Home Page Business

Premio Canada-Italia per i migliori progetti innovativi: ecco di cosa si tratta

Il premio nasce per incentivare la collaborazione tra realtà italiane e canadesi, che insieme possono proporre progetti innovativi. Ecco come fare

DATA APERTURA dal 1 mar 2021 al 1 apr 2021

L’Ambasciata del Canada ha annunciato una nuova iniziativa pensata per intercettare idee innovative e rafforzare i rapporti con il nostro Paese: il Premio Canada-Italia per l’Innovazione 2021. Il bando si rivolge a scienziati, ricercatori, esperti, aziende e startup che vogliano sviluppare i propri progetti con partner canadesi.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Premio Canada-Italia per l’Innovazione 2021 (Canada-Italy Innovation Award 2021)
  • A chi è rivolto il bando: esperti, ricercatori, enti, aziende e soggetti comuni
  • Ente che eroga il finanziamento: Ambasciata del Canada in Italia
  • Le date da segnarsi sul calendario: la scadenza domande è il 1° aprile 2021

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del Premio Canada-Italia per l’Innovazione è iniziare o rafforzare i rapporti tra realtà innovative italiane e canadesi. I soggetti interessati con sede in Italia possono essere studenti e ricercatori che vogliono condividere i progetti (attrezzature e infrastrutture) con le università canadesi, sviluppo di nuove tecnologie grazie a collaborazioni, prodotti e app, frutto di collaborazioni internazionali.

Soggetti interessati

Il bando è aperto a tutti: partenariati pubblico/privato, esperti in innovazione, ricercatori, scienziati, startupper, professionisti delle industrie creative e individui che collaborano con partner canadesi.

Contributo

I vincitori riceveranno un premio in denaro pari a 3000 euro. Si tratta di un rimborso delle spese sostenute per realizzare il progetto.

Spese ammesse dal bando

L’Ambasciata del Canada in Italia mira a sostenere lo sviluppo di relazioni forti tra esperti, ricercatori e istituzioni in Italia e loro controparti in Canada. L’obiettivo dei progetti deve essere quello di avviare nuove collaborazioni e lavorare insieme anche per combattere gli effetti negativi del Covid-19. Nel bando sono anche chiariti gli ambiti di intervento che devono caratterizzare i progetti: esaminare come le comunità hanno reagito alla pandemia, studiare una risposta pubblica, tra cui la fattibilità di particolari politiche sociali mirate alla prevenzione al contenimento del virus.

Inoltre, i progetti devono proporre soluzioni per mitigare gli effetti secondari, come la chiusura delle scuole legata al lockdown. Le collaborazioni, inoltre, dovranno identificare soluzioni ai bisogni psicosociali di chi si prende cura di persone affette da Covid-19; lo sviluppo di strategie per combattere le fake news e la disinformazione, il razzismo e lo stigma in modo da migliorare la preparazione e consapevolezza dell’opinione pubblica e altri.

Vuoi allargare i tuoi confini?
Fatti conoscere in tutta Europa con Europages!

Scopri come

Le spese ammesse al contributo sono quindi tutte quelle mirate alla realizzazione del progetto: partecipazione a eventi e fiere virtuali, canoni di noleggio di attrezzature e impianti, spese per la formazione e sviluppo competenze dei ricercatori, spese per la comunicazione e diffusione delle informazioni, costi legati all’advocacy, costi contabili, di pubblicazione, spese per trasmissioni radiofoniche e televisive, per lo sviluppo del sito web e campagne online.

Il risultato dei lavori deve essere consegnato in 6-12 mesi dopo il completamento del progetto e consentire un’ulteriore sviluppo, quindi una collaborazione a lungo termine.

Termine di scadenza

La scadenza di presentazione delle domande è il 1° aprile 2021.

Il 17 maggio 2021 verranno annunciati i vincitori del premio, il 15 novembre 2021 è la data di scadenza per completare il progetto e entro due settimane successive occorre inviare la rendicontazione delle spese sostenute.

Procedure e invio domanda

Le domande e tutta la documentazione richiesta devono essere inoltrate online attraverso l’apposito form.

Le domande completate devono essere inviate a Rome-PA@international.gc.ca scrivendo nell’oggetto de messaggio “Canada-Italy Innovation Award”.
I candidati riceveranno via e-mail la conferma del ricevimento e notifica dello stato.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Tutte le domande pervenute entro i termini di scadenza saranno valutate dall’Ambasciata del Canada in Italia, con la collaborazione di esperti del settore. Le candidature verranno valutate in base a specifici criteri: grado di innovazione del progetto, qualità del risultati previsti, rilevanza rispetto al contesto attuale e priorità nell’agenda politica canadese, potenzialità di una collaborazione a lungo termine o per ampliare la collaborazione con altre istituzioni e anche uso innovativo delle infrastrutture. I vincitori verranno contattati dall’Ambasciata canadese in Italia, che si occuperà di annunciare i vincitori anche sulle proprie pagine social.

Il contributo verrà erogato come rimborso delle spese sostenute: il beneficiario dovrà quindi conservare e presentare fatture, ricevute, riepiloghi di spesa originali. Inoltre, i partecipanti dovranno presentare una relazione finale legata alla realizzazione del progetto per ottenere l’emissione del pagamento.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando in lingua inglese e francese è consultabile all’interno del sito Innovitalia.

Per ulteriori informazioni si può contattare il Life Sciences Desk al seguente indirizzo e-mail desk.lifesciences@assolombarda.it o numero telefonico 0258370.409.

Vuoi allargare i tuoi confini?
Fatti conoscere in tutta Europa con Europages!

Scopri come

Caricamento contenuti...