Home Page Business

Cybersecurity sempre più importante: il Governo lancia l'Agenzia Nazionale

Nasce l'ACT - Agenzia di Cybericurezza Nazionale: l'organismo nazionale creerà la strategia italiana per la sicurezza informatica. Ecco perchè è importante per le pmi

Alt text

L’Agenzia di Cybericurezza Nazionale (ACN) è il nuovo organismo del Governo pensato per tutelare la sicurezza informatica di aziende e cittadini. Con la rivoluzione digitale, questo tema è diventato cruciale, è nata così l’esigenza di creare un ente pubblico che possa regolamentare, amministrare e organizzare al meglio tutti gli aspetti legati al comparto, ma che possa anche individuare agevolazioni utili per incentivare lo sviluppo di particolari pratiche e attività.

Agenzia per la cybersicurezza nazionale: perchè è nata

Come indicato dal Governo, l’ACN nasce per diversi obiettivi:

  • coordinamento tra soggetti pubblici coinvolti nella cybersicurezza nazionale
  • promozione di azioni comuni pensate per assicurare sicurezza e resilienza nel cyber spazio
  • supporto alla digitalizzazione del Paese, che deve avvenire prendendo anche consapevolezza sui rischi delle nuove tecnologie
  • conseguimento dell’autonomia a livello nazionale ed europeo su prodotti e processi informatici rilevanti per questo settore

Per conseguire questi obiettivi verranno coinvolti i soggetti pubblici e privati, quindi le aziende, ma anche la pubblica amministrazione, fino a tutti i cittadini. Infatti, una transizione digitale efficace si può portare avanti solo se ci si confronta anche su queste tematiche cruciali.

Quali saranno i compiti dell’Agenzia

Innanzitutto, dovrà pensare a realizzare una strategia di cybersicurezza nazionale e questo non è un compito affatto semplice. Per tale motivo verranno coinvolte diverse competenze, si assumerà personale con skill digitali specifiche, anche slegato dal mondo della pubblica amministrazione. L’obiettivo è far crescere gradualmente l’organismo fino ad essere costituito da circa ottocento persone entro il 2027. Per realizzare questo progetto sono stati stanziati 41 milioni di euro per il 2022, che aumenteranno annualmente, fino al 2027, quando si raggiungeranno gli obiettivi prefissati.

Agenzia per la cybersicurezza nazionale: gli incarichi e i ruoli

Il direttore generale sarà nominato dal Presidente del Consiglio: verrà scelto un professionista che abbia comprovata esperienza nella gestione dei processi innovativi. Probabilmente questa persona è Roberto Baldoni, che attualmente ricopre il ruolo di capo del Nucleo per la sicurezza informatica.

Comunica con i tuoi clienti quando e dove vuoi,
crea le tue campagne di Direct Marketing!

Scopri come

Collaborerà col vice-direttore generale e avranno un incarico di 4 anni, rinnovabili per un massimo di altri 4. Si occuperà di realizzare la strategia e favorire il coordinamento tra le parti coinvolte.

Anche il Presidente del Consiglio avrà un ruolo cruciale, proprio come si legge nel Decreto: dovrà occuparsi “dell’alta direzione e la responsabilità generale delle politiche di cybersicurezza; l’adozione della strategia nazionale di cybersicurezza, dopo aver sentito il comitato interministeriale per la cybersicurezza; la nomina e la revoca del direttore generale e del vice direttore generale dell’Acn”.

Insomma, il nostro Paese si sta definitivamente muovendo per adottare una strategia nazionale: un segnale importante per tutte le aziende che vogliono intraprendere o massimizzare il loro percorso di digitalizzazione, che oggi non è più una possibilità, ma un obbligo per rimanere sul mercato ed essere competitivi.

Vuoi capire quali sono gli strumenti che permetterebbero alla tua azienda di fare un importante salto nel mondo digitale? Puoi affidarti ai nostri esperti, che ti aiuteranno a scegliere i servizi di digital marketing migliori per le tue esigenze.

Comunica con i tuoi clienti quando e dove vuoi,
crea le tue campagne di Direct Marketing!

Scopri come

Caricamento contenuti...