Home Page Business

Come rendere un sito più accessibile

Ogni sito web deve essere inclusivo e fruibile da qualsiasi utente: le 5 buone pratiche per migliorarne l'accessibilità

Alt text

Tra i valori che le aziende stanno facendo propri negli ultimi anni c’è l’inclusività e l’accessibilità, affinché il proprio brand sia fruibile da tutti gli utenti, anche coloro con disabilità. Il web si rivela in questo uno dei luoghi potenzialmente più inclusivi, grazie alle linee guida dell’iniziativa del World Wide Web Consortium, pubblicate nella Web Accessibility Initiative (WAI). Si tratta di linee guida che promuovono lo standard internazionale di accessibilità affinché anche le persone con disabilità, ad esempio di tipo uditivo o visivo, possano accedere liberamente a Internet. Quando si progetta un sito web aziendale, dovrebbe tenere conto anche delle esigenze di queste persone, così che tutti gli utenti abbiano le stesse opportunità di accesso. Ecco 5 pratici consigli per migliorare l’accessibilità del proprio sito web.

Migliorare accessibilità: l’alt text

Il primo elemento da verificare nel proprio sito web è la presenza di alt tex per i contenuti visuali, come immagini o video. L’alt text, detto anche testo alternativo, fornisce una descrizione delle immagini e di tutti i contenuti visuali, che hanno una duplice funzione. La prima è l’ottimizzazione SEO, dato che può essere usato dai motori di ricerca per comprendere meglio i contenuti non testuali e indicizzarli. La seconda riguarda invece l’accessibilità. Le persone con disabilità visive che non possono vedere le immagini e utilizzano tecnologie come gli screen reader, che leggeranno l’alt text fornendo la descrizione di quanto presente dei contenuti visuali. In questo modo, il sito diventa più accessibile per tutti gli utenti.

Migliorare accessibilità: dimensioni carattere

La dimensione del carattere che viene utilizzato per i testi di un sito web spesso non viene tenuta di conto, ma in realtà è un aspetto che può migliorarne l’accessibilità. Il consiglio è quello di inserire nella progettazione del sito anche la possibilità per gli utenti di visualizzare il testo ingrandito, in modo da rendere più visibile il contenuto senza che il layout della pagina web venga modificato.

Realizza un Sito web professionale
con i nostri esperti!
Scopri come

Questa opzione, che potrebbe includere un design della pagina più leggero e semplificato, si rivela utile non solo per le persone ipovedenti o con disabilità visive, ma anche per gli utenti più anziani, o per coloro che hanno una connessione Internet poco veloce. O ancora, nel caso di sottotitoli di un video, per tutte le persone che vogliono leggerli quando sono impossibilitate ad ascoltarne il contenuto, magari trovandosi in uno spazio pubblico.

Migliorare accessibilità: la navigazione da tastiera

Non tutti usano il mouse oppure possono utilizzarlo, per questo motivo ogni sito web deve essere progettato e ottimizzato affinché la user experience ottimale sia garantita anche attraverso la navigazione da tastiera. Questo è importante soprattutto per gli utenti con disabilità, che si affidano a tecnologie assistive per poter navigare in rete e sui siti web. Migliorare la navigazione da tastiera del proprio sito significa aumentare l’accessibilità e semplificarne l’utilizzo per tutti gli utenti.

Migliorare accessibilità: evitare le tabelle

Un sito web che contiene tabelle potrebbe rivelarsi difficile da navigare con uno screen reader, soprattutto se esse non sono corredate da efficaci descrizioni e didascalie dettagliate. Quando si progetta il proprio sito aziendale, oppure si vuole migliorarne l’accessibilità, il consiglio è di evitare l’inserimento di tabelle, a meno che queste non vengano adeguatamente ottimizzate per essere fruibili da qualsiasi utente.

Realizza un Sito web professionale
con i nostri esperti!
Scopri come

Migliorare accessibilità: il monitoraggio

Una volta realizzato da zero il proprio sito web, il compito non è certo finito. Che si tratti di ottimizzazione SEO, oppure di miglioramenti dell’accessibilità, il sito dovrà essere oggetto di un continuo monitoraggio. Osservando i contenuti esistenti e i layout, se vengono individuate delle criticità che possono diminuire la user experience positiva per l’utente, sarà bene correre ai ripari. Seguendo le linee guida presenti in rete, si potrà così ottenere un sito web che sia sempre accessibile e inclusivo, oltre che ottimizzato per scalare la SERP dei motori di ricerca e aumentare la visibilità del brand.

Caricamento contenuti...