Home Page Business

Regione Veneto, 3 milioni per l'internazionalizzazione

Il bando mira ad aiutare le aziende venete a iniziare processi di internazionalizzazione. Ecco a chi è rivolto e come partecipare

DATA APERTURA dal 24 feb 2020 al 18 feb 2021
regione Veneto

L’internazionalizzazione è un processo che riguarda sempre più imprese italiane. Spesso è un’opportunità importante anche per le PMI che, in questo modo, possono ampliare il target e trovare fornitori o collaboratori anche oltre i confini nazionali. Purtroppo, non tutte le organizzazioni hanno le risorse necessarie per fare questo passo. La Regione Veneto ha stanziato un fondo per sostenere gli imprenditori del territorio che desiderano crescere all’estero.

Il bando si inserisce nella strategia “Europa 2020” che comprende diverse misure pensate per aumentare la competitività delle imprese e facilitare i movimenti dei Paesi Membri dentro il mercato europeo. Le domande possono essere inviate online, seguendo una procedura pensata nei minimi dettagli.

Scheda informativa bando internazionalizzazione Regione Veneto

  • Nome del bando: POR FESR 2014-2020. Asse 3. Azione 3.4.2. Bando per il sostegno all’acquisto di servizi per l’internazionalizzazione da parte delle PMI
  • A chi è rivolto il bando: piccole e medie imprese venete
  • Fondi disponibili: 3 milioni di euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Veneto
  • Le date da segnarsi sul calendario: data fine compilazione domande (3° sportello) – ore 17:00 del 18 febbraio 2021

Obiettivo e fondo stanziato

Sostenere le attività di internazionalizzazione operate dalle imprese venete di piccole e medie dimensioni operanti nel settore manufatturiero: questo è l’obiettivo del bando istituito dalla Regione Veneto, che in questo modo intende favorire crescita e competitività delle aziende del territorio e incrementare le esportazioni all’estero. A tal fine, è stato stanziato un fondo di 3 milioni di euro.

Soggetti interessati

Possono inviare le domande le piccole e medie imprese, ma anche consorzi, cooperative, società consortili, contratti di rete. Le imprese devono essere iscritte presso il Registro delle Imprese di una Camera di Commercio regionale o con unità operativa nella Regione Veneto.

Contributo

A tutte le imprese e organizzazioni richiedenti viene concesso un contributo in conto capitale in base alla tipologia di servizio specialistico, all’ammontare delle spese e al tipo di impresa:

  • Per servizi di pianificazione promozionale: sostegno per il 40% delle spese ammissibili.
  • Per servizi di pianificazione strategica: sostegno per il 40% delle spese ammissibili.
  • Per servizi di supporto normativo e contrattuale: sostegno per il 30% delle spese ammissibili.
  • Per servizi di affiancamento specialistico: sostegno per il 50% delle spese ammissibili.

Per consorzi, società consortili, cooperative, contratti di rete a soggetto: il sostegno è del 50% per tutti i tipi di servizio specialistico.

Spese ammesse dal bando

Le spese devono essere effettuate al fine di avviare o gestire efficacemente un percorso di internazionalizzazione mirato all’accesso o al rafforzamento della propria presenza nei mercati esteri. Sono ammesse tutte le spese legate ai seguenti servizi specialistici:

  • Pianificazione promozionale
  • Pianificazione strategica
  • Supporto normativo e contrattuale
  • Affiancamento specialistico attraverso un Temporary Export Manager (TEM).

I fornitori dei servizi devono essere registrati all’interno della lista Servizi di internazionalizzazione del Catalogo dei fornitori, presente nel portale Innoveneto. Gli interessati possono selezionare i fornitori già presenti nel catalogo.

Termine di scadenza

Le domande di sostegno possono essere compilate e inviate in base alle date di apertura e chiusura degli sportelli. Si sono stabilite in tutto tre finestre temporali, ognuna con una dotazione finanziaria di 1 milione di euro:

  • Sportello numero 1 – Compilazione della domanda: dalle ore 10 del 24 febbraio 2020 alle ore 17 del 19 marzo 2020. Presentazione della domanda tramite link univoco: dalle ore 10 del 24 marzo alle ore 17 del 26 marzo 2020.
  • Sportello numero 2 – Compilazione della domanda: dalle ore 10 del 12 maggio 2020 alle ore 17 del 2 luglio 2020. Presentazione della domanda tramite link univoco: dalle ore 10 del 7 luglio 2020 alle ore 17 del 9 luglio 2020.
  • Sportello numero 3 – Compilazione della domanda: dalle ore 10 del 10 dicembre 2020 alle ore 17 del 18 febbraio 2021. Presentazione della domanda tramite link univoco: dalle ore 10 del 23 febbraio 2021 alle ore 17 del 25 febbraio 2021.

Procedure e invio domanda

La domanda di sostegno, corredata da tutta la documentazione descritta nel bando, deve essere inviata telematicamente tramite il SIU (Sistema Informativo Unificato per la Programmazione Unitaria) raggiungibile dal sito della Regione Veneto. Dopo aver compilato la domanda, il sistema invierà un link univoco per presentare la domanda.

Dal momento in cui la domanda viene confermata, è necessario firmarla digitalmente, allegandola a tutti i documenti necessari per l’invio della domanda online. Tutti i documenti devono essere in formato PDF.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Ogni domanda è sottoposta ad istruttoria da parte di AVEPA – Area Gestione FESR che assegnerà un punteggio ad ogni progetto presentato. I progetti e le domande che hanno i requisiti richiesti dal bando sono esclusi.

Chi è ammesso al contributo dovrà inviare una rendicontazione delle spese tramite il SIU insieme alla domanda di pagamento del sostegno. Se le spese rendicontate sono minori del 50% il sostegno è revocato. Stessa sorte per i beneficiari che non rispettano i requisiti e gli obblighi indicati all’interno del bando. La revoca può essere totale o parziale in base al singolo caso.

Per informazioni: mail, telefono, referente

  • Il bando e tutti gli allegati sono disponibili all’interno del sito della Regione Veneto:
  • Il responsabile del progetto è: il Dirigente dell’Area Gestione FESR con sede in via Niccolò Tommaseo, 67/C – Padova
  • Telefono AVEPA: 049 7708711
  • E-mail: gestione.fesr@avepa.it
  • Pec: protocollo@cert.avepa.it
Caricamento contenuti...