Home Page Business

CCIAA Chieti Pescara: incentivi per l'internazionalizzazione delle Pmi

La Camera di Commercio ha stanziato un fondo che verrà usato per sostenere le MPMI che desiderano intraprendere o rafforzare la propria presenza nei m

DATA APERTURA dal 30 ott 2020 al 30 giu 2021
regione Abruzzo

L’internazionalizzazione è un percorso affrontato da un numero crescente di aziende italiane: il Made in Italy rappresenta infatti uno dei veicoli principali per uscire dalla crisi socio-economica provocata dal Coronavirus. Purtroppo, non sempre le aziende, soprattutto quelle di piccole dimensioni, hanno gli strumenti e le risorse necessarie per intercettare nuovi mercati o rafforzare la propria presenza all’estero. Per sostenere le imprese della propria circoscrizione, la Camera di Commercio di Chieti e Pescara ha stanziato 120.000 € che serviranno per concedere contributi a fondo perduto per il sostegno delle spese per l’export, sono inclusi anche gli e-commerce e il miglioramento, come la traduzione in lingua straniera, del sito aziendale.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Bando per incentivi per l’internazionalizzazione – Anno 2020-2021
  • A chi è rivolto il bando: MPMI della CCIAA Chieti – Pescara
  • Fondi disponibili: 120.000 €
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Chieti – Pescara
  • Le date da segnarsi sul calendario: invio domande dal 30 ottobre 2020 al 30 giugno 2021.

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è sostenere l’internazionalizzazione delle aziende della circoscrizione della Camera di Commercio di Chieti e Pescara. Le imprese riceveranno assistenza per individuare nuovi mercati e opportunità di business, ma anche intercettare i mercati esteri meno toccati dalla crisi sanitaria e quindi più aperti all’importazione di prodotti Made in Italy. La misura si collega al progetto “Preparazione alle PMI ad affrontare i mercati internazionali” del Ministero dello Sviluppo Economico.

Per realizzare tale misura è stato stanziato un fondo di 120.000 € di cui 60.000 € per il 2020 e 60.000 € per il 2021.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese con sede legale o operativa nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio Chieti – Pescara. Inoltre, devono essere iscritte al Registro delle Imprese e in regola con il pagamento del diritto annuale camerale e con le norme previdenziali e contributive. Non devono essere sottoposte a liquidazione, fallimento o altra procedura concorsuale. Dovranno anche essere profilate nell’ambito del progetto S.E.I. (Sostegno all’Export d’Italia).

Contributo

Il contributo è concesso sotto forma di contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili e per un importo massimo di 3.000 €. L’investimento minimo ammonta a 3.000 €.

Spese ammesse dal bando

Gli investimenti dovranno essere legati a progetti di internazionalizzazione e nello specifico a progetti mirati al rafforzamento della presenza all’estero dell’azienda, allo sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero (e-commerce, app, traduzione del sito web aziendale, virtual matchmaking etc.); partecipazione a fiere ed eventi di settore; realizzazione di attività ex-ante e ex-post rispetto a quelle di promozione commerciale (compresa quella online.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Le spese ammissibili devono dunque essere collegate a questa tipologia di progetto e riguardano le consulenze esterne, i servizi di Temporary Export Management, tutto ciò che riguarda la partecipazione ad una fiera internazionale o ad un evento B2B, anche virtuale e spese per la formazione specialistica.

Sono considerate ammissibili le spese effettuate dal 1 settembre 2020 al 30 giugno 2021.

Termine di scadenza

Le domande possono essere presentate dalle ore 9:00 del 30 ottobre 2020 alle ore 21:00 del 30 giugno 2021.

Procedure e invio domanda

Le domande e tutta la documentazione devono essere presentate esclusivamente in via telematica accedendo allo sportello online “Contributi alle imprese” del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov. Le domande devono essere convalidate con firma digitale del legale rappresentante o di un intermediario abilitato.

Inoltre, è obbligatorio indicare il proprio domicilio digitale, ovvero la PEC da usare per gestire tutte le comunicazioni ufficiali legate al bando.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande verranno gestite attraverso procedura a sportello, cioè secondo l’ordine cronologico di arrivo, fino all’esaurimento delle risorse disponibili. L’istruttoria si conclude entro 60 giorni dalla presentazione della domanda, salvo eventuali richieste di integrazione dei documenti per concludere la procedura.

L’erogazione del contributo avviene solo dopo l’invio della rendicontazione e viene declinato nel caso in cui l’investimento sia minore all’80% rispetto a quello ammesso durante l’istruttoria, fermo restando che il minimo è di 3.000 €.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Il contributo viene revocato in caso di mancata o difforme realizzazione del progetto, mancata trasmissione della documentazione richiesta, in caso di dichiarazioni mendaci o inesatte, impossibilità da parte degli organi preposti di effettuare i controlli a causa del beneficiario oppure in caso di esito negativo dei controlli.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutti gli allegati da inviare adeguatamente compilati possono essere reperiti sul sito web della Camera di Commercio di Chieti – Pescara.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Agenzia di Sviluppo –Piazza G. Battista Vico, Chieti al numero telefonico 0871-354308 o tramite e-mail a internazionalizzazione@chpe.camcom.it.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...