamente questo modo di lavorare occorre abbracciare nuove prospettive, introdurre strumenti innovativi e aggiornare le competenze.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...