Home Page Business

Benchmarking per PMI: cos'è ed esempi

Analizzare i migliori, prenderli come modello di riferimento e crescere: con il benchmarking è possibile. Ecco come fare

Alt text

Con l’espressione Benchmarking o Benchmark si intende l’attività di confronto dei risultati raggiunti dalla propria azienda con quelli delle migliori realtà che operano nello stesso settore. Questa attività è cruciale per migliorare la gestione aziendale, si differenzia, però, dalla semplice analisi dei competitor perchè prende in considerazione le aziende più forti, viste come modello per il proprio miglioramento. Questa pratica nelle PMI è ancora poco diffusa, ma andrebbe eseguita almeno una volta all’anno per capire come va l’azienda in base al mercato di riferimento ma soprattutto in confronto ai competitor più importanti.

Perchè è importante fare Benchmarking per una PMI

Il Benchmarking è un metodo basato sul continuo confronto con le migliori aziende del proprio mercato di riferimento. Comparare la propria attività con le migliori significa imparare da queste a migliorarsi. Quindi, si prendono in considerazione solo i concorrenti diretti, quelli che hanno successo, da cui si possono apprendere utili informazioni per la propria crescita.

Fare benchmark oggi è importante perchè viviamo in un mondo – e mercato – dinamico, in continua evoluzione. Se un tempo, un’azienda poteva contare su un modello strategico duraturo, oggi ciò non è più possibile. Con la rivoluzione digitale le imprese operano in un contesto altamente competitivo, dove nascono e muoiono sempre nuove realtà. Senza contare che la pandemia ha modificato in modo radicale i mercati e la situazione economico-sociale dei diversi Paesi del mondo. Esistono La crisi avrà ripercussione ancora per tanti anni, per tale motivo non è consigliabile adagiarsi su un unico modo di operare, ma occorre adattarlo periodicamente alle evoluzioni del contesto di riferimento. Anche le strategie di marketing devono cambiare ed essere al passo coi tempi, tenendo sempre conto delle novità

Come fare Benchmarking per PMI

L’analisi dei dati è cruciale per effettuare il Benchmarking. Si può operare in diversi modi, per esempio confrontando i bilanci aziendali. Si possono ottenere da Telemaco, previa iscrizione e accesso al Registro Imprese della Camera di Commercio. Prima di confrontare le informazioni, si procede poi alla riclassificazione del bilancio in modo da interpretare al meglio i dati: allinearli è cruciale per renderli confrontabili. Solo dopo aver effettuato una accurata analisi dei bilanci si possono ottenere dati importanti ed è da qui che deve partire la costruzione della strategia.

Comunica con i tuoi clienti quando e dove vuoi,
crea le tue campagne di Direct Marketing!

Scopri come

Al momento dell’analisi è importante selezionare attentamente i KPI da tenere in considerazione: ROI, ROE, quote di mercato, costi, ricavi, operatività online, novità introdotte in pandemia. Per esempio, un’azienda durante il periodo di crisi legato al Covid-19 può aver diversificato la produzione dedicandosi alla realizzazione di mascherine chirurgiche e questo le può aver permesso di sopravvivere o addirittura crescere in un momento difficile. La sua capacità è da tenere in considerazione e prendere come modello. Oppure un negozio può aver deciso di avviare un e-commerce trovando un canale alternativo alla vendita dal vivo. Insomma, tutti questi dettagli devono essere accuratamente appuntati nella propria analisi.

Diverse tipologie di benchmark

Finora abbiamo parlato di benchmarking esterno, ma questa attività si può anche gestire internamente, magari analizzando l’attività delle filiali di una società. Esiste poi il benchmark relativo a singoli processi dell’azienda. Inoltre, si può valutare anche il benchmark di processi e funzioni uguali relativi a settori diversi e ha come scopo quello di scoprire le prassi da adottare nel proprio.

C’è poi il cosiddetto benchmarking one to one che si esegue quando si desidera confrontare in modo diretto due imprese, competitor diretti e comunque operanti nello stesso settore. L’obiettivo è capire se un’azienda lavora al massimo delle sue potenzialità.

Queste sono le attività da compiere quando si lavora al benchmarking. Ora non rimane che compiere l’analisi della propria azienda e valutare un possibile cambio di strategia di marketing. Con Italiaonline hai a disposizione diversi servizi su misura per raggiungere i migliori risultati col tuo business, tra questi c’è anche quello relativo al Direct Marketing, dove puoi applicare le evidenze nate dalla tua analisi.

Comunica con i tuoi clienti quando e dove vuoi,
crea le tue campagne di Direct Marketing!

Scopri come

Caricamento contenuti...