Home Page Business

Come fare content marketing se produci vino

Le cantine e le aziende vinicole possono trarre grandi benefici dall’inbound marketing: ecco alcuni consigli su come fare content marketing per chi produce vini

Alt text

Anche le aziende vinicole possono trovare nuovi clienti e aumentare la propria visibilità attraverso una ben pianificata strategia di marketing digitale. Gli strumenti a disposizione per consolidare la presenza online di un produttore di vino sono molti e diversi, ma tra le principali pratiche potrà rivelarsi utile il content marketing. Utilizzando testi, immagini, infografiche, video e ancora podcast, le aziende vinicole e le cantine potranno raccontare il brand ai potenziali clienti, i propri prodotti, generare engagement e migliorare il proprio posizionamento in rete. I produttori di vino possono trarre molti benefici da una strategia di inbound marketing efficace, che riesca a intercettare le ricerche degli utenti online, attirarli sul proprio sito web e offrirgli contenuti di alto livello, che faranno accrescere la brand reputation e aiuteranno nelle conversioni. Ecco alcuni consigli per fare content marketing per chi ha una cantina o un’azienda vinicola.

Content marketing produttori vino: gli argomenti

Una strategia di content marketing che porti al raggiungimento degli obiettivi deve essere incentrata su contenuti che siano di alto livello e in grado di intercettare le query di ricerca degli utenti sul web. Gli argomenti da inserire nei contenuti per un produttore di vino non si limitano alle caratteristiche dei propri prodotti in vendita, ma possono riguardare anche il territorio dove viene prodotto, le tecniche di produzione e anche il consumo, ad esempio fornendo abbinamenti tra vino e pietanze.

Un piano editoriale dei contenuti parlerà quindi di guide geografiche e mappe che ripercorrano le regioni vitivinicole, note di degustazione, interviste a esperti enologhi o sommelier, informazioni sulla cantina e su come viene prodotto il proprio vino. Un buon piano editoriale dovrà comprendere un mix di contenuti che offra al proprio target di pubblico interessanti spunti sul mondo del vino, oltre ad avere un tone of voice che sia coerente con il brand e con gli utenti a cui è destinato, ed essere scritti in ottica SEO per ottimizzarne il posizionamento nei risultati dei motori di ricerca.

Crea il tuo sito in autonomia!

Scopri come

Content marketing produttori vino: i formati

Il content marketing non comprende solo articoli da inserire nel blog di un’azienda vinicola o una cantina, ma sono molti e differenti i formati da utilizzare. Ognuno di questi formati può essere destinato a una selezione di pubblico profilato diversamente, con l’obiettivo di scegliere quello più adatto ad attirare l’attenzione dei potenziali clienti e generare più engagement.

Tra i formati troviamo i blog post, le pagine informative pubblicate sul sito aziendale come news, tutorial o interviste a esperti. Ancora, e-book e whitepaper scaricabili dal sito aziendale, infografiche da destinare sia al sito web che ai social network o alle campagne di newsletter. Sui social network si possono invece pubblicare post testuali, foto o ancora video, sia live su Instagram o Facebook, che freddi su YouTube. Altri contenuti che possono coinvolgere gli utenti sono i podcast, i giochi a quiz e i concorsi per avere la massima interazione.

Content marketing produttori vino: gli strumenti online

Passiamo ora agli strumenti più adatti per fare content marketing online, dalla pianificazione della strategia fino alla sua realizzazione. Per l’analisi dei competitor si potranno usare programmi online come BuzzSumo e Ahrefs, mentre per definire il calendario editoriale e organizzare i contenuti ci sono strumenti gratuiti come Evernote o Trello. La gestione dei social network potrà essere fatta attraverso piattaforme come Hootsuite e PostPick, mentre per inviare newsletter si potranno utilizzare servizi come Mailchimp o CRM sviluppo contatti di Italiaonline.

Contatta e fidelizza
i tuoi clienti!

Scopri come

Per quanto riguarda invece la produzione dei contenuti visuali, come foto, infografiche o video, si potranno utilizzare programmi online. Tra questi c’è Canva, che permette di realizzare presentazioni, infografiche e poster. Animoto invece permette di creare video usando immagini o altri video già esistenti. Non mancano anche strumenti per creare simpatiche GIF, come l’applicazione per smartphone Legend. Per trovare materiale grafico di ottima qualità ci sono siti come Pixabay, Unsplash, Ancestry Images con foto gratuite di archivio storico, e Foodiesfeed, incentrate sul mondo food & wine.

Caricamento contenuti...