Home Page Business

Pacchetto credito, le misure della Regione Lombardia per le PMI in crisi per il Covid-19

La Regione Lombardia avvia 5 provvedimenti pensati per aiutare le aziende a superare la crisi del Covid-19. Ecco quali sono

Alt text

L’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha colpito tutta Italia, ma c’è una regione in particolare che ha subito importanti ripercussioni negative: la Lombardia. Per fronteggiare le difficoltà e aiutare le aziende durante la delicata fase di ripresa, la Regione ha elaborato un pacchetto di misure pensate per aziende e liberi professionisti.

L’obiettivo è quello di erogare liquidità in tempi rapidi in modo da rimettersi in moto e riprendere i ritmi lavorativi efficacemente. Gli interventi rientrano nel cosiddetto “Pacchetto Credito” e permetteranno l’accesso al credito per circa 6.500 imprese. L’ammontare complessivo dei finanziamenti è stimato attorno ai 400 milioni di euro. A questi si aggiunge il Fondo Centrale di Garanzia che permette di raggiungere 1 miliardo di euro. Gli interventi sono in tutto cinque e pensati principalmente per piccole, medie imprese e liberi professionisti.

Regione Lombardia: Linea di Intervento Controgaranzia 3

La prima tipologia di intervento pensata dalla Regione Lombardia è la Controgaranzia 3 istituita con il DGR n. 3053 del 15 aprile 2020. Per realizzarla sono stati stanziati complessivamente 7.5 milioni di euro.

L’intervento si rivolge alle PMI e liberi professionisti che operano in Lombardia. L’agevolazione consiste nel rilasciare agli interessati una controgaranzia gratuita, concessa per il massimo dell’80% dell’importo garantito da un Confidi Accreditato (elevabile al 90% in casi specifici). L’importo massimo concesso per la singola controgaranzia è di 800mila euro e ha una durata di 84 mesi.

Esiste già un elenco dei Confidi Accreditati ed è in continuo aggiornamento. Per partecipare basta consultare l’elenco dei Confidi, selezionarne uno e prendere appuntamento per avere informazioni e attivare il prestito. La domanda può essere presentata esclusivamente online al seguente indirizzo: http://www.bandi.servizirl.it/procedimenti/bando/RLO12020010542 dalle ore 12:00 del 27 aprile 2020 alle 23.45 del 6 maggio 2020. Tutta la documentazione legata all’intervento Controgaranzia 3 è disponibile nella apposita pagina web del sito della Regione Lombardia. Infine, per informazioni è possibile contattare il seguente indirizzo e-mail: controgaranzie@finlombarda.it.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Linea di intervento FAICredito: blocco tassi dei finanziamenti

La seconda linea di intervento pensata dalla Regione Lombardia si rivolge alle micro, piccole e medie imprese (MPMI) che operano nel territorio. L’obiettivo è abbattere i tassi dei finanziamenti fino al 3% attraverso un contributo in conto interessi. La misura, permessa anche da un accordo con il Sistema Camerale Lombardo, ha una dotazione finanziaria di 11.6milioni di euro, di cui 9,1 milioni stanziati dalle Camere di Commercio e 2,5 milioni dalla Regione Lombardia.

Le imprese interessate devono aver chiesto un finanziamento minimo di 10mila euro e massimo 100mila euro caratterizzato da una durata minima di 12 mesi e massima di 24 mesi, stipulato dal 24 febbraio 2020. Il contributo sarà concesso rapidamente, ovvero entro 30 giorni dalla richiesta. Le aziende che presentano domanda tramite un Confidi ottengono la copertura del 50% dei costi di garanzia (costi di istruttoria compresi), fino a 1.000 euro. La domanda può essere presentata esclusivamente online dall’impresa oppure dal Confidi a cui si è affidata. La documentazione deve essere caricata sulla piattaforma http://webtelemaco.infocamere.it dalle ore 10:00 del 29 aprile fino alle ore 12:00 del 30 ottobre 2020. Sul sito della Regione è possibile consultare l’avviso e gli allegati all’indirizzo del Bando FAICredito.

GENIUS: rinnovo contributi per le aziende

La terza linea di intervento si chiama Genius ed è pensata per trasformare le agevolazioni concesse dal 31 gennaio 2015 al 31 gennaio 2020 in contributi a fondo perduto. I soggetti interessati da questa misura sono tutte le imprese che hanno già rendicontato le spese in seguito alla concessione di un finanziamento a fondo perduto ma poi hanno dovuto chiudere la sede per cui hanno ricevuto l’agevolazione a causa della crisi del 2020.

Non hanno quindi mantenuto l’obbligo di mantenere la sede aperta per almeno 3/5 anni a causa di fattori esterni, e più specificatamente la crisi sanitaria Covid-19. In condizioni normali dovrebbero quindi restituire il contributo, ma essendo una situazione di emergenza, non sono tenute a farlo. Queste imprese, nonostante la chiusura della sede, non devono aver cessato la propria attività.

L’agevolazione verrà concessa in modo automatico dopo una verifica del Registro delle Imprese da parte dell’ente competenze, la Direzione Generale Sviluppo economico. Tale controllo verrà effettuato entro il 15 dicembre 2020.

Credito Adesso: Regione Lombardia aumenta la dotazione finanziaria

Il fondo destinato alla misura “Credito Adesso” è stato incrementato di 2 milioni di euro per abbattimento tassi e 39 milioni di euro per i finanziamenti, arrivando così a una dotazione finanziaria totale di 73 milioni di euro.

L’obiettivo è garantire ad aziende e liberi professionisti lombardi un accesso rapido alla liquidità in modo da continuare ad operare e superare le difficoltà legate all’emergenza. La misura prevede un contributo sotto forma di finanziamento da parte di FinLombarda, Confidi e banche convenzionate, più un contributo in conto interessi per abbattere i tassi dei prestiti al 3%. I destinatari di questa misura, e relativi finanziamenti, sono:

  • Professionisti e studi professionali: finanziamento da 18mila a 200mila euro.
  • PMI: finanziamento da 18mila a 750mila euro.
  • MID-CAP: finanziamento fino a 1.5 milioni di euro.

Tutti gli interessati possono inoltrare la domanda tramite il sistema Bandi Online a partire dal 23 aprile 2020 fino ad esaurimento risorse. Ulteriori informazioni e tutta la documentazione legata all’intervento sono disponibili sulla pagina Credito Adesso.

Credito Adesso Evolution: ancora finanziamenti per professionisti e imprese

L’ultimo intervento inserito nel Pacchetto Credito della Regione Lombardia è una vera e propria evoluzione del precedente, non a caso si chiama Credito Adesso Evolution. Ecco chi sono i destinatari e relativi livello di finanziamento:

  • Da 18mila a 200mila euro per professionisti e studi professionali.
  • Da 100mila euro a 800mila euro per le PMI.
  • Da 100mila a 1.5 milioni di euro per le MID-CAP.

Inoltre, viene prolungata la data del finanziamento da 36 a 72 mesi. Rispetto a Credito Adesso, viene aumentato il massimo dell’importo per le PMI a 800mila euro e incrementato il valore minimo del finanziamento concesso a PMI e MID-CAP da 18mila a 100mila euro. Anche in questo caso, per presentare la domanda occorre accedere al sistema Bandi Online della Regione Lombardia.

L’ente ha creato una pagina dedicata al Coronavirus che raccoglie tutti gli interventi pensati per cittadini, organizzazioni, gruppi e imprese.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...