Home Page Business

PMI Livorno e Grosseto, bando per l'internazionalizzazione

Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno concederà un voucher per sostenere le MPMI che vogliono operare all’estero. Ecco i dettagli

DATA APERTURA dal 30 giu 2020 al 15 dic 2020
regione Toscana

Affacciarsi e operare nei mercati internazionali è nei progetti di tante micro, piccole e medie aziende italiane. Per raggiungere tale obiettivo con successo occorre però studiare approfonditamente il Paese di destinazione e avere una strategia studiata nei minimi dettagli e le risorse necessarie per realizzarla al meglio. La Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno per sostenere i percorsi di internazionalizzazione delle aziende locali concede dei voucher pensati per sostenere le spese. Chi ha intenzione di intraprendere questo percorso e ha tutti i requisiti può fa subito inoltrare la domanda per avere l’agevolazione.

Scheda riassuntiva bando

  • Nome del bando: Bando per la concessione di contributi per l’internazionalizzazione delle imprese
  • A chi è rivolto il bando: MPMI di Livorno e Grosseto
  • Fondi disponibili: 50 mila euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
  • Le date da segnarsi sul calendario: Data inizio invio domande: 30 giugno 2020. Data fine invio domande: 15 dicembre 2020

Obiettivo e fondo stanziato

La Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno intende sostenere le micro, piccole e medie imprese che vogliono compiere percorsi di internazionalizzazione. Al tal fine, il bando concederà contributi a fondo perduto per l’acquisto di beni e servizi pensati per esordire e rafforzare la propria posizione nei mercati esteri, anche grazie all’uso di nuove tecnologie. Le risorse finanziarie a disposizione ammontano a 50 mila euro.

Soggetti interessati

Il bando si rivolge a micro, piccole e medie imprese, anche sotto forma di cooperative e consorzi, con sede legale nella provincia di Livorno o Grosseto, che siano attive e regolarmente iscritte al Registro delle Imprese della CCIAA della Maremma e Tirreno, che siano in regola con il pagamento del diritto camerale e degli altri contributi e non abbiano contratti di fornitura di servizi con la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno.

Contributo

L’agevolazione è concessa sotto forma di voucher pari al 70% delle spese sostenute ammissibili, per un importo massimo di 2 mila euro per ogni azienda, oltre ad un eventuale premio per il rating di legalità. L’investimento minimo deve essere pari a 1.000 euro.

Spese ammesse dal bando

Gli ambiti di attività ammesse al sostegno dovranno riguardare:

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

  • percorsi di rafforzamento della presenza all’estero, dallo studio e l’ottimizzazione di strategie di marketing e promozione in lingua straniera ai servizi di assistenza amministrativa e legale, senza dimenticare la necessità di applicare le regole dei diversi Paesi legate all’emergenza sanitaria da Covid-19.
  • sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero, basati anche su soluzioni digitali, per esempio la realizzazione di programmi di virtual matchmaking, cioè programmi di incontro tra buyer internazionali e operatori nazionali, avvio e sviluppo della gestione del business online, attraverso l’uso di piattaforme digitali, marketplace o sistemi di smart payment internazionali.

Le spese ammesse al bando sono legate ai due ambiti di intervento e nello specifico riguardano i servizi di consulenza e strumentali, noleggio di beni funzionali al progetto, realizzazione di spazi espositivi e incontri di affari, compresa quota di partecipazione e spese per eventuale trasporto dei prodotti.

Termine di scadenza

Le domande di partecipazione si possono inoltrare dal 30 giugno fino al 15 dicembre 2020.

Procedure e invio domanda

La domanda e gli allegati devono essere trasmessi esclusivamente in via telematica tramite PEC al seguente indirizzo cameradicommercio@pec.lg.camcom.it. Occorre indicare come oggetto del messaggio: “Bando internazionalizzazione 2020”. Ogni e-mail deve contenere solo una domanda di partecipazione e tutti i documenti necessari, che sono indicati nel bando.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande pervenute alla Camera di Commercio vengono accolte con una procedura a sportello, cioè secondo l’ordine di arrivo. Sottoposte a istruttoria per una durata complessiva di 45 giorni. Al raggiungimento del limite della disponibilità economica le imprese potranno comunque inviare la domanda fino alla scadenza e verranno inserite in lista di attesa, fino al 20% della dotazione finanziaria.

Potranno ricevere il finanziamento solo nel caso in cui si aumentino i fondi oppure in caso di rinuncia o decadenza di un altro contributo. I beneficiari sono tenuti a rispettare tutti gli obblighi e le disposizioni del bando: per esempio, sono tenute a fornire tutta la documentazione richiesta nei modi e nei tempi decisi, assicurare la completa realizzazione del progetto, comunicare alla Camera eventuali variazioni, non opporsi a eventuali ispezioni e controlli, pena la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Per informazioni legate al bando è possibile rivolgersi alla Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, scrivendo un’e-mail a promozione@lg.camcom.it. Il referente della sede di Livorno è Elisabetta Rimicci, mentre quella per la sede di Grosseto è Roberta Paris. Per tutte le comunicazioni ufficiali occorre utilizzare la PEC cameradicommercio@pec.lg.camcom.it.

Il bando e tutta la documentazione sono disponibili sul sito web della Camera di Commercio Maremma e del Tirreno.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...