Home Page Business

Consigli di digital marketing per una ditta di traslochi

La presenza online è ormai imprescindibile per le attività di qualsiasi settore. Se hai una ditta di traslochi, ti suggeriamo di valutare alcune opportunità offerte dal digital marketing per promuovere i tuoi servizi

Alt text

Prima di intraprendere la strada del marketing digitale, è fondamentale impostare un piano di azione che fissi obiettivi e budget. Senza questo passo preliminare ogni strategia sarà non solo inefficace, ma anche antieconomica. In questo articolo facciamo focus su un settore preciso e segnaliamo come implementare la presenza online e come aumentare la visibilità di una ditta di traslochi.

Google My Business: opportunità di local marketing

La piattaforma di Google dedicata alle imprese locali si chiama Google My Business. La creazione di una scheda è gratuita e offre molti vantaggi ai titolari delle attività di servizio e retail. Il primo è quello di avere una presenza online, il secondo – ancora più importante – è che tale presenza è ottimizzata per la SEO. Google infatti indicizza le informazioni di contatto e quelle riguardanti i servizi / prodotti ricavandole proprio dalla piattaforma GMB.

La scheda aziendale si compone di queste sezioni:

  • contatti come telefono, email, messaggistica diretta;
  • posizionamento geografico su mappa navigabile (Google Maps);
  • servizi / prodotti aziendali;
  • recensioni dei clienti.

Promuovere una ditta di traslochi: l’importanza delle directory locali

Il vecchio elenco telefonico non è scomparso, si è soltanto evoluto con il progredire della tecnologia. La sua funzione di contatto utente-azienda è oggi assolta in modalità 2.0 dalle directory locali, come ad esempio Pg Casa e PagineGialle. Si tratta di veri e propri portali online nei quali le informazioni su imprese e attività commerciali vengono organizzate in un elenco, diviso per area geografica e integrato da schede di approfondimento. Le schede sono arricchite da informazioni (p.e. ragione sociale, indirizzo, orari di apertura, numero di telefono etc.) e da contenuti multimediali che spingono la presenza online dell’azienda, intervenendo sull’ottimizzazione dellaLocal SEO, in modo tale che l’utente che cerca una ditta di traslochi nelle vicinanze trovi la tua impresa, insieme alla possibilità di un contatto immediato.

Sei un professionista della casa e vuoi trovare nuovi clienti?

Entra GRATIS su PgCasa

Ditta di traslochi: meglio il blog o il sito web?

Se hai intenzione di investire in un sito web dovrai strutturarlo in modo tale che abbia possibilità di posizionarsi sul motore di ricerca, altrimenti non avrai chance di farti trovare. L’intervento di un professionista del settore, quanto meno in fase di consulenza progettuale, è molto consigliato. Un sito responsive è generalmente una vetrina istituzionale per presentare la propria attività e pubblicare i contatti. Il blog invece garantisce un posizionamento naturale più facile e punta su contenuti meno ‘statici’, ma richiede un piano editoriale e tempo per l’aggiornamento, che deve essere pressoché quotidiano per risultare efficace.

Facebook per ditta di traslochi: pagina e gruppi

La Pagina Facebook è un ottimo strumento per la promozione online di una ditta di traslochi, perché permette di curare la propria presenza digitale e di avere un contatto senza filtri con gli utenti, tenendo alto il tasso di engagement. Inoltre è molto facile da creare: è sufficiente seguire gli stessi passaggi della creazione di un account personale, impostare la privacy, compilare il campo informazioni e scegliere la categoria più adatta. I contenuti devono essere freschi e originali per poter coinvolgere il pubblico di riferimento, come foto gallery per la presentazione dello staff, post con suggerimenti per organizzare un trasloco etc. Per quanto riguarda i gruppi, molto utili sono quelli delle community locali, tipo “Cerco e offro servizi a…”, sui quali si può condividere anche i contenuti della Fan Page.

Caricamento contenuti...