Come trovare le tendenze di ricerca su Youtube

Esistono tanti strumenti per capire quali sono i temi più amati dagli utenti di Youtube: ecco come trovarli e sfruttarli in una strategia di video marketing

Alt text

Secondo una ricerca della video company Wyzowl condotta nel 2021 gli utenti guardano video per circa 18 ore a settimana. Questo formato ha conquistato le persone di ogni parte del mondo e non è un caso che Youtube sia il secondo sito web con più visite a livello mondiale.

Molte persone cercano di sfruttare questa popolarità e creano contenuti video da pubblicare su Youtube. Ma a causa di un pubblico sempre più esigente e della concorrenza agguerrita, oggi avere successo col proprio canale non è facile, anzi è una sfida continua. Oggi i creator devono essere pronti a tutto, aggiornarsi sulle funzioni della piattaforma che cambiano spesso, proporre contenuti sempre nuovi e intercettare i trend del momento per creare video alla moda che potrebbero addirittura diventare virali. In questo articolo scopriamo come si possono conoscere e sfruttare le tendenze di ricerca di Youtube.

Tendenze di ricerca su Youtube: perchè sono importanti

I trend di ricerca permettono ad un’azienda, un professionista o un content creator di avere informazioni cruciali per far crescere il proprio canale Youtube. Consentono di avere informazioni sulle ricerche degli utenti, quindi gli argomenti a cui sono più interessati e quelli con maggiore potenziale, richiesti dal pubblico ma non ancora ampiamente trattati dai creator. Le clip che attirano l’attenzione degli utenti sono quelle che hanno più possibilità di entrare in sezioni cruciali come quella dei “Video Consigliati”.

Si crea, così, una catena di eventi positivi: se il video di un canale entra nei “Video Consigliati” o altre sezioni altrettanto importanti guadagna visibilità e visualizzazioni. Quando un video è apprezzato dagli utenti, la piattaforma consiglia altri contenuti dello stesso canale agli utenti che ne hanno già guardato uno. Il segreto per scatenare questa reazione a catena è individuare le tendenze ovvero gli argomenti che attirano maggiormente il pubblico. Ecco gli strumenti per conoscerle.

Youtube: strumenti per trovare i trend del momento

La prima sezione online da tenere d’occhio è chiamata “Tendenze” e viene aggiornata ogni 15 minuti. Ci sono diverse categorie tra cui spaziare in base alle preferenze: ora, musica, giochi e film. Rispetto alla Home, dove i contenuti sono proposti in base alla cronologia e alle attività dell’utente, in questa sezione vengono mostrati a tutti gli stessi video.

Vuoi creare un video professionale per la tua attività o il tuo sito? Affidati ai nostri esperti

Scopri come

I filmati inseriti in questo spazio sono scelti in base a diversi parametri: numero di visualizzazioni e in quanto tempo aumentano, da dove vengono, data del video e rendimento rispetto ad altre clip prodotte nello stesso momento. Un altro strumento che può orientare il creator è Google Trends, che consente di capire gli argomenti più cercati in un periodo specifico. Si possono anche confrontare più parole chiave tra loro per capire quale ha più successo. Sulla piattaforma si possono filtrare gli argomenti per Ricerca di Youtube, ottenendo così risultati mirati.

Questo strumento permette di organizzare la strategia a livello temporale, per esempio programmando un video per un periodo in cui ha maggiori potenzialità. Inoltre, anche su Google Trend c’è una sezione chiamata Ricerche di Tendenza in cui sono mostrati tutti gli argomenti più “chiacchierati in rete” nelle ultime 24 ore e del momento, suddividendole anche per Paese. In questo modo si rimane costantemente aggiornati sui principali argomenti del giorno e si hanno enormi spunti per realizzare i propri video e, in generale, le news della strategia di content marketing. Oltre a questi strumenti, esistono poi delle applicazioni, come Rank Traker, che permettono di monitorare le performance di un canale Youtube e avere degli spunti per migliorare la propria strategia.

Come sfruttare le tendenze di Youtube

Dopo aver capito come intercettare i trend della piattaforma, è il momento di sfruttare quanto appreso. Il lavoro di un content creator comporta un mix tra programmazione e improvvisazione. Se alcune clip si potranno programmare con largo anticipo, altre dovranno essere realizzate in poche ore per sfruttare l’onda positiva. In base agli argomenti intercettati si può creare un calendario editoriale e prevedere le visualizzazioni che ogni filmato potrà raggiungere. Spesso è più facile imporsi per argomenti in cui si è già forti: ricette, recensioni, videgames e così via. Infatti, occorre anche tener conto di ciò che amano i propri fan e accontentarli, senza dimenticare i tormentoni del momento.

Insomma, intercettare le tendenze significa destreggiarsi tra tanti strumenti e funzionalità alla ricerca di idee e argomenti da approfondire e trattare nella propria strategia. I video oggi sono contenuti imprescindibili anche per le aziende e avere un canale su Youtube per comunicare col proprio pubblico può essere strategicamente vantaggioso.

Chi desidera sfruttare questa opportunità e creare una strategia di video marketing può affidarsi al team di Italiaonline: siamo pronti ad ascoltare aziende e professionisti di qualsiasi settore e zona geografica.

Vuoi creare un video professionale per la tua attività o il tuo sito? Affidati ai nostri esperti

Scopri come

Caricamento contenuti...