Home Page Business

Posizionamento su Google Maps: quali fattori considerare

Ottimizzare i fattori di posizionamento su Google Maps è fondamentale per le aziende che vogliono superare la concorrenza a livello locale. Ecco tutti i suggerimenti più importanti

Alt text

Il successo di un’attività locale si misura anche dalla capacità di farsi trovare dagli utenti. Nel mondo di oggi, dominato dalla ricerca su smartphone, non c’è nulla di più importante che il posizionamento di un’azienda su Google Maps.

Che si tratti di un ristorante, una struttura ricettiva o una attività di vendita al dettaglio l’obiettivo è farsi trovare il più velocemente possibile dagli utenti. Google è un motore di ricerca che premia la rilevanza locale, basandosi principalmente su due fattori: l’area di pertinenza della query di ricerca e l’IP di colui che cerca, il quale è personalizzabile a seconda del luogo in cui ci si trova.

Se per esempio cerchiamo “Ristoranti di pesce” mentre siamo sulla costiera ligure, Google ci farà visualizzare i principali ristoranti della zona, grazie appunto al posizionamento su Google Maps.

Ma per far sì che la nostra azienda appaia nei primi risultati è buona cosa fare in modo che i fattori di posizionamento su Google siano ottimizzati al meglio.

Vuoi aumentare la visibilità della tua attività online?

scheda azienda gratis

Come determinare il posizionamento sulla mappa di Google

Per comparire su Google Maps e possibilmente prima di altri competitor è bene fare in modo che i fattori di posizionamento geografico siano ben identificati: una regola d’oro che vale per tutte le directory locali e le attività con un preciso raggio d’azione. Ecco nello specifico i principali accorgimenti da prendere in considerazione per migliorare la propria posizione sulla mappa di Google.

Specificare la località geografica

Sembra un consiglio superfluo ma molte attività non operano nel modo corretto. La località sede dell’azienda deve essere nominata più volte, praticamente in tutte le pagine che si reputano vitali per il proprio brand. Quindi è buona cosa inserire la località nell’home page, nella sezione dei servizi, in quella dei contatti e nei vari title tag del sito.

Sfruttare i link in entrata

I link in entrata, chiamati anche backlink, sono un elemento fondamentale che Google analizza. Più questi link arrivano da pagine importanti più il nostro sito ne acquista in autorevolezza. Una cosa importantissima è che questi link in entrata specifichino la località della nostra attività. Se abbiamo un ristorante a Sestri Levante, e un blog molto seguito che tratta di cucina ci menziona, è importante che nella menzione sia segnalata anche la posizione geografica. Allo stesso tempo potrebbero essere backlink rilevanti anche quelli che arrivano da entità significative della nostra zona di competenza, come per esempio una testata giornalistica.

La sede fisica deve coincidere con la sede online

Spesso gli imprenditori o proprietari di siti tendono a inserire la sede online in un luogo in cui non vi è un vero presidio fisico. Questa pratica è penalizzata da Google, poiché la sede fisica dell’attività è un fattore di posizionamento decisivo. Google favorisce gli utenti che assicurano una presenza fisica.

Verificare la scheda Google My Business

In passato avevamo già analizzato l’importanza di avere una scheda verificata su Google My Business. La presenza di una scheda verificata è per Google un fattore determinante. I dati inseriti nella scheda devono coincidere con l’indirizzo segnalato in Google Maps.

Evidenziare la zona di competenza nel sito

Per Google il nostro sito è un elemento unico, quindi maggiori sono i riferimenti alla nostra zona geografica più alte sono le probabilità di comparire nei primi posti. Si tratta di una regola di base contemplata in tutte le strategie di Local SEO. Un esempio potrebbe essere quello di inserire i riferimenti zonali nel portfolio lavori. Un’azienda edile, per esempio, può mostrare le immagini delle proprie costruzioni e inserire (con il benestare del cliente) la localizzazione geografica.

Raccogliere citazioni e recensioni verificabili

Le recensioni sono senza dubbio uno degli elementi che permette ai clienti di migliorare la propria esperienza. La loro presenza, soprattutto quando positiva, consente di migliorare la reputazione e aumentare l’engagement. E’ per questi motivi che Google le ha ormai integrate nel suo algoritmo di verifica di un sito. Per un’attività che si vuole posizionare localmente sono determinanti. Un ristorante o una struttura ricettiva possono essere di molto avvantaggiate a livello locale se le recensioni e le citazioni intercettate da Google sono soddisfacenti.

Vuoi aumentare la visibilità della tua attività online?

scheda azienda gratis

Caricamento contenuti...