Home Page Business

Perchè conviene adottare una strategia inclusiva

Dalle attività di Diversity & Inclusion al marketing inclusivo: i consumatori sono sempre più attenti ai valori del brand. Ecco alcuni consigli per le aziende

Alt text

Valori come diversità, inclusione, rappresentanza sono sempre più importanti per consumatori e aziende. Queste ultime decidono di abbracciare il marketing inclusivo e operazioni legati ad un concetto importante, il “Diversity & Inclusion” con cui si vuole promuovere un ambiente lavorativo sereno, che tenga conto delle diversità di ogni persona che lavora in azienda, in modo da migliorare le performance.

Quindi le attività si rivolgono sia all’esterno sia all’interno dell’impresa: da una parte abbiamo il marketing inclusivo, dall’altra le attività D&I. Entrambe sono importanti, come due facce della stessa medaglia, per tale motivo i brand devono essere coerenti. Infatti, se si sviluppassero attività di marketing inclusivo ma il benessere aziendale venisse ignorato, emergerebbe un’incoerenza che farebbe perdere credibilità all’azienda. Ma quali sono i vantaggi reali nell’adozione di una strategia inclusiva?

Diversità e inclusione: il ruolo delle aziende

Negli ultimi anni i consumatori sono diventati sempre più attenti alle tematiche sociali, a quelle che riguardano la diversità e l’inclusione. Le persone vedono nelle aziende non solo dei fornitori di servizi e prodotti, ma dei veri e propri modelli che, per essere scelti, devono abbracciare specifici valori. Infatti, gli italiani tendono sempre più a scegliere brand consapevoli ed etici, capaci di dare il contributo sulle tematiche più importanti a livello sociale. Ciò è sottolineato anche all’interno del Diversity Brand Index 2021, che oltre agli altri dati ha sottolineato anche che i brand ritenuti più inclusivi nel 2020 hanno ottenuto una crescita dei ricavi del 23%.

Secondo uno studio del professore all’Università Bocconi Sandro Castaldo, il 63% degli intervistati sceglie brand inclusivi e le aziende che adottano questa linea in modo coerente non rischiano la propria credibilità, anzi vengono percepite come affidabili. Il ruolo delle imprese è determinante: attraverso le loro scelte e azioni possono davvero contribuire al miglioramento sotto questo punto di vista: da una parte possono migliorare la qualità di vita dei dipendenti, dall’altro possono costruire messaggi o mettere in atto attività di marketing inclusive. Le persone che si identificano in tali valori sono sempre di più e vedono nel brand un alleato, qualcuno a cui vale la pena dare la propria fiducia perchè appoggia gli stessi ideali. Il Diversity Brand Index 2021 ha premiato numerose aziende, esempi di inclusione, da cui prendere spunto.

Realizza un Sito web professionale
con i nostri esperti!
Scopri come

Diversità e inclusione: come creare una strategia in azienda

Come accennato, perchè un’impresa sia davvero credibile deve attuare operazioni sia interne sia esterne. Le idee sono davvero tante, il segreto però è essere credibili, anche perchè sennò si verrà accusati del cosiddetto “woke washing” ovvero realizzare tali attività solo per ripulire l’immagine e la reputazione dell’azienda e non perchè si sposano davvero determinati ideali. Per esempio, usare un linguaggio inclusivo nei contenuti aziendali, come i social network o il blog è utile ma non sufficiente per definirsi un’azienda davvero inclusiva.

Anzi, se si usano termini inclusivi ma di fatto non si fa nulla per rappresentare davvero tutte le persone allora questa attività può diventare addirittura controproducente. Quindi è fondamentale pensare a un ampio ventaglio di attività e comunicarle adeguatamente. Ma cosa si può fare, di fatto, per migliorare questi aspetti? Le idee sono tante, cambiano in base al settore e alla singola azienda.

Come gestire le attività di diversity e inclusion

Le azioni legate alla D&I sono davvero tante. Tutto può iniziare dalle assunzioni, ovvero dall’attenzione verso tutte le categorie di persone, anche quelle meno avvantaggiate. L’obiettivo potrebbe essere quello di accogliere tutte le diversità per portare valore all’azienda. Anche la formazione è indispensabile, inclusa quella che tende ad abbattere stereotipi e pregiudizi in azienda. Si potrebbe, quindi, assicurare una buona formazione al personale in modo da migliorare le competenze ma anche per rendere chiaro il bisogno di includere e impegnarsi a livello sociale. Tra le altre attività c’è la possibilità di inserire degli asili aziendali in modo da aiutare lavoratori e lavoratrici con figli oppure eliminare tutte le barriere architettoniche e anche stabilire politiche di welfare aziendale. Queste azioni devono essere pensate anche per l’esterno. E naturalmente tutto deve essere comunicato al meglio!

Uno dei canali più importanti da cui partire potrebbe essere l’accessibilità del sito web, il biglietto da visita online di qualsiasi azienda. Vuoi migliorare il tuo o crearne uno ancora più performante? Affidati agli esperti di Italiaonline per creare le tue pagine web!

Realizza un Sito web professionale
con i nostri esperti!
Scopri come

Caricamento contenuti...