Home Page Business

Fri Start Abruzzo, bando per far crescere imprese innovative

Finanziamento agevolato e contributo a fondo perduto per sostenere le imprese innovative dell’Abruzzo. Ecco come ottenerlo e tutti i dettagli del band

DATA APERTURA dal 29 giu 2020 al 29 lug 2020
regione Abruzzo

Avere a disposizione tutte le risorse finanziarie necessarie è uno dei requisiti fondamentali per avviare e fare crescere un’impresa. Spesso le piccole realtà non hanno abbastanza fondi per mettere in atto i propri progetti, soprattutto quelli innovativi che richiedono l’acquisto di strumentazioni di ultima generazione, consulenze e spese di altro tipo. In questo contesto, sono fondamentali i bandi pubblici che stanziano fondi pensati per iniettare liquidità nel tessuto imprenditoriale.

Abruzzo Fri Start è il provvedimento della Regione Abruzzo pensato per sostenere la crescita delle aziende innovative regionali. Infatti, permette di investire in progetti innovativi grazie alla concessione di contributi e finanziamenti agevolati. Gli imprenditori che hanno in mente un’idea e vogliono crescere e incrementare la competitività possono candidarsi.

Riassunto bando Abruzzo FRI Start

  • Nome del bando: Abruzzo FRI Start (Fondo Rotativo Imprese)
  • A chi è rivolto il bando: imprese operative in Abruzzo
  • Fondi disponibili: 3.060.354,06 euro + 874.386,87 euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Abruzzo
  • Le date da segnarsi sul calendario: Data inizio invio domanda online: 29 giugno 2020. Data fine invio domanda online: 29 luglio 2020

Obiettivo e fondo stanziato

Il bando ha l’obiettivo di sostenere le nuove aziende, quelle che hanno tutte le potenzialità per portare un’elevata dose di innovazione al sistema produttivo dell’Abruzzo. A tal fine, si vogliono incoraggiare le iniziative imprenditoriali, con particolare riferimento a chi vuole sviluppare idee innovative. Per sostenerle si facilita l’accesso al credito, concedendo prestiti agevolati e un contributo in conto capitale per investimenti in Abruzzo. A tal fine, sono stati stanziati 3.060.354,06 euro per i prestiti e 874.386,87 euro per le sovvenzioni.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese, in particolare quelle con caratteristiche di innovatività e i liberi professionisti. Per partecipare occorre avere sede operativa in Abruzzo o impegnarsi ad aprirne una nel caso in cui si risulti beneficiari dell’agevolazione. Inoltre, le imprese devono essere attive e iscritte presso il Registro delle Imprese di una Camera di Commercio regionale ed esercitare un’attività economica identificata come prevalente nelle sezioni ATECO ISTAT 2007. Non devono trovarsi in stato di crisi, fallimento, liquidazione o altra situazione analoga e attenersi a tutti i restanti requisiti richiesti dal bando.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Contributo

Il contributo corrisponde ad un’agevolazione pubblica pari al 100% dell’investimento, di cui l’80% è un prestito a tasso zero mentre il 20% è un contributo a conto capitale.

  • Il prestito concesso parte da 35.000 euro e arriva a 120.000 euro. Ha una durata minima di 36 mesi e massima di 72 mesi, con un pre-ammortamento di 12 mesi.
  • Il contributo in conto capitale può arrivare fino a 30.000 euro.

I progetti di investimento devono avere un importo superiore a 43.750 euro, pena la revoca.

Spese ammesse dal bando

Il bando finanzia interventi per 4 ambiti di intervento:

  • la realizzazione dei nuovi progetti,
  • penetrazione in nuovi mercati,
  • riorganizzazione aziendale,
  • rafforzamento delle attività di impresa.

In base a questi ambiti sono ammissibili le seguenti spese:

Vuoi vendere online?
Crea il tuo e-commerce con i nostri esperti!

Scopri come

  • Acquisto di terreni, beni immobili, realizzazione opere murarie correlate al progetto e realizzazione nuovi impianti necessari all’attività di impresa.
  • Acquisto di attrezzature, macchinari, arredi, software e altri strumenti aziendali.
  • Acquisto di brevetti, licenze e altre forme di proprietà intellettuale.
  • Consulenze, marketing, pubblicità.
  • Spese per capitale circolante.

Termine di scadenza

La domanda di partecipazione al bando si può presentare dalle ore 9:00 del giorno 29 giugno 2020 alle ore 12:00 del giorno 29 luglio 2020.

Procedure e invio domanda

La domanda e tutta la documentazione richiesta dal bando possono essere inviate esclusivamente online attraverso il sito www.fira.it dove saranno riportare le istruzioni per la candidatura. Gli interessati dovranno anche segnalare un indirizzo PEC dove ricevere e inviare tutte le comunicazioni ufficiali legate al bando.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande sono sottoposte a istruttoria secondo l’ordine cronologico di arrivo da parte del soggetto gestore del bando, che può richiedere anche delle integrazioni della documentazione ai candidati. Dopo l’istruttoria formale si passerà all’istruttoria di merito da parte di una Commissione di Valutazione. Questo organo verificherà i dettagli del progetto, dall’idea al business plan. I criteri di valutazione e relativo punteggio sono elencati nell’apposita tabella presente nel bando.

Alla fine dell’istruttoria verranno decretati i beneficiari ammessi al contributo. Il beneficiario dovrà, entro 10 giorni dalla graduatoria provvisoria, accettare l’aiuto e sottoscrivere gli obblighi previsti. Entro 90 giorni dalla concessione viene sottoscritto il contratto di finanziamento. Il 100% del piano degli investimenti dovrà essere rendicontato.

Il soggetto beneficiario del contributo è tenuto a mantenere tutti gli obblighi del contratto e i requisiti presenti nel bando, cioè attenersi ai lavori preventivati nel progetto, rispettare i termini di scadenza, avviare l’azienda in Abruzzo ed effettuare tutti i lavori nella regione, rendicontare tutte le spese attinenti al progetto secondo i modi e i tempi richiesti e attenersi a tutte le disposizioni richieste, pena la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e gli allegati si possono consultare e scaricare dal sito della Regione Abruzzo.

Il Responsabile del procedimento è la dott.ssa Gabriella Pagano. Tutte le informazioni legate all’Avviso possono essere richieste al seguente indirizzo e-mail: fristart@fira.it.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...