Home Page Business

Novara Restart Anno 2020, il bando per le PMI innovative

Contributi a fondo perduto per digitalizzazione, internazionalizzazione e misure anti Covid-19 effettuati da parte delle aziende di Novara

DATA APERTURA dal 15 giu 2020 al 15 ott 2020
regione

La Camera di Commercio di Novara ha stanziato 1.450.00euro per le imprese della propria circoscrizione. L’obiettivo? Aiutarle nella delicata fase della ripartenza dopo l’emergenza legata al Covid-19. E per raggiungere questo obiettivo, l’ente ha pubblicato un nuovo bando che concede contributi a fondo perduto per sostenere l’applicazione di misure anti-contagio. Ma il bando vuole aiutare le imprese anche in altri ambiti, infatti i contributi serviranno ad aiutare percorsi di digitalizzazione e internazionalizzazione intrapresi dalle imprese.

Scheda riassuntiva bando

  • Nome del bando: Bando Novara Restart – Anno 2020
  • A chi è rivolto il bando: imprese della CCIAA di Novara
  • Fondi disponibili: 1.450.000 euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Novara
  • Le date da segnarsi sul calendario: Data inizio invio domande: 15 giugno 2020 Data fine invio domande: 15 ottobre 2020

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è quello di supportare le imprese appartenenti alla circoscrizione della Camera di Commercio di Novara. In particolar modo sostenerle nella fase di ripresa dal Covid-19. A tal fine, sono previsti contributi a fondo perduto per investimenti in tecnologie digitali, da hardware a software, fino a servizi specialistici. Oltre a questo, il bando nasce per sostenere le spese per l’internazionalizzazione e per l’adeguamento alle misure anti-contagio legate al Covid-19, tra queste c’è anche la continuazione dello smart working. Le risorse complessive per il bando ammontano a 1.450.000 euro.

Soggetti interessati

Possono presentare la propria domanda di partecipazione le imprese con sede legale o unità locale nella circoscrizione della Camera di Commercio di Novara, con i seguenti requisiti al momento della domanda e fino alla liquidazione del contributo:

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

  • essere attive, iscritte al Registro delle Imprese e in regola col pagamento del diritto annuale;
  • l’investimento deve essere coerente con l’attività dell’impresa;
  • essere in regola con gli obblighi contributivi;
  • non trovarsi in difficoltà al 31 dicembre 2019;
  • non devono essere fornitori della Camera di Commercio;

Le imprese possono presentare una sola richiesta di contributo.

Contributo

L’agevolazione è concessa sotto forma di contributo a fondo perduto che copre il 50% delle spese ammissibili. Il contributo massimo è pari a 3.000 euro, mentre l’investimento minimo per partecipare al bando è di 1.000 euro.

Spese ammesse dal bando

Sono ammesse al bando le seguenti spese:

SPESE INNOVAZIONE PID:

  • Dispositivi, come computer o tablet finalizzati al lavoro da remoto o smart working, spese per l’acquisto di tecnologie e servizi in cloud, VPN, VoIP, sistemi backup, ripristino dati e altre soluzioni per lavorare e collaborare a distanza.
  • Software e altri servizi per i clienti all’estero, come ad esempio app, siti web, e-commerce o piattaforme di delivery.
  • Strumentazione e servizi per la connettività.
  • Consulenza per gli investimenti precedenti.

SPESE COVID-19

Vuoi vendere online?
Crea il tuo e-commerce con i nostri esperti!

Scopri come

  • Consulenza per la messa in sicurezza dell’azienda.
  • Materiale per delimitare gli spazi e marcare le distanze di sicurezza.
  • Strumenti per la misurazione della temperatura corporea e sistema controllo accessi.
  • Strumenti per sanificare gli ambienti e le attrezzature da lavoro.
  • Materiale segnaletico informativo.

SPESE INTERNAZIONALIZZAZIONE

  • Servizi di analisi e orientamento per l’accesso ai mercati esteri.
  • Promozione e marketing in lingua straniera.
  • Certificazioni per esportare all’estero i prodotti.
  • Servizi di assistenza legali e contrattuali legati all’estero.

SPESE FORMAZIONE TRAINING

  • Formazione dei dipendenti, titolari e soci in materie legate all’internazionalizzazione, sicurezza e innovazione.

Sono ammesse le spese sostenute e documentate dal 1° febbraio 2020 al 15 ottobre 2020.

Termine di scadenza

Le domande possono essere presentate dalle ore 12:00 del 25 giugno 2020 alle ore 21:00 del 15 ottobre 2020.

Procedure e invio domanda

Le domande richiesta devono essere presentate esclusivamente in via telematica tramite lo sportello “Contributi alle imprese” del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, previa registrazione. La registrazione al servizio richiede due giorni lavorativi. La domanda deve essere firmata digitalmente e corredata di tutti i documenti necessari, la cui lista completa è pubblicata nel bando. È obbligatorio indicare un indirizzo PEC dove l’impresa gestisce tutte le comunicazioni ufficiali legate alla misura.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande sono gestite tramite procedura valutativa a sportello, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande. La Camera di Commercio può richiedere l’integrazione di eventuali documenti che dovranno essere presentati dall’azienda richiedente entro 10 giorni, pena la decadenza della domanda di contributo.

L’istruttoria verrà svolta fino all’esaurimento delle risorse disponibili. Le domande che non riusciranno ad ottenere il beneficio a causa dei mancati fondi entreranno in una lista di attesa e subentrare in caso di nuove disponibilità. Al termine dell’istruttoria, il Settore camerale competente comunicherà i risultati a tutti i richiedenti. Il termine di conclusione del procedimento è fissato al 30 novembre 2020.

Il contributo viene revocato in caso di mancata o diversa realizzazione del progetto presentato, dichiarazioni mendaci o inesatte da parte dell’azienda beneficiaria, impossibilità di effettuare i controlli per cause legate al beneficiario o esito negativo dei controlli.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutti gli allegati possono essere consultati e scaricati dal sito web della Camera di Commercio di Novara.

Eventuali informazioni e chiarimenti possono richiesti al seguente indirizzo: servizi.imprese@no.camcom.it o alla PEC affari.generali@no.legalmail.camcom.it.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...