Home Page Business

Come registrare un logo: tutte le informazioni utili

Il logo è il biglietto da visita e l’elemento distintivo di ogni attività. Per questo motivo è importante apprendere tutto il processo per registrarlo e sapere quanto spendere per la registrazione.

Alt text

Da cosa riconoscete il vostro brand preferito? Dal prodotto, ovviamente, ma anche da un altro particolare da non sottovalutare: il logo. Il logo è quell’elemento che distingue un’azienda da tutto il resto, sia brand simili che in competizione.

Quindi, se state per dar vita alla vostra impresa il primo elemento da considerare è la creazione del logo, un segno distintivo unico e inimitabile. Scopri come farlo e perché è importante crearlo!

Realizza il sito dei tuoi sogni
con i nostri esperti

Scopri come

Registrare un logo: perché è importante

Il logo è un po’ come il vostro biglietto da visita. Al suo interno c’è il nome della vostra attività, un accenno alla veste grafica che più o meno utilizzerete nei vostri canali online e, in alcuni casi, un rimando al settore che presidierete. Ma per far si che il vostro logo sia ufficiale a tutti gli effetti è necessario registrarlo. Perché? Ecco una serie di motivi importanti:

  • Diritto di esclusività nell’utilizzo del logo
  • Evitare che aziende terze si approprino del logo
  • Possibilità di dare al logo un valore commerciale
  • Possibilità di vendere il logo
  • Possibilità di concedere l’utilizzo del logo ad altri
  • Diritto di intraprendere vie legali contro chi utilizza o si appropria del logoù

Registrazione del logo o del marchio

Una precisazione da fare prima di capire come registrare un logo è approfondire la differenza terminologica tra logo e marchio. In realtà quando ci si attiva per “registrare un logo” nella realtà, legalmente, si intende “registrare un marchio”. E i marchi da registrare possono essere di 3 tipi:

  • Registrazione marchio verbale: tutela solamente le parole del logo e non la grafica
  • Registrazione marchio grafico: tutela solamente la grafica del logo ma non le parole
  • Registrazione marchio misto: tutela sia le parole che la grafica del logo

Registrazione di un logo: azioni preliminari

Prima di registrare il proprio logo è necessario attivare delle azioni preliminari.

In prima battuta, ovviamente, bisogna verificare se un logo sia già stato registrato, oppure se esistono loghi uguali o simili che non siano già stati registrati. Nel caso di presenza di un logo similare o uguale è opportuno passare alla modifica del proprio logo.

Per avere una panoramica completa però è bene non affidarsi solamente alle banche dati gratuite. Infatti questa ricerca restituisce solamente risultati parziali, relativi solo all’Italia e non al resto del mondo, e soprattutto intercetta solo marchi uguali ai propri e non simili. Il che, è giusto ricordarlo, potrebbe portare al rifiuto della pratica o alla registrazione di un logo uguale o somigliante ad altri, con annesso rischio di richiesta risarcimento danni. In secondo luogo è necessario assicurarsi che il logo non nasconda connotazioni negative, ovvero non sia contrario alla morale o all’ordine pubblico.

Come registrare un logo step by step

Dopo aver valutato la disponibilità del logo scelto, sia a livello grafico che verbale, è molto importante passare alla scelta delle classi di tutela del vostro logo. Bisogna ricordare che la tutela agirà solamente per le classi specificate nella domanda di registrazione. In questo senso è importante, per chi registra il marchio, avere un po’ di visionarietà ed essere in grado di immaginare i futuri mercati del proprio marchio, in modo da mettersi al sicuro da abusi e contraffazioni. Una volta definito le classi si passa alla compilazione del modulo di registrazione, nel quale sono da inserire:

  • I dati anagrafici del richiedente della registrazione
  • Le classi scelte per proteggere il logo
  • La riproduzione del logo stesso

Dopo aver inserito con attenzione questi dati bisogna inviare il modulo compilato all’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, tramite la segreteria di competenza territoriale della Camera di Commercio oppure, se in possesso di firma elettronica, in via telematica.

Quanto costa registrare un logo

La registrazione di un logo comporta sia spese fisse che spese variabili; quest’ultime dipendono dal numero di classi scelte e dal numero di Stati in cui si vuole registrare il logo.

Questi sono i costi fissi:

  • 40,00 € diritti di segreteria se la domanda è depositata in Camera di Commercio
  • 40,00 € diritti di segreteria se la domanda viene inviata tramite posta raccomandata a/r
  • 101,00 € per la registrazione del logo in una classe
  • 16,00 € marca da bollo

Tra i costi variabili vi è da segnalare la quota di 34,00 € per ogni classe in aggiunta alla principale, e la variazione da 101,00 € a 337,00 € se al posto di un logo singolo si opta per un logo collettivo.

Per quanto riguarda la registrazione del logo a livello comunitario i costi sono:

  • 850,00 € per una sola classe
  • 50 € per la seconda classe
  • 150 € per aggiungere altre classi

Caricamento contenuti...