Home Page Business

Boom di startup: + 67% negli ultimi due anni

Le startup in Italia aumentano, ma gli ostacoli sono ancora tanti. Ecco quali sono le caratteristiche e perchè è un'opportunità per chi ha un progetto nel cassetto

Alt text

La pandemia ha fatto emergere diverse urgenze, tra queste la necessità di investire in digitale e innovazione. Senza contare che, durante l’emergenza, molti lavoratori hanno dovuto frenare le normali attività e quindi molti ne hanno approfittato per cambiare lavoro o investire in nuovi progetti, che magari avevano in cantiere da tempo. Insomma, la pandemia ha scosso gli equilibri. Ciò ha influito anche sull’ecosistema delle startup, il fervore attorno al digitale e alle nuove tecnologie ne ha incentivato la nascita. Nel biennio 2019/2021 sono aumentate del +67% secondo quanto rilevato dal report realizzato da Grant Thornton in collaborazione con l’Università di Pisa.

Startup innovative: aumentano in Italia ma con alcuni limiti

Secondo Alessandro Dragonetti, Head of Tax di Grant Thornton, il fatto che startup e pmi innovative continuino a crescere nel nostro Paese conferma la vivacità e la solidità del comparto, che ha “un’elevata capacità di resilienza e adattamento”, due elementi messi in risalto dall’arrivo della pandemia.

Nonostante i numeri positivi, si è però notato che la crescita potrebbe essere ancora più potente: il numero di nuove startup iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese è minore rispetto alla quantità potenziale. Questa frenata, secondo gli esperti, è causata da una normativa ancora poco strutturata e una conoscenza limitata da parte degli stakeholder e dei consulenti della disciplina che agevola la nascita e il rafforzamento di giovani aziende innovative. Insomma, occorrerebbe aumentare le tutele legislative e gli incentivi per popolare davvero il Paese di nuovi progetti innovativi. A parte questi limiti, il report ha analizzato le caratteristiche delle startup nate nell’ultimo biennio.

Caratteristiche delle nuove startup

Secondo l’Osservatorio, due terzi delle startup hanno dimensioni simili a quelle delle micro-imprese, ovvero un fatturato sotto i due milioni di euro. Un quarto delle startup ha dimensioni ascrivibili a quella di una piccola impresa, mentre sotto il 10% a quelle di una media impresa.

Realizza un Sito web professionale
con i nostri esperti!
Scopri come

Le aziende sono diffuse soprattutto in Lombardia, dove si contano 161 unità, seguita da Lazio con 88 imprese e Toscana con 33. Milano è la Provincia dove c’è la maggiore concentrazione di startup, seguita da Roma e Torino. Purtroppo, si è anche valutato un basso tasso di imprese a prevalenza femminile (solo il 7,05%) in diminuzione rispetto agli anni passati. Un dato interessante è che sono sempre più le imprese che possiedono brevetti o software (65%) ma di pari passo si investe meno su ricerca e sviluppo.

Le startup sono principalmente attive nel comparto dei servizi, in particolare sviluppo software, consulenza informativa, commercio, elettronica e fabbricazione di prodotti chimici. Questi ultimi si sono diffusi soprattutto come risposta alla crisi sanitaria provocata dal Covid-19.

Insomma, l’ecosistema delle startup italiane è fortemente influenzato dalla situazione sanitario-sociale che ha caratterizzato gli ultimi due anni ma si evolverà ulteriormente nel futuro e non rimane che osservarlo e carpirne i cambiamenti.

In conclusione, il report rivela che le imprese innovative ci sono ma c’è ancora tanto da migliorare. Chi vuole avviare la propria azienda innovativa deve pensare ad ogni dettaglio, anche allo sviluppo di un sito web aziendale pensato nei dettagli: una piattaforma di questo tipo permette di incrementare la visibilità online e avere, così, più opportunità di trovare clienti e finanziatori. Chi ha una startup o vuole crearne una può affidarsi a Italiaonline per realizzare il sito web dell’azienda e partire, così, col piede giusto per realizzare il proprio progetto di business.

Realizza un Sito web professionale
con i nostri esperti!
Scopri come

Tags:
Caricamento contenuti...