Slug: cos'è, perché va ottimizzato per la SEO e come farlo

Uno "slug" in ambito web è un breve e descrittivo frammento di testo utilizzato nell'URL di una pagina web per identificarla in modo chiaro e conciso. In questo articolo spiegheremo meglio cos'è lo slug, perché va ottimizzato e come farlo in maniera professionale.

Pubblicato il 30 ottobre 2023
Alt text

Il significato di “slug” è molto semplice da comprendere: esso consiste in una breve sequenza di parole chiave inserita nell’URL di una pagina web per indicarne il contenuto in modo chiaro e conciso. Questo miglioramento rende l’URL più leggibile e amichevole, sostituendo spesso URL complessi e poco intuitivi, contribuendo così all’usabilità e all’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) di una pagina web.

Un url slug, quindi, può essere visto come una componente chiave nell’architettura di un sito, che contribuisce in modo significativo a rendere l’esperienza di navigazione più intuitiva per gli utenti e a migliorare la visibilità di una pagina web su Google. La sua importanza si estende dalla semplice organizzazione degli URL alla promozione del contenuto online. Un aspetto che sembra essere piccolo e di poco valore, ma che all’interno di una strategia di SEO per e-commerce o per pagine web, sa fare la differenza.

Nei prossimi paragrafi scopriremo meglio il mondo degli slug url, vedremo come ottimizzarli e cosa si rischia a non farlo.

Slug SEO: cosa è bene sapere

Ora che è chiaro cosa è uno slug sarà facile capire quali sono i vantaggi collegati a questa breve sequenza di parole chiave. Non sempre però sono chiari i rischi a cui si può incorrere, nel sottovalutarla.

Omettere uno slug di WordPress o appartenente a qualsiasi altra piattaforma può, infatti, rendere gli URL dei tuoi contenuti disordinati e poco comprensibili per gli utenti. Gli URL disorganizzati possono scoraggiare la condivisione sui social media e ridurre l’appeal generale del tuo sito web. Questo può portare a una minore interazione da parte degli utenti e, di conseguenza, a un calo del traffico.

Dal punto di vista SEO per siti web, gli slug non ottimizzati costituiscono un rischio significativo. I motori di ricerca preferiscono URL chiari, descrittivi e pertinenti. Quando gli URL mancano di uno slug ottimizzato, possono perdere rilevanza nei risultati di ricerca. Questo significa che il tuo sito web potrebbe essere meno visibile per chi cerca informazioni correlate al tuo contenuto.

Inoltre, gli slug mal gestiti possono portare a duplicazioni di contenuto se più pagine hanno lo stesso URL generico o se vengono apportate modifiche agli slug senza una gestione adeguata delle reindirizzamenti. Questo può causare confusione sia per i motori di ricerca che per gli utenti, generando errori 404 e danneggiando l’esperienza di navigazione.

Infine, il mancato utilizzo di slug ottimizzati può compromettere l’organizzazione e la manutenzione del tuo sito web. Un’adeguata strutturazione degli URL semplifica la gestione dei contenuti e favorisce la navigazione degli utenti all’interno del sito.

Slug pagina web: come ottimizzarlo?

Capire cos’è uno slug non basta: è necessario passare alla parte tecnica e comprendere il funzionamento della sua ottimizzazione.

Per ottimizzare uno slug è bene partire da una chiara strategia e seguire alcuni step fondamentali:

  • Sintesi e pertinenza: lo slug dovrebbe riflettere in modo chiaro e conciso il contenuto della pagina. Evita frasi o parole inutili, sii diretto ed esauriente nella descrizione del contenuto. Utilizza parole chiave rilevanti per il tuo contenuto;
  • Evita parole di troppo: rimuovi articoli, preposizioni e altre parole superflue che non aggiungono significato;
  • Separatori chiari: utilizza trattini o trattini bassi per separare le parole nel tuo slug, poiché migliorano la leggibilità e l’indicizzazione da parte dei motori di ricerca;
  • Unicità: assicurati che ogni pagina abbia uno slug unico. Gli URL duplicati possono causare confusione e problemi SEO;
  • Evita caratteri speciali: limita l’uso di caratteri speciali, accentate o simboli complicati negli slug, poiché possono causare problemi di compatibilità e complicare la lettura da parte degli utenti;
  • Stile lowercase: usare lettere minuscole per gli slug è un’ottima pratica, poiché riduce la possibilità di errori tipografici e contribuisce alla coerenza;
  • Verifiche prima/dopo: prima di pubblicare una pagina, assicurati di controllare come apparirà lo slug nell’URL, affinchè sia accurato e significativo;
  • Reindirizzamenti: se devi apportare modifiche agli slug delle pagine già pubblicate, gestisci i reindirizzamenti in modo che gli URL precedenti puntino correttamente alle nuove versioni. In questo modo, eviti errori 404 e mantieni l’integrità del tuo sito;
  • Struttura gerarchica: se il tuo sito ha una struttura gerarchica, con categorie e sottocategorie, rifletti questa gerarchia negli slug per una migliore organizzazione.

In questo articolo abbiamo visto perché l’ottimizzazione degli slug è fondamentale. Tutti gli aspetti sopra citati devono essere curati con estrema pazienza, senza tralasciare nulla. Per non sbagliare, meglio affidarsi all’occhio attento di un esperto in materia. Hai bisogno di supporto? Affidati ad Italiaonline: studieremo insieme la migliore strategia SEO per la tua attività.

Dove appare il tuo sito?
Ottimizzalo in chiave SEO con i nostri esperti!

Scopri come

Caricamento contenuti...

Servizio gratuito

Nessun obbligo

Promo esclusive

Parla con noi

È gratuito e senza impegno

Nome e Cognome*
Partita iva*
Numero di telefono*
* Campo obbligatorio
Cliccando sul tasto “RICHIEDI CONTATTO” accetti di essere ricontattato e accetti l’informativa privacy.
Richiesta inviata correttamente

Verrai ricontattato al più presto