Home Page Business

PMI Valle d'Aosta, come richiedere il voucher digitale

La Camera Valdostana stanzia un fondo pensato per la digitalizzazione delle piccole imprese: ecco come richiedere il voucher e i dettagli del bando

DATA APERTURA dal 17 giu 2020 al 20 lug 2020
regione Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste

Le Camere di Commercio hanno assunto un ruolo centrale per lo sviluppo delle imprese locali. Grazie ai contatti diretti con gli attori sociali e alla presenza capillare in tutto il territorio italiano possono individuare le aziende meritevoli a cui concedere contributi necessari per la crescita. In questo contesto, anche la Camera di Commercio della Valle d’Aosta ha creato il progetto Punto Impresa Digitale, uno spazio rivolto a tutti i piccoli imprenditori della zona che possono ottenere agevolazioni adeguate ai propri obiettivi di business.

Scheda riassuntiva bando

  • Nome del bando: Bando Voucher Digitali I4.0 – Anno 2020
  • A chi è rivolto il bando: MPMI della Val d’Aosta
  • Fondi disponibili: 50.480 euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio Val d’Aosta
  • Le date da segnarsi sul calendario: Data inizio presentazione domanda: 17 giugno 2020. Data fine presentazione domanda: 20 luglio 2020

Obiettivo e fondo stanziato

Il bando è stato approvato con la delibera n.29 del 10 giugno 2020. La misura nasce per raggiungere tre obiettivi. Il primo è quello di incentivare la collaborazione tra MPMI e altri soggetti qualificati nell’uso di tecnologie I4.0 che possano avviare modelli di business 4.0 e modelli sostenibili.

Il secondo obiettivo è quello di promuovere l’uso di soluzioni mirate all’uso di nuove competenze e tecnologie digitali in modo da concretizzare il Piano Transizione 4.0. Il terzo obiettivo è favorire l’applicazione di soluzioni digitali per permettere alle imprese di lavorare anche durante la crisi sanitaria da Covid-19 e ripartire nel periodo post-emergenziale. Per realizzare gli obiettivi del bando sono stati stanziati 50.480 euro.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese che operano nella circoscrizione della Camera di Commercio Valdostana e siano in regola con il pagamento del diritto annuale e gli altri contributi. Inoltre, non devono essere state in difficoltà al 31 dicembre 2019 e possedere i requisiti e gli obblighi indicati nel bando. Il contributo viene concesso alla singola impresa, che può presentare una sola richiesta. Inoltre, i beneficiari non possono essere fornitori di servizi o beni della Camera o avere collegamenti con essi.

Contributo

L’agevolazione viene concessa sotto forma di voucher che copre fino all’80% delle spese ammissibili per un importo massimo di 3.500 euro.

Spese ammesse dal bando

Gli interventi ammessi devono rientrare nell’elenco pubblicato all’interno del bando. Sono ammesse le spese per servizi di consulenza e formazione legate ad una o più tecnologie previste per la digitalizzazione. Con il voucher è possibile sostenere anche le spese per abbattere oneri di qualsiasi natura, anche quelli per i prestiti richiesti per la realizzazione di progetti innovativi digitali legati agli ambiti di intervento del bando.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Tutte le spese possono essere sostenute dal 1° gennaio 2020 fino al 90° giorno successivo alla data di comunicazione all’impresa della concessione. Infine, l’investimento minimo richiesto è di 1.000 euro.

Termine di scadenza

Le domande si possono inviare dalle ore 8:30 del 17 giugno 2020 alle ore 15:00 del 20 luglio 2020.

Procedure e invio domanda

Le domande di partecipazione al bando, e tutta la documentazione allegata, possono essere inviate esclusivamente via PEC al seguente indirizzo: registro.imprese@ao.legalmail.camcom.it.

Le domande devono avere la firma digitale del legale rappresentante ma la gestione della procedura può essere affidata anche ad un intermediario abilitato all’invio delle pratiche online. Inoltre, è fondamentale indicare un indirizzo PEC su cui ricevere tutte le comunicazioni ufficiali legate alla procedura di assegnazione e gestione dei voucher.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande verranno accolte secondo una procedura a sportello, cioè in base all’ordine cronologico di arrivo. Verrà effettuata una istruttoria amministrativa-formale e verrà verificata l’attinenza con gli ambiti tecnologici descritti nel bando. Alla fine dell’istruttoria verrà adottato un decreto in cui si concederanno o meno i contributi, ogni risultato verrà motivato. Il provvedimento verrà comunicato all’impresa. L’erogazione del contributo avverrà solo dopo l’invio e l’approvazione della rendicontazione inviata dall’impresa beneficiaria.

I beneficiari ammessi sono tenuti a rispettare requisiti e obblighi previsti dal bando, i tempi di inizio e fine dei lavori e altre scadenze, tracciare le spese e rispettare il progetto presentato nella domanda. Inoltre, devono realizzare un intervento che richiede un investimento minimo di 1.000 euro e segnalare tempestivamente qualsiasi modifica o cambiamento, pena la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutta la documentazione allegata si può consultare e scaricare dal sito della Camera Valdostana.

Per informazioni e chiarimenti sul bando è possibile contattare l’ente attraverso il seguente indirizzo e-mail: pid@ao.camcom.it oppure il numero di telefono: 0165 573077.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...