Home Page Business

5 errori comuni della strategia di web marketing e come evitarli

La tua strategia di web marketing non raggiunge i risultati prefissati? Forse stai facendo uno o più di questi errori: ecco quali sono e come recuperare subito!

Alt text

Nonostante le ore trascorse ad analizzare il mercato, il target e la concorrenza, una strategia di marketing può trasformarsi in un incredibile flop. Le cause dell’insuccesso possono essere le più disparate. Purtroppo, gli errori si possono manifestare in ogni fase, da quella di analisi a quella operativa.

Il segreto è monitorare costantemente le performance per intercettare subito eventuali errori e impegnarsi per risalire al motivo e risolverlo, magari applicando metodi come il ciclo di Deming per non perdere mai l’orientamento. Solo così si può avere un continuo miglioramento e perseguire obiettivi sempre più vantaggiosi per il proprio business. Prima di effettuare un’analisi approfondita sulle performance, è utile capire quali sono gli errori più comuni in una strategia di web marketing in modo da individuarli subito e risolverli.

Problemi con l’analisi della concorrenza

Un primo errore legato alla strategia di web marketing è quello di sottovalutare o sbagliare l’analisi dei competitor. In particolare, molte aziende non si occupano di benchmarking: la misurazione delle prestazioni di un business rispetto a un altro e rispetto a standard generali del proprio settore. Quest’analisi consente di valutare in modo più obiettivo le attività aziendali anche in termine di qualità, offerta e costi.

Quindi, sono un punto di riferimento per migliorare la progettazione, l’efficienza e la produttività, ma soprattutto per differenziarsi rispetto agli altri. Grazie a un’analisi completa è possibile trovare punti di forza e criticità delle altre aziende e sfruttarli a proprio vantaggio. Quando si analizzano i competitor è fondamentale prendere come riferimento le aziende che davvero sono paragonabili alla propria, infatti un altro problema è legato ad una individuazione completamente sballata, che porta quindi a falsare tutto lo studio.

Opinioni clienti assenti o insufficienti

Un altro ostacolo per la strategia di web marketing è l’insufficienza, o peggio, l’assenza di opinioni da parte dei clienti. Sapere qual è il punto di vista di un cliente, la sua esperienza con il brand, i consigli ma anche le soddisfazioni è fondamentale per crescere e migliorare. Il consumatore è il migliore alleato, perchè offre opinioni sincere e oggettive sull’attività dell’azienda. Per esempio, si può partire dal monitoraggio delle recensioni lasciate nei vari canali online, attraverso lo strumento di Italiaonline che le racchiude tutte in un’unica piattaforma. Ciò favorisce il tracciamento dei feedback, risorsa cruciale per migliorare l’azienda e la strategia di web marketing.

Cosa dicono i tuoi clienti di te?
Gestisci le recensioni

Scopri come

Per migliorare questo aspetto si può ricorrere anche ad altri strumenti, come i sondaggi delle Storie di Instagram o quelli da fornire direttamente via e-mail al cliente, comunicando sempre che sono proposti nell’ottica di migliorare costantemente.

Si ignora l’analisi SWOT

L’analisi SWOT è la base per qualsiasi strategia, inclusa quella di web marketing. Questo studio si sofferma su quattro aspetti cruciali, due esterni all’azienda, ovvero Minacce e Opportunità e due Interni, la Forza e la Debolezza. Ogni azienda, infatti, agisce in un contesto ben preciso che è fondamentale conoscere e capire. Non si può operare non tenendo conto di tutto ciò che succede attorno. In particolare si devono riconoscere e valorizzare i punti di forza del brand, ma allo stesso tempo occorre lavorare per migliorare le debolezza o comunque non farle emergere nella propria strategia. Relativamente all’esterno, conoscere le criticità permette di creare dei Piani B ed essere reattivi in caso di problemi e crisi. E infine, bisogna sfruttare al massimo le opportunità che si riscontrano nel proprio settore di riferimento.

Non si punta alla fidelizzazione del cliente

Molte aziende si concentrano soprattutto sull’acquisizione di nuovi clienti, ignorando chi ha già dato loro fiducia. In realtà, le attività di fidelizzazione sono indispensabili all’interno di una strategia di web marketing. Tra queste, per esempio, spicca l’e-mail marketing che consente di stabilire un contatto costante e diretto col cliente, per esempio, proponendogli offerte personalizzate in base ai precedenti acquisti.

Incoerenza tra strategia e operatività

Se l’analisi è stata fatta con tutti i crismi, ma non produce i risultati prefissati, allora probabilmente bisogna focalizzarsi sulle attività scelte per concretizzarla. Siamo sicuri che scegliere un social come TikTok sia utile per attrarre un pubblico adulto di falegnami e carpentieri? Siamo sicuri che l’e-mail sia il miglior modo per incrementare le prenotazioni online? Probabilmente sarebbe più opportuno inserire un form usabile dentro il sito che permette alle persone di scegliere data e conoscere subito la disponibilità. Insomma, qualcosa è andato storto: analizziamo tutti gli strumenti scelti e capiamo se sono davvero funzionali agli obiettivi.

Questi sono solo alcuni degli errori in cui si può incorrere quando si realizza una strategia di web marketing. Accorgersene e correre ai ripari è sicuramente il miglior modo per superare gli ostacoli, crescere e aumentare la propria rete di clienti. Vuoi migliorare la tua presenza online e coinvolgere i tuoi clienti in tutte le tue attività di marketing? Italiaonline ha sviluppato un servizio specifico per questa esigenza, affidati ai nostri esperti!

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Caricamento contenuti...