Home Page Business

Come creare la newsletter per un e-commerce: idee ed esempi

Sei alla ricerca di idee ed esempi per costruire la newsletter del tuo negozio online? Ecco quali sono i primi passi da fare per creare email efficaci

Alt text

La newsletter è un ottimo strumento di marketing per gestire i clienti di un e-commerce e fidelizzarli. Infatti, viene inviata a chi ha già avuto un contatto – o una vendita – con il tuo negozio online e quindi è potenzialmente interessato ai tuoi prodotti e servizi. Per lui sarà quindi utile ricevere un aggiornamento costante relativo alle offerte e promozioni, ma anche ad eventuali novità del catalogo e iniziative personalizzate in base ai prodotti acquistati o inseriti nella wishlist. Insomma, le opportunità sono così tante che spesso non si sa da dove partire per costruire la propria newsletter. Niente paura: ecco idee ed esempi per creare una newsletter efficace.

Newsletter e-commerce: idee per un messaggio efficace

La newsletter rappresenta un appuntamento che può portare molti frutti, ma per renderlo davvero efficace ci deve essere una buona quantità di studio e analisi alla base. Naturalmente non si può partire in quarta, bisogna programmare tutto. Ecco alcuni passi iniziali da fare:

  • stabilire gli obiettivi: perchè stiamo creando una newsletter? Quali sono le categorie dell’e-commerce su cui vogliamo puntare? Ci sono altre ragioni a parte l’aumento di vendite? Per esempio informare circa il lancio di un nuovo prodotto e testare il sentimento del target.
  • creare un database e organizzarlo in base a obiettivi e target: chi bene inizia è a metà dell’opera. Quando crei il database di contatti assicurati di organizzarlo in modo efficace in base all’obiettivo che vuoi raggiungere
  • aumentare i contatti offrendo una ricompensa: proporre uno sconto per chi si iscrive alla newsletter è un ottimo modo per incrementare gli indirizzi in breve tempo
  • programmare la newsletter: ogni quanto verrà inviata? come sarà strutturata: per esempio più testo o prettamente immagini?

Soffermiamoci sull’ultimo punto. La programmazione della newsletter è uno dei capisaldi per il suo successo. Bisogna creare un calendario editoriale dettagliato, magari sotto forma di documento Excel composto dai seguenti colonne:

  • Data di scadenza per la preparazione della bozza e data e ora di invio. Inizialmente si possono cambiare in modo da capire in quale giorno e orario viene letta maggiormente. Quindi è fondamentale leggere i dati.
  • Persona che la crea e persona che la controlla: è fondamentale che due persone siano almeno due persone coinvolte per avere un monitoraggio ed evitare eventuali errori e refusi.
  • Argomento della newsletter: bisogna decidere già dalla programmazione quale sarà l’argomento. Si può prendere ispirazione dal calendario social annuale: per esempio si può creare la newsletter in occasione di San Valentino o anche per occasioni più originali, come la Giornata del Gatto (ottima se si ha un e-commerce di prodotti per animali) la Giornata della Nutrizione (per le farmacie online) o addirittura la Giornata Mondiale del Sonno.
  • Categoria/e dell’e-commerce o anche una serie di prodotti a cui puntare: questo obiettivo deve corrispondere al link della CTA di riferimento, elemento cruciale in una newsletter di un e-commerce.

Al momento della programmazione occorre quindi fare una ricerca e appuntare le Giornate che potrebbero essere utili per promuovere particolari categorie dell’e-commerce, sconti, iniziative e così via. Questo calendario ci permette di avere le idee molto chiare quando dovremo creare le newsletter e soprattutto eviterà che siano monotematiche, per esempio parlino sempre degli stessi prodotti e così via. Queste erano le idee di base per creare la newsletter. Ora che abbiamo le idee chiare per costruire la strategia, passiamo ad un po’ di ispirazione.

Newsletter per e-commerce: esempi

Quando si costruisce una newsletter occorre tenere a mente gli obiettivi, ecco perchè è fondamentale costruirla in base al tipo di utente.

Gestisci i tuoi clienti
con facilità e in autonomia!
Scopri come

Alcune newsletter sono costruite per far conoscere il brand. quindi diretta a chi non ha mai acquistato presso l’e-commerce. Come agire? Ecco alcuni esempi:

  • newsletter di tipo testuale: l’azienda scrive al potenziale cliente – magari appena iscritto – per presentarsi, chiarire i valori e la mission. Possono essere inseriti alcuni prodotti, ma occorre pensare a quelli che maggiormente rappresentano il marchio. La CTA passa in secondo piano (si inserisce in fondo all’e-mail) mentre si dà risalto al lato comunicativo. Questo tipo di e-mail hanno un pubblico particolare e possono essere inviate sporadicamente.
  • newsletter focalizzate sui prodotti: in questo caso l’e-mail deve arrivare a chi ha già acquistato presso l’e-commerce. Sarebbe ideale segmentare ancora meglio il pubblico, magari effettuando un’azione di cross-selling. Ma può andare bene anche una suddivisione maschie e femmine, per esempio se si ha un negozio di abbigliamento. Per rendere la newsletter più interessante e stimolante, si può ricorrere alle famose “giornate mondiali” di cui parlavamo prima. Per esempio, se si ha un pet-shop si può inviare una newsletter in occasione della Giornata del Gatto con una serie di promozioni dedicate proprio ai felini
  • newsletter con consigli e guide: in questo caso l’e-mail non è focalizzata apertamente sul prodotto, ma offre un servizio in più. Ecco un esempio: si ha un negozio di alimenti biologici oppure per celiaci. La newsletter non si limiterà a vendere il prodotto, ma magari includerà anche delle ricette pensate per il taget e alla fine tutti i prodotti da acquistare nell’e-commerce per realizzarle.

Questi sono solo alcuni esempi di newsletter per negozi online e possono essere declinate in base ai vari settori. Naturalmente non sono le uniche soluzioni: occorre variare le tipologie di e-mail in modo da rendere il piano dinamico e coinvolgente per i propri clienti. Come applicare queste idee? Italiaonline propone un servizio che permette di gestire i clienti attraverso newsletter e altri strumenti in modo da conquistarli e fidelizzarli definitivamente.

Caricamento contenuti...