Home Page Business

Settore assicurazioni: soluzioni digitali per superare la crisi

Anche il settore assicurativo è chiamato ad abbracciare la digitalizzazione: ma quali sono gli aspetti più importanti da considerare e le tecnologie a cui affidarsi? Ecco i dettagli

Alt text

La digitalizzazione si è diffusa in tutti i settori della società, modificando il nostro modo di vivere e lavorare. Ormai, affidarsi alle nuove tecnologie e a soluzioni innovative è una necessità per le aziende. Tale esigenza si sta manifestando in modo sempre più importante anche nel settore delle assicurazioni.

La maggior parte delle attività si affida ancora a soluzioni rigide e obsolete, poco scalabili. Alcune tentano di modernizzarsi aggiungendo soluzioni tecnologiche, senza però modificare alla radice l’impianto aziendale. Di conseguenza non traggono il meglio dall’innovazione, che invece richiede un vero e proprio cambio di strategia e punto di vista. Esistono una serie di soluzioni che permettono ad una compagnia assicurativa di abbracciare in modo corretto la digitalizzazione, passando da un’architettura rigida ad una innovativa, capace di rendere il business competitivo e al passo con i tempi.

Trasformazione digitale capillare

Il primo passo da fare è coinvolgere tutti i settori aziendali nel processo di trasformazione digitale. Infatti, è fondamentale che ogni collaboratore e dipendente condivida gli obiettivi aziendali e abbia tutti gli strumenti a disposizione per operare in modo esemplare. Lavorare a velocità diverse ostacola l’evoluzione dell’azienda e naturalmente dell’architettura a cui si ambisce.

In particolar modo, le banche e le assicurazioni utilizzano sistemi legacy che devono ottenere una velocità di innovazione uguale in ogni processo. Lavorare su tali sistemi permette di offrire ai titolari delle polizze un servizio veloce e tagliato su misura per le singole esigenze.

Offerta e servizi multicanale

Un’altra necessità è quella di incentivare l’uso di diversi canali innovativi senza che, però, vi siano attriti e problemi legati all’uso. Tutti i passaggi devono essere intuitivi e fluidi. I clienti devono percepire sul proprio dispositivo mobile il livello di digitalizzazione di una compagnia assicurativa, qualsiasi intoppo è visto come un ostacolo. Allo stesso tempo, gli agenti devono poter contare su tali strumenti e devono avere le competenze adeguate per utilizzarli al meglio.

Gli utenti sono sempre più esigenti, si aspettano di poter gestire i dettagli di una polizza in qualsiasi momento e ovunque, magari accedendo da un’app oppure da una piattaforma digitale su PC. Vogliono poter ricevere assistenza su diversi canali digitali, senza dover attendere un adeguamento o accontentarsi di quelli tradizionali.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

L’obiettivo è quindi soddisfare il cliente e offrire ai dipendenti un terreno fertile per l’innovazione. Il concetto di omnicanalità deve riguardare tutti, nessuno deve essere lasciato indietro.

Partnership

Per offrire un servizio completo e professionale, le compagnie assicurative devono affidarsi a partner specializzati, come informatici e consulenti esperti in digitale. Inoltre, può essere interessante stringere collaborazioni commerciali per ampliare i servizi e migliorare così la customer experience.

Integrazione con altri sistemi

Gli strumenti, come le app, offerti dalle compagnie assicurative devono potersi integrare anche con altre soluzioni. Esistono alcune tecnologie che facilitano tale integrazione. Innanzitutto le API, soluzione su cui sono basate tante applicazioni e piattaforme famose e diffuse.

Permette di evitare la gestione di informazioni a compartimenti stagni, ma consente invece di scambiare informazioni tra sistemi in modo agevole e sicuro. Tutte le aziende del settore dovrebbero sviluppare i propri sistemi basandosi su una tecnologia di partenza in modo che gli strumenti si possano integrare e dialogare facilmente.

Un’altra tecnologia da è la SaaS (Software-as-a-Service) che permetterà di migliorare tanti processi, come la fatturazione trasparente: ogni documento può essere esternalizzato e rielaborato da un altro programma senza blocchi e problemi di integrazione.

In poche parole bisogna pensare a tutti i dialoghi instaurati dall’azienda, sia internamente che esternamente, e permettere che questi avvengano anche e soprattutto attraverso soluzioni tecnologiche. Occorre creare un business agile, tenendo conto che le informazioni sono sempre più ospitate sul cloud.

Sicurezza

L’ultimo aspetto, ma non per importanza naturalmente, è la sicurezza. Non si può pensare di affrontare un processo di digitalizzazione senza assicurare un alto livello di protezione dei dati. Questo discorso è particolarmente importante per le assicurazioni, dove i dati gestiti sono molto personali e sensibili. Bisogna quindi collaudare tutti i processi e gli strumenti usati, devono essere a prova di qualsiasi frode o truffa.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...