Home Page Business

Buyer Personas: cosa sono e come crearle

Le Buyer Personas sono uno strumento di marketing molto utile per capire chi sono i tuoi clienti tipo: ecco come identificarle e definirle.

Alt text

Chi si occupa di marketing ha un prezioso strumento per individuare in maniera precisa il target di riferimento e i clienti tipo della sua attività: ci riferiamo alle Buyer Personas. Scopriamo ora più precisamente cosa sono e come è possibile identificarle e definirle.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Cosa sono le Buyer Personas

Uno dei primi aspetti da definire in maniera specifica nel momento in cui si decide di avviare una campagna di marketing è il target. A tal proposito, bisogna tenere bene a mente che esso non è una massa indistinta, bensì un insieme di specifiche persone con precisi interessi e comportamenti.

Proprio per questo, la definizione di Buyer Personas fa riferimento a delle rappresentazioni generali dei clienti tipo di un’attività, individuate e definite a partire dalle loro specificità. Più concretamente, le Buyer Personas rappresentano il ritratto di persone “ideali” che incarnano le caratteristiche tipo di un preciso segmento del pubblico di riferimento.

La profilazione prende in considerazione non solo interessi e comportamenti di acquisto, ma anche altre variabili come dati demografici, ruolo all’interno della famiglia e della società, percorso scolastico e professionale e livello di utilizzo della tecnologia.

A partire da questi identikit, è poi possibile costruire campagne di marketing mirate, in modo da rendere le proprie strategie più efficaci per quel determinato segmento di pubblico.

Come creare le Buyer Personas

Il processo di creazione delle Buyer Personas richiede diversi step, a partire dall’analisi dei clienti che già si hanno fino ad arrivare all’identificazione finale delle caratteristiche tipo.

Per capire chi sono, cosa fanno e cosa amano i clienti, un’azienda può ricorrere all’utilizzo dei propri dati insights sul web, ma anche servirsi a livello online e offline di interviste e questionari.

Fino ad ora abbiamo parlato al plurale di Buyer Personas perché spesso, proprio nella fase di analisi dei clienti che già si conoscono, quando si suddivide il proprio target di riferimento, si possono identificare più tipologie a cui rivolgersi e su cui focalizzare la propria attenzione.

Una volta raccolti tutti i dati relativi alla propria clientela, è il momento di identificare le Buyer Personas nel concreto. Il web mette a disposizione diversi template che riassumono le caratteristiche necessarie per definire in maniera efficace gli identikit.

È opportuno partire assegnando un nome e un volto alle Buyer Personas e, poi, identificare tutte le altre caratteristiche, dai dati demografici ai suoi interessi. A questo punto, può essere inoltre utile trovare delle singole frasi che racchiudano in maniera sintetica ma efficace le personalità delle diverse Buyer Personas.

Un ulteriore consiglio, fondamentale, è quello di non dimenticare mai perché si sta facendo tutto questo: l’obiettivo è identificare chiaramente il proprio target e pertanto, quando si crea le Buyer Personas, è importante domandarsi quali sono i loro processi decisionali che precedono gli acquisti e perché dovrebbero scegliere i prodotti dell’azienda.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...