Home Page Business

Investimenti in innovazione, 5.6 milioni di euro dalla Regione Abruzzo

Nuovi prodotti, servizi e processi: le MPMI dell’Abruzzo hanno a disposizione un nuovo contributo per le loro attività innovative. Scopri i dettagli.

DATA APERTURA dal 6 mar 2020 al 31 mag 2020
regione Abruzzo

L’innovazione è alla base della crescita aziendale: solo le imprese che sanno aggiornare prodotti e processi alle esigenze del mercato possono andare avanti. Tuttavia, per compiere tali interventi è necessario investire e avere le risorse adeguate. La Regione Abruzzo interviene per sostenere i progetti innovativi effettuati dalle micro, piccole e medie imprese del territorio. E per farlo ha stanziato 5.6 milioni di euro.

Le domande devono essere inviate tramite la procedura online e verranno sottoposte a istruttoria. Al termine verrà stilata una graduatoria degli ammessi al contributo.

Scheda riassuntiva bando Regione Abruzzo

  • Nome del bando: Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale
  • A chi è rivolto il bando: micro, piccole e medie imprese operative in Abruzzo.
  • Fondi disponibili: 5.6 milioni di euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Abruzzo
  • Le date da segnarsi sul calendario: Data inizio compilazione domande: 6 marzo 2020. Data termine presentazione domande: 31 maggio 2020

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo è incentivare la competitività delle imprese che operano nella Regione Abruzzo, aiutandole ad investire nella realizzazione di nuovi prodotti e innovare i processi produttivi. A tal fine viene concesso un contributo per l’acquisto di beni tangibili, come macchinari e apparecchi, ma anche consulenze e servizi di accompagnamento alla ristrutturazione aziendale.

La Regione Abruzzo ha stanziato un fondo di 5.6 milioni di euro.

Soggetti interessati

Il bando si rivolge alle micro, piccole e medie imprese che hanno sede operativa nella Regione Abruzzo e che sono iscritte alla Camera di Commercio. L’agevolazione è rivolta solamente ad aziende con alcuni codici ATECO 2007 : i settori sono elencati nell’allegato A del bando. Ogni impresa può presentare una sola domanda.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Contributo

L’agevolazione è erogata sottoforma di contributo in conto capitale sulla spesa ammissibile, rispettando il regolamento De Minimis. I contributi concessi possono essere di 30%, 35 %, 40 %, 45%, 50% in base all’ammontare della spesa.

Spese ammesse dal bando

Sono ammessi al contributo gli interventi mirati all’implementazione di un nuovo prodotto o l’innovazione di un processo produttivo già avviato grazie all’introduzione di nuove tecniche, strumenti, tecnologie, che possono diminuire il costo unitario di produzione o aumentare la capacità produttiva dell’azienda. La spesa minima da presentare è di 70 mila euro e deve essere effettuata dopo la pubblicazione del bando, pena l’esclusione.

Le spese ammesse sono le seguenti:

  • Acquisto di macchinari, impianti, attrezzature nuovi di fabbrica finalizzati all’esecuzione delle attività ammesse.
  • Opere murarie e impiantistiche (massimo 20% dell’investimento).
  • Software informatici, licenze, brevetti, know-how e conoscenze tecniche non brevettate.
  • Servizi di consulenza finalizzati ad acquisire conoscenze per realizzare il progetto (limite 5% della spesa totale, comunque non superiore a 5mila euro).
  • Fideiussione bancaria.
  • Perizia giurata (massimo 3% dell’investimento, comunque non superiore ai 3mila euro).

Termine di scadenza

Il caricamento dei documenti nella apposita piattaforma online è disponibile a partire dalle ore 12:00 del 6 marzo 2020. Il termine ultimo sono le ore 12:00 del 31 maggio 2020.

Procedure e invio domanda

La domanda, e tutta la documentazione necessaria, possono essere inviate esclusivamente online, seguendo le istruzioni pubblicate sul sito della Regione Abruzzo: http://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/

Dopo l’accesso all’Area Riservata, occorre seguire la procedura indicata caricando la domanda e tutti gli allegati elencati all’interno del Bando. Nella domanda è necessario inserire una PEC che verrà utilizzata per ogni comunicazione successiva.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande sono sottoposte ad istruttoria da parte di una commissione nominata dal Dirigente del Servizio Competitività e Attrazione degli Investimenti. L’istruttoria si conclude in 60 giorni, salvo richiesta di chiarimenti e integrazioni richieste dalla Commissione ai richiedenti. In seguito, il Sistema Informativo Regionale stilerà una graduatoria provvisoria dove viene assegnato un punteggio ad ogni progetto, inserendo ammessi e non ammessi, in base a una tabella di criteri descritta nel bando. Successivamente, verrà stilata un’ulteriore graduatoria in base al merito delle istanze ammesse.

La valutazione si conclude con il Verbale della Commissione di Valutazione dove è pubblicata la graduatoria finale. L’esito viene pubblicato sul BURAT e comunicato sia agli ammessi sia agli esclusi via PEC. Gli ammessi sono tenuti a dichiarare la volontà di attuare l’intervento tramite una comunicazione da trasmettere entro 15 giorni dall’esito.

Il progetto deve essere terminato entro 12 mesi dalla graduatoria pubblicata sul BURAT. Il contributo è erogato in base allo stato di avanzamento dei lavori, perciò il beneficiario ammesso è tenuto a fornire una rendicontazione relativa alla prosecuzione delle attività. Se il beneficiario ammesso non si attiene agli obblighi, tempi e modalità descritte nel bando subisce la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutti gli allegati sono pubblicati sul sito web della Regione Abruzzo.

L’ufficio referente del bando è il Dipartimento Sviluppo Economico-Turismo – Servizio Competitività e Attrazione degli Investimenti della Regione Abruzzo.

Tutte le informazioni relative alla misura possono essere richieste ai seguenti indirizzi e-mail: dpg015@regione.abruzzo.it e dpg015@pec.regione.abruzzo.it.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...